Società Benefit

save NRG diventa Società Benefit e accelera su climate action, social inclusion ed energy transition

Con il passaggio a società Benefit, save NRG perseguirà, oltre alla crescita economica, anche finalità di beneficio comune, rivolte all’ambiente e alle persone. In particolare, si parla di lotta al cambiamento climatico, di politiche di inclusione al proprio interno e rispetto ai propri clienti, di attenzione alla comunità alla quale, attraverso strumenti finanziari e attività di charity, permetterà l’accesso alla transizione energetica

07 Lug 2021

Ai sensi della Legge n. 208/2015 e della Legge di Stabilità del 2016, che regolano le attività dell’innovativa forma societaria identificata nei termini di Società Benefit, save NRG, l’innovativa azienda italiana che accompagna imprese e privati nei processi di transizione energetica e decarbonizzazione, ha indicato nell’oggetto sociale del nuovo Statuto sia lo scopo economico che “finalità di beneficio comune, con l’impegno di operare in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni e attività culturali e sociali, enti e associazioni” ed altri stakeholder.

Inoltre, ha adeguato l’organo amministrativo, con la nomina di un Manager il CEO Marco Merlo Campioni, a cui è stato affidato l’incarico di Responsabile dell’Impatto e a cui sono stati assegnati gli obiettivi da perseguire per le finalità benefit. “Abbiamo sempre compiuto le nostre scelte aziendali e misurato i nostri comportamenti all’insegna dei valori della sostenibilità, della preservazione dell’ambiente e della trasparenza, fin dall’inizio parte del nostro scopo sociale – commenta Campioni – La trasformazione odierna è per noi un atto dovuto e da oggi queste scelte e questi comportamenti trovano una cornice normativa adeguata consentendoci in futuro di perseguire i nostri obiettivi di sostenibilità e beneficio comune, con una determinazione ancora maggiore”.

Il risultato del B Impact Assessment (BIA) – standard di misurazione esterno internazionale – supera il punteggio di eccellenza di 80 punti che permette di sottoporre l’assessment a B Lab, organo indipendente che rilascia le certificazioni B Corp. Un processo di certificazione che probabilmente sarà finalizzato nel corso del 2022. Sarà infine predisposta una Relazione di impatto, indicativa del perseguimento del beneficio comune, resa pubblica insieme al Bilancio, ai fini della massimizzazione della trasparenza per uno sviluppo sostenibile.

Le finalità di beneficio comune: lotta al climate change e inclusione sociale

Il beneficio comune di save NRG si declina in lotta al cambiamento climatico e politiche di inclusione sia al proprio interno (rispetto ai dipendenti e partner), che rispetto ai propri clienti e alla comunità, ai quali la società, attraverso strumenti finanziari e attività di charity, permetterà l’accesso alla transizione energetica.

WHITEPAPER
Protezione dei sistemi OT: una guida per difendersi dalle minacce
Fashion
Retail

“L’obiettivo – continua Merlo Campioni – è generare un valore sociale misurabile, nell’interesse pubblico, pur mantenendo i risultati economici legati alla creazione di valore per gli Azionisti commisurati all’investimento e ai ritorni attesi. Un nuovo modo di ragionare, a nostro parere fondamentale per tutte le aziende come la nostra – sono, infatti, circa 1000 le società italiane che hanno già scelto di diventare benefit, un vero e proprio esercito di aziende che crede nel business as a force for good , che perseguono finalità sostenibili già insite nella propria attività di business, nei settori dell’energia e della sostenibilità. A queste, si accompagnano, da oggi in misura ancor maggiore rispetto al passato, attività volte a favorire la soddisfazione di dipendenti, collaboratori e Partner, politiche inclusive e favorevoli allo sviluppo personale e partnership con organizzazioni non profit impegnate nella sostenibilità e preservazione dell’ambiente”.

Sulla scia del SuperBonus 110%, save NRG spinge ancora di più sulla transizione energetica

Oggi la missione di sostenibilità della società è ulteriormente rafforzata alla luce degli obiettivi europei e italiani di transizione verso un sistema energetico green, circolare e volto alla decarbonizzazione. Nonostante le difficoltà dovute alla pandemia, save NRG ha saputo prepararsi alla ripartenza, allineando le proprie competenze in funzione dell’obiettivo primario della transizione energetica. In particolare, proprio l’anno 2020 ha segnato alcune tappe fondamentali nel percorso di crescita aziendale, attraverso l’impegno nei servizi legati ai benefici normativi del SuperBonus 110%.

“Come operatore energetico e, da oggi a maggior ragione, come Società Benefit – spiega Daniela Torre, Marketing e Communication Manager di save NRG – stiamo operando nella gestione degli investimenti legati al Superbonus 110% per rendere più accessibili ai cittadini e alle imprese interventi nella direzione della sostenibilità, supportando i loro investimenti e permettendo loro di essere parte attiva di un cambiamento necessario e sempre più fondamentale per l’intero sistema Paese. save NRG, in qualità di general contractor ha attualmente in corso quattro cantieri in Lombardia per interventi complessi di riqualificazione energetica di condomini ed è una fra le poche società impegnate nella gestione a tutto campo del SuperBonus 110%”.

Immagine fornita da Shutterstock

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5