ESG SMARTDATA

GSS Bond: a quota 20% del mercato obbligazionario europeo

A che punto sono i GSS Green, Social e Sustainability Bond? Il report trimestrale MainStreet Partners evidenzia che il mercato che ha superato i 4.000 miliardi di dollari, e che solo il 7% del capitale è destinato all’Adattamento al Cambiamento Climatico

Pubblicato il 24 Dic 2023

Fonte: Green, Social and Sustainability Market Trend Report - Autumn 2023 Mainstreet Partners

L’edizione autunnale del report trimestrale sui Green, Social e Sustainability – GSS Bond di MainStreet Partners, mette in evidenza i principali fattori che influenzano l’allocazione dei proventi di questi investimenti e la loro importanza per gli investitori.

Cosa sono esattamente i GSS Bond

I “GSS Bonds”, o Green, Social, and Sustainability Bonds, sono tipi di strumenti finanziari emessi con l’obiettivo di raccogliere capitali da destinare a progetti che hanno un impatto positivo sull’ambiente (Green Bonds), sulla società (Social Bonds), o che combinano entrambi gli aspetti (Sustainability Bonds). Questi titoli di debito sono progettati per permettere agli investitori di contribuire al finanziamento di iniziative sostenibili, mantenendo al contempo un ritorno finanziario.

WHITEPAPER
Cosa si può chiedere a ChatGPT? Scarica la guida 2023: consigli per l’uso, esempi ed opinioni

1. I Green Bonds sono titoli finalizzati a finanziare progetti che hanno benefici ambientali, come lo sviluppo di energie rinnovabili, l’efficienza energetica, la gestione sostenibile delle risorse naturali, la protezione della biodiversità, o la mitigazione dei cambiamenti climatici.

2. I Social Bonds sono emessi per finanziare progetti con un impatto sociale positivo, in particolare a beneficio di gruppi vulnerabili. Alcuni esempi includono progetti nel campo dell’istruzione, della sanità, dell’accesso a servizi essenziali, del miglioramento delle condizioni di lavoro, o dell’edilizia abitativa sociale.

3. I Sustainability Bonds combinano elementi dei Green Bonds e dei Social Bonds. I proventi derivanti dalla loro emissione sono utilizzati per finanziare o rifinanziare una combinazione di progetti sia verdi che sociali.

I GSS Bonds sono generalmente emessi seguendo linee guida riconosciute a livello internazionale, come i Green Bond Principles, i Social Bond Principles, e i Sustainability Bond Guidelines, che sono amministrati dall’International Capital Market Association (ICMA). Queste linee guida stabiliscono i criteri per l’utilizzo dei proventi, il processo di valutazione e selezione dei progetti, la gestione dei fondi, e la rendicontazione periodica sull’uso dei fondi e sugli impatti dei progetti finanziati.

Investire in GSS Bonds permette agli investitori di contribuire allo sviluppo sostenibile e, nel contempo, di ricevere un rendimento finanziario, rendendoli strumenti attraenti per un crescente numero di investitori istituzionali e privati attenti alle questioni di sostenibilità.

GSS Bond: il report

Il documento sottolinea innanzitutto che il totale dei GSS Bond emessi ha superato i 4.000 miliardi di dollari, rappresentando più del 20% del mercato obbligazionario europeo. Tra questi, i Green Bond si distinguono per la loro resilienza, con un incremento del 20% nelle emissioni dall’inizio dell’anno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il report mette poi in luce come solo il 7% del capitale investito in progetti green sia destinato all’Adattamento al Cambiamento Climatico, rendendolo una delle categorie ambientali meno finanziate. Il 75% di questa allocazione è tra l’altro finanziata da emittenti governativi.

In un mercato in crescita come quello dei GSS Bond, monitorare l’utilizzo dei proventi dopo l’emissione è fondamentale. Sebbene i Green e Sustainability Bond dichiarino di destinare capitali a una media di 4.0 Use of Proceed (come ad esempio “Energia rinnovabile”), l’analisi dei report post-emissione rivela che in media solo 2.5 iniziative vengono effettivamente finanziate.

GSS Bond e SME Finance

Il “Finanziamento delle PMI” (SME Finance) è la categoria sociale più apprezzata dagli emittenti: per ogni euro di allocazione previsto al momento dell’emissione, questa categoria riceve effettivamente €2.2 “ex-post”. Alcuni emittenti utilizzano i GSS Bond per rivoluzionare i propri modelli di business e segnalare un cambiamento. Tuttavia, gli emittenti di tipo Utility e quelli che investono in SME Finance tendono a destinare i proventi a attività che rappresentano una naturale estensione del loro business normale: il 95% dei GSS Bond emessi dalle Utility impiegano oltre il 60% dei loro proventi per una sola categoria di Use of Proceed.

Il report offre poi un’analisi dettagliata del mercato dei GSS Bond basata sui report “post emissione” pubblicati dagli emittenti e fornisce agli investitori strumenti quantitativi e facilmente applicabili. Nonostante le differenze tra le categorie ambientali e sociali, ci sono diversi punti in comune: gli emittenti di GSS Bond spesso finanziano progetti che rappresentano un’estensione naturale del loro business quotidiano, lasciando categorie come Adaptation, Food Security, Inclusione e Gender Equality nell’ombra.

Max Roper, Research Analyst di MainStreet Partners, commentando i risultati ha dichiarato: “Per questa edizione del report abbiamo deciso di fare un passo indietro e guidare il lettore attraverso l’intero processo dell’emissione di un GSS Bond – questo ci permette di dimostrare con ancora più chiarezza l’importanza dei dati post emissione. Dal momento che disclosure finanziaria e non-finanziaria sono sempre più intrecciate (doppia materialità), siamo convinti che i risultati principali delle nostre analisi post emissione debbano rientrare sempre più nelle conversazioni di Asset Allocation dei gestori di fondi GSS Bond.

Le differenze tra GSS Bond e Sustainable Finance

I GSS Bonds e la Sustainable Finance sono entrambi concetti legati al finanziamento di iniziative che promuovono la sostenibilità, ma si riferiscono a temi diversi e hanno una portata diversa.

I GSS Bonds si riferiscono specificamente a tre tipi di obbligazioni (titoli di debito) che sono emessi con l’intento di raccogliere fondi per progetti con impatti positivi sull’ambiente e/o sulla società.
– Green Bonds sono destinati a finanziare progetti che beneficiano l’ambiente.
– Social Bonds mirano a finanziare progetti con un impatto sociale positivo.
– Sustainability Bonds combinano entrambi gli elementi, finanziando progetti che hanno sia benefici ambientali sia sociali.
Tutti questi strumenti sono regolati da principi e linee guida come i Green Bond Principles, i Social Bond Principles e i Sustainability Bond Guidelines.

La Sustainable Finance è un termine molto più ampio che copre qualsiasi forma di attività finanziaria che integra considerazioni ambientali, sociali e di governance (ESG) per promuovere uno sviluppo economico sostenibile.
La Sustainable Finance include una vasta gamma di prodotti e servizi finanziari, come prestiti, fondi di investimento, assicurazioni, prodotti bancari, e così via, oltre ai GSS Bonds.

I GSS Bonds sono strumenti finanziari specifici che cadono sotto l’ombrello più ampio della finanza sostenibile. La finanza sostenibile, invece, include una gamma più vasta di strumenti, approcci e strategie che hanno come obiettivo quello di realizzare un impatto positivo su questioni ambientali e sociali attraverso le attività finanziarie.

Su ESG Smart Data una selezione e una sintesi delle ricerche e delle analisi sul ruolo e sulle prospettive della sostenibilità per le imprese e per le pubbliche amministrazioni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Aziende

M
MainStreet Partners

Articolo 1 di 5