E-MOBILITY

Colonnine di ricarica: una scelta nel segno dello sviluppo sostenibile

L’evoluzione verso l’e-mobility vede nella rete di colonnine di ricarica un elemento fondamentale. Queste strutture, oltre a rappresentare la base per l’implementazione su larga scala dei veicoli elettrici, giocano un ruolo chiave nel panorama delle smart city e della transizione energetica.

Pubblicato il 26 Nov 2023

Colonnine di ricarica: l'innovazione tecnologica aiuta performance e diffusione

Colonnine di ricarica per la mobilità elettrica: in viaggio verso l’E-Mobility

L’evoluzione della mobilità elettrica è sempre più in diretta relazione con l’evoluzione verso la mobilità sostenibile e la diffusione di colonnine di ricarica rappresenta uno dei tasselli fondamentali per questa evoluzione e sta diventando un elemento sempre più comune e riconoscibile nel paesaggio urbano. Queste strutture, cruciali per l’implementazione su larga scala dei veicoli elettrici, sono molto più di semplici ‘pompe di benzina‘ per auto a batteria. Il loro funzionamento, infatti, si inserisce in un sistema complesso che coinvolge tecnologia avanzata, gestione energetica e infrastrutture urbane per dare ita a una mobilità intelligente e per contribuire alla realizzazione di soluzioni di e-mobility per le smart city. Inoltre, le colonnine di ricarica rappresentano uno degli attori principali nel panorama della mobilità sostenibile, con un ruolo chiave sia nell’immediato futuro della transizione energetica, sia negli sviluppi a lungo termine dell’elettrificazione dei trasporti.

L’importanza delle colonnine di ricarica per la mobilità elettrica

Nel panorama di una mobilità urbana ed extraurbana che si muove verso lo sviluppo sostenibile le colonnine di ricarica per veicoli elettrici si configurano come cardine del cambiamento: rappresentano infatti l’infrastruttura necessaria per alimentare una flotta in costante crescita di automobili a zero emissioni. La loro presenza sul territorio non è solo un segnale tangibile della transizione verso un modello energetico più pulito, ma costituisce anche un fattore chiave nella scelta dei consumatori di abbracciare la mobilità elettrica. Senza una rete capillare e affidabile di punti di ricarica, infatti, la mobilità elettrica rischia di rimanere confinata a un nicchia limitata.

Come funzionano le colonnine di ricarica elettrica

Le colonnine di ricarica sono dotate di diverse modalità di collegamento compatibili con i vari modelli di veicoli elettrici presenti sul mercato. Queste stazioni convertono l’energia alternativa della rete in corrente continua, necessaria per il rifornimento delle batterie dei veicoli. Il tempo necessario per una carica completa varia in base alla potenza della colonnina e alla capacità della batteria dell’auto. Esistono stazioni ad alta velocità che permettono tempi di ricarica molto brevi, rendendo così più agevole e flessibile l’uso del veicolo elettrico. Le colonnine possono essere implementate in vari contesti, dai parcheggi pubblici a quelli privati, dalle stazioni di servizio alle aree di sosta lungo le autostrade e possono entrare a far parte della strategia per la mobilità di una impresa ed essere installate, ad esempio, nell’ambito dei parcheggi aziendali.

Il ruolo delle colonnine di ricarica nel panorama della mobilità sostenibile

Le colonnine di ricarica svolgono dunque un ruolo cruciale: non solo alimentano i veicoli elettrici, ma favoriscono anche l’adozione di questa tecnologia da parte dei consumatori. La presenza diffusa di punti di ricarica può infatti ridurre quella che è conosciuta come “ansia da autonomia”, ovvero la paura di rimanere senza carica. Inoltre, grazie all’utilizzo di energia rinnovabile per la ricarica, queste stazioni contribuiscono alla riduzione delle emissioni nocive nell’atmosfera e alla promozione di un modello energetico più pulito e rispettoso dell’ambiente.

Le principali spinte alla diffusione di colonnine di ricarica elettrica

Gli sviluppi per garantire una maggiore diffusione di colonnine elettriche vedono la concomitanza di diversi fenomeni. Ne elenchiamo alcuni che stanno contribuendo a spingere imprese e Pubbliche Amministrazione verso l’adozione e installazione di queste infrastrutture.

  1. La crescita di mercato della rete di ricarica con la rete di colonnine che si è espansa significativamente. Questo è dovuto principalmente alla crescente domanda di infrastrutture di ricarica per supportare l’aumento delle vendite di veicoli elettrici.
  2. I miglioramento della tecnologia di ricarica che stanno diventando sempre più efficienti e veloci. Le colonnine di ricarica ultrarapida, che permettono di ricaricare la batteria di un’auto elettrica in pochi minuti, stanno diventando sempre più diffuse.
  3. Gli incentivi governativi per promuovere l’adozione dei veicoli elettrici e la costruzione di infrastrutture di ricarica. Questo include sgravi fiscali per le aziende che installano colonnine di ricarica e bonus per l’acquisto di veicoli elettrici.
  4. Gli investimenti delle aziende, sia italiane sia straniere che stanno investendo nel settore delle colonnine di ricarica in Italia. Questo include produttori di auto, fornitori di energia elettrica e start-up cleantech del settore tecnologico.
  5. Un maggiore focus sulla sostenibilità che sta spingendo sia i consumatori che le aziende a scegliere soluzioni di mobilità più green. Questo sta favorendo l’adozione dei veicoli elettrici e, di conseguenza, la domanda di colonnine di ricarica.
  6. Il ruolo dell’innovazione tecnologica nelle colonnine di ricarica

Il ruolo dell’innovazione tecnologica nella diffusione delle colonnine di ricarica

L’innovazione tecnlogica svolge un ruolo chiave nella crescita del mercato legato alle colonnine di ricarica e si sviluppa in diverse direzioni.

  • Nell’ambito della ricarica rapida. Le colonnine di ricarica di ultima generazione offrono la possibilità di ricarica molto più veloce, che permette di ricaricare completamente un veicolo elettrico in meno di un’ora. Alcuni modelli più avanzati, noti come supercharger o hypercharger, possono ricaricare fino all’80% della batteria in soli 20-30 minuti.
  • Ricarica wireless. Questa tecnologia è ancora in fase di sviluppo e permetterà di ricaricare un veicolo elettrico semplicemente parcheggiandolo sopra una piastra di ricarica, senza bisogno di collegare alcun cavo.
  • Connessione intelligente. Le colonnine di ricarica moderne sono spesso dotate di connettività internet, che permette agli utenti di monitorare e gestire la ricarica attraverso un’app sul proprio smartphone. Inoltre, la connessione intelligente permette di ottimizzare l’uso della rete elettrica, ad esempio ricaricando i veicoli durante le ore di minor consumo.
  • Integrazione con le energie rinnovabili. Alcune colonnine di ricarica sono integrate con pannelli solari o altre fonti di energia rinnovabile, in modo da offrire una ricarica più sostenibile dal punto di vista ambientale.
  • Ricarica bidirezionale. Questa soluzione permette non solo di ricaricare la batteria del veicolo, ma anche di utilizzare l’energia accumulata per alimentare la rete elettrica o la casa dell’utente. In questo modo, il veicolo elettrico diventa una sorta di “batteria” mobile.
  • Infrastrutture di ricarica ad alta potenza: Queste stazioni di ricarica ad alta potenza sono in grado di fornire fino a 350 kW di potenza, permettendo così tempi di ricarica molto più rapidi rispetto alle stazioni di ricarica standard. 

Ruolo ed evoluzione delle App per la ricarica

Le app per la ricarica dei veicoli elettrici svolgono diverse funzioni importanti che facilitano e migliorano l’esperienza di ricarica per gli utenti. Ecco alcune delle funzioni più comuni:

  • Localizzazione delle stazioni di ricarica: le app mostrano le località delle stazioni di ricarica nelle vicinanze o in una specifica area, spesso fornendo anche informazioni sul tipo di connettore, la velocità di ricarica e la disponibilità in tempo reale delle colonnine.
  • Prenotazione della ricarica: alcune app permettono agli utenti di prenotare un slot di ricarica in anticipo, garantendo l’accesso alla colonnina al momento desiderato.
  • Monitoraggio della ricarica: le applicazioni possono fornire informazioni in tempo reale sullo stato di ricarica del veicolo, inclusi il livello di carica attuale e il tempo rimanente per la ricarica completa.
  • Pagamento: queste soluzioni spesso includono funzionalità di pagamento, permettendo agli utenti di pagare per la ricarica direttamente dall’app, senza bisogno di contanti o carte di credito.
  • Storico dei consumi: le app tengono traccia delle sessioni di ricarica precedenti e forniscono un registro storico preciso dei consumi e dei costi.
  • Notifiche: le applicazioni possono inviare notifiche agli utenti per informarli quando la ricarica è completa o quando una stazione di ricarica prenotata è disponibile.

Tutte queste funzionalità rendono l’uso delle colonnine di ricarica più semplice e conveniente, contribuendo a rendere i veicoli elettrici un’opzione più attraente per gli automobilisti.

Che cos’è il roaming delle app e dei servizi di ricarica e perché è importante

Il concetto di roaming nel settore della mobilità elettrica si riferisce alla possibilità per un utente di utilizzare diverse reti di colonnine di ricarica, anche se queste appartengono a fornitori differenti, utilizzando un’unica app o carta di ricarica. Questo significa che un utente può viaggiare in diverse aree geografiche e utilizzare diverse stazioni di ricarica senza dover sottoscrivere molteplici abbonamenti o utilizzare diverse app.

Ad esempio, un utente potrebbe avere un abbonamento con un fornitore di servizi di ricarica in Italia, ma grazie al roaming potrebbe utilizzare le colonnine di ricarica di un altro fornitore in Francia, utilizzando la stessa app o carta di ricarica.

Questo è reso possibile attraverso accordi di roaming tra i diversi fornitori di servizi di ricarica, simili a quelli che esistono tra i fornitori di servizi di telefonia mobile.

Le app per la mobilità elettrica che supportano il roaming, come PlugSurfing, ChargePoint o Nextcharge, offrono l’accesso a una vasta rete di colonnine di ricarica in tutta Europa (o addirittura in tutto il mondo), rendendo la ricarica dei veicoli elettrici molto più comoda, soprattutto per i viaggi a lunga distanza.

Futuro e sviluppi delle colonnine di ricarica

Guardando al futuro, si prevede una rapida espansione della rete di colonnine. L’aumento del parco auto elettriche richiederà infrastrutture sempre più capillari e tecnologicamente avanzate. Saranno fondamentali l’integrazione con le smart grid, per gestire in modo intelligente la domanda di energia, e lo sviluppo di soluzioni per la ricarica ultrarapida. Si prospettano anche innovazioni come le colonnine wireless o le strade capaci di ricaricare i veicoli in movimento. In questo scenario, le opportunità per le aziende del settore sono enormi, ma richiederanno investimenti significativi e un’attenzione costante alla ricerca e all’innovazione.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5