Challenge

INNOVA Europe e SDGs: in campo tre business school e tanti giovani studenti

Le tre business school di Italia (Polimi Graduate School of Management), Francia (EDHEC) e Germania (ESMT Berlin) hanno lanciato la Student Challenge for Sustainable Development Impact. Il concorso INNOVA Europe invita giovani studenti e imprenditori a sviluppare soluzioni innovative e tecnologiche basate sugli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite

Pubblicato il 13 Feb 2023

Tommaso Agasisti, Associate Dean for Internationalization and Quality di POLIMI Graduate School of Management

Una challenge aperta a studenti e alumni di università e business school, che punta su imprenditorialità e collaborazione per dare vita a idee e soluzioni capaci di rispondere ad alcune delle maggiori sfide relative ai diciassette Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (o SDGs) delle Nazioni Unite. Sono questi i parametri che definiscono INNOVA Europe, l’iniziativa lanciata dalla POLIMI Graduate School of Management (la business school del Politecnico di Milano), dalla EDHEC Business School (Francia) e dalla ESMT Berlin (Germania), con il supporto di Microsoft Italia.

INNOVA Europe offre un supporto intensivo e di accompagnamento nella fase iniziale di avvio e una rete di cui gli studenti possono beneficiare a lungo termine oltre la competizione per affrontare le grandi sfide economiche, sociali e ambientali. La squadra vincitrice riceverà un premio di 5.000 euro e l’accesso gratuito per 12 mesi a un servizio di incubazione e accelerazione offerto da uno degli incubatori delle scuole partner: PoliHub, EDHEC Entrepreneurs e Vali Berlin. La challenge è aperta a team di massimo cinque studenti e alumni, di cui almeno uno proveniente da una delle tre business school promotrici.

“Tecnologia e innovazione sono le chiavi per dar vita ad azioni concrete in termini di sostenibilità ambientale e sociale. Questa sfida è stata lanciata proprio per fornire le competenze e accompagnamento a giovani studenti e imprenditori che si impegnano nell’ideare soluzioni capaci di affrontare concretamente le sfide che l’Unione Europea ha identificato come fondamentali per i prossimi anni e plasmare un futuro migliore per tutti” ha dichiarato Tommaso AgasistiAssociate Dean for Internationalization and Quality di POLIMI Graduate School of Management.

INNOVA Europe fa spazio all’innovazione tecnologica per la sostenibilità

Ogni scuola selezionerà tre progetti che saranno presentati nel corso di altrettanti eventi “nazionali” organizzati nelle prossime settimane. Da qui usciranno poi i tre progetti finalisti che, nel periodo marzo – maggio 2023, saranno sviluppati con il supporto delle tre business school di riferimento. A giugno si svolgerà a Milano l’evento finale per la scelta del vincitore, selezionato dalla giuria composta dai docenti delle tre scuole, dal rappresentante di un partner aziendale e da alcuni venture capital.

I criteri di valutazione su cui si baserà la scelta del progetto vincitore sono: l’impatto sociale dell’obiettivo ONU associato, il valore e la solidità, la diversity all’interno del team di lavoro, l’ambizione e l’approccio innovativo, l’identificazione delle opportunità di business, la fattibilità (in base alle risorse e competenze disponibili) e l’innovazione tecnologica.

“Insieme a POLIMI Graduate School of Management siamo alla ricerca di innovatori capaci di promuovere un cambiamento positivo in Italia e in Europa attraverso il digitale. Le innovazioni tecnologiche, prime fra tutti Cloud e Intelligenza Artificiale, sono quanto mai strategiche per promuovere una crescita sostenibile e una società più equa. Occorre unire le forze e fare sistema per raggiungere un obiettivo comune: assicurare a noi e alle nuove generazioni un futuro migliore” ha commentato Matteo Mille, Direttore Marketing and Operations Microsoft Italia.

Una collaborazione internazionale per una crescita sostenibile

“Le nostre economie, società e culture si trovano ad affrontare sfide senza precedenti, creando sia minacce che opportunità. La cooperazione tra i Paesi è fondamentale per promuovere il rapido cambiamento necessario e crediamo che incoraggiare un’imprenditorialità responsabile e il contributo di studenti innovatori, possa essere decisivo per il futuro” ha affermato Ludovic Cailluet, Associate Dean for The Centre for Responsible Entrepreneurship presso EDHEC Business School.

“Grazie alla Student Challenge for Sustainable Development Impact, stiamo creando una nuova forma di collaborazione internazionale e che prepara gli studenti alle sfide di domani. In questo modo, non solo acquisiranno un pensiero imprenditoriale e svilupperanno una creatività innovativa, ma avranno anche accesso a un network di cui beneficiare anche al di là della competizione” ha aggiunto Baris Efe, manager and co-founder di Vali Berlin in ESMT.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5