Il servizio

Pubblicare la Dichiarazione ESG e ottenere un Rating di sostenibilità? Ora basta un portale web

Si chiama ESG Portal ed è il servizio online che consente di rendere trasparente l’impegno aziendale in termini di sviluppo sostenibile. Frutto del lavoro di professionalità ed esperienze provenienti dal mondo imprenditoriale, accademico, giuridico, economico-finanziario e del terzo settore, si fonda sulla compilazione di questionari basati su schemi internazionali e permette di dare un punteggio al posizionamento di un’organizzazione in materia ESG

07 Set 2021

Veronica Balocco

Creare e pubblicare la Dichiarazione ESG aziendale e ricevere un Rating di Sostenibilità, compilando questionari basati su schemi internazionali. E’ quanto permette di fare “ESG Portal” (esgportal.eu), piattaforma web nata dalla sintesi di professionalità ed esperienze provenienti dal mondo imprenditoriale, accademico, giuridico, economico-finanziario e del terzo settore che hanno sentito “la necessità – spiega la presentazione del servizio – di dare un contributo concreto alla transizione verso la sostenibilità, fornendo a tutte le parti interessate uno strumento tecnologicamente avanzato e di facile fruibilità per un percorso efficace verso un cambiamento ormai inevitabile”.

ESG Portal si pone l’obiettivo di fornire alle imprese un metodo per dichiarare in modo uniforme i propri obiettivi e risultati in ambito ESG, stimolando un continuo miglioramento e una comunicazione chiara e trasparente. Per raggiungere questo scopo, il servizio si propone di aiutare le imprese di ogni settore ad avere un impatto positivo sull’ambiente, le persone, la società e la propria realtà nell’ottica di uno sviluppo sostenibile.

Crucialità del concetto di trasparenza

Tutto si fonda sul concetto di trasparenza dei dati ESG, veri protagonisti dei due servizi messi a disposizione dalla piattaforma:

  • la dichiarazione ESG Portal, che consente alle imprese di mostrare, in assoluta trasparenza, in che modo operano e quali misure hanno adottato per rispondere alla crescente richiesta di sviluppo sostenibile;
  • il rating ESG Portal, un rating di sostenibilità che valuta la compliance di un’organizzazione pubblica o privata nell’implementazione e applicazione dei requisiti ESG, ovvero le sue performance ambientali, sociali, e di governance.

All’atto della registrazione sul portale, l’azienda avrà la possibilità di scegliere se rendere pubblica la parte di dichiarazione ESG Portal oppure utilizzare le risposte del questionario solamente ai fini del conseguimento del rating ESG Portal.

WHITEPAPER
Mobility Manager: chi è, che cosa fa in azienda, le competenze e perché è diventato obbligatorio
Smart Mobility
Sviluppo Sostenibile

La dichiarazione ESG Portal

La compilazione della dichiarazione ESG Portal, in particolare, è resa possibile attraverso l’accesso a un questionario basato su un modello condiviso ricavato da schemi internazionali riconosciuti e nel pieno rispetto della normativa cogente. Ecco il dettaglio:

Environment

  • Emissioni. Nella dichiarazione l’organizzazione riporta le proprie emissioni di gas climalteranti utilizzando la misura standard delle tonnellate di CO2 equivalente (CO2e), sia in termini assoluti che riferiti alle proprie attività (intensità di emissione). Le emissioni sono suddivise nelle tre categorie (Scope) previste dal Protocollo GHG, includendo quindi le emissioni dirette (Scope 1), le emissioni indirette dovute al consumo di energia elettrica, calore e vapore (Scope 2) e le emissioni indirette imputabili alla filiera (Scope 3). ESG Portal mette inoltre a disposizione strumenti che aiutano l’organizzazione nel calcolo delle proprie emissioni.
  • Acqua. L’acqua è una risorsa essenziale per l’uomo, la sua salute e le sue attività. Garantire una gestione sostenibile dell’acqua e degli ecosistemi acquatici, assicurandone qualità e disponibilità, rimane una delle sfide chiave del nostro tempo. Nella dichiarazione ESG Portal l’organizzazione rendiconta il proprio consumo di acqua, in relazione anche al livello di stress idrico dei punti di prelievo.
  • Rifiuti. La crescita e la globalizzazione hanno contribuito a causare un aumento della produzione e della movimentazione di rifiuti a livello mondiale. Ciò richiede un’attenta analisi della gestione del corretto smaltimento, recupero, riciclo e trasporto dei rifiuti. Nella dichiarazione ESG Portal viene riportato il quantitativo di rifiuti, pericolosi e non, prodotti da un’organizzazione.

Social

Le organizzazioni, di qualunque dimensione, settore e localizzazione geografica, devono approcciarsi in modo proattivo allo sviluppo sostenibile. L’idea che la sostenibilità riguardi esclusivamente la tematica ambientale è ormai superata. Gli aspetti sociale sono una parte fondamentale dei principi ESG, sebbene siano spesso meno oggetto di ricerca rispetto alle questioni ambientali o economico-finanziarie.

La dichiarazione ESG Portal prevede molteplici aspetti:

  • applicazione di adeguati accordi contrattuali di categoria;
  • regolare erogazione degli stipendi concordati e gestione trasparente delle buste paga;
  • conoscenza da parte dei lavoratori delle proprie mansioni e monitoraggio delle competenze;
  • utilizzo di chiare procedure per la ricerca di nuovi lavoratori;
  • gestione e controllo del turnover, degli straordinari e delle ferie;
  • regolarità dei contributi previdenziali e assicurativi;
  • gestione del personale straniero con permessi di soggiorno e promozione dell’integrazione;
  • igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • presenza di figure femminili;
  • inserimento di soggetti disabili;
  • formazione professionale, extra-professionale e promozione di iniziative culturali, di svago e per la crescita della persona;
  • adozione di meccanismi di segnalazione per la denuncia di comportamenti vessatori e molesti, oltre che verifiche sulla promozione di un ambiente inclusivo.

Governance

La dichiarazione ESG Portal permette all’organizzazione di descrivere, in modo uniforme, la struttura della propria organizzazione, in primis definendo lo stato giuridico e dichiarando il possesso delle autorizzazioni richieste dalla normativa vigente per lo svolgimento delle proprie attività.

  • Business Continuity e Disaster Recovery. L’organizzazione può dichiarare le misure atte a garantire la continuità aziendale (business continuity) e la capacità di reagire ad eventi avversi che potrebbero compromettere seriamente le attività aziendali (disaster recovery), anche dal punto di vista di una corretta gestione e protezione dei sistemi tecnologici e delle informazioni.
    A monte l’organizzazione deve aver effettuato un’approfondita analisi dei rischi, a cominciare dagli aspetti normativi, documentata e supportata da evidenze oggettive.
  • Etica e integrità. Nella dichiarazione ESG Portal l’organizzazione può dichiarare come supporta e guida la propria condotta etica, descrivendo valori, principi, codici di condotta e standard adottati, volti anche alla salvaguardia dell’immagine aziendale.
    L’organizzazione può dichiarare la frequenza delle proprie comunicazioni alle parti interessate, oltre che descrivere quali strumenti vengono adottati per incoraggiare la segnalazione di atti potenzialmente illegali senza rischi di ritorsione.

Obiettivi aziendali

La dichiarazione ESG Portal prevede una sezione in cui l’organizzazione può condividere i propri obiettivi di miglioramento sostenibile, categorizzati secondo i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile definiti dall’Agenda 2030 dell’ONU.

Il Rating Esg Portal

Il rating ESG Portal è un’indispensabile integrazione del rating tradizionale, che considera solamente variabili economico-finanziarie. Lo scopo è fornire le informazioni relative al posizionamento di un’organizzazione in materia ESG e quindi migliorare la capacità di valutazione sia per le scelte d’investimento conseguenti che per forme di collaborazione o partenariato.
Il rating ESG Portal viene elaborato da professionisti ed enti di certificazione partner di ESG Portal specializzati nell’analisi dei dati di sostenibilità. I dati già presenti nella dichiarazione di ESG Portal, integrati da eventuali ulteriori specifiche richieste relative all’attività dell’organizzazione, sono sottoposti ad un’accurata valutazione con l’assegnazione di un punteggio su 3 livelli.

Al termine della verifica viene emesso un rating che consente all’organizzazione valutata di presentarsi al mercato e alle istituzioni con un rating ESG attestante le proprie performance in materia ambientale, sociale e di governance. Gli aspetti che vengono utilizzati nel processo di attribuzione del rating ESG sono, come già precedentemente spiegato, quelli contenuti nella piattaforma ESG Portal e che in sintesi riguardano principalmente:

  • per la sfera ambientale: emissioni di CO2, efficienza energetica, efficienza nell’utilizzo delle risorse naturali (es. acqua), gestione dei rifiuti;
  • per la sfera sociale: occupazione, sicurezza dell’ambiente di lavoro, pari opportunità e welfare, formazione, comunicazione;
  • per gli aspetti di governance: struttura e organizzazione aziendale, business continuity, etica e integrità, protezione dei dati.
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5