Circular Economy

Continua la collaborazione Circularity-Intesa San Paolo per integrare la sostenibilità nelle eccellenze italiane

Anche nel 2022 l’assessment di sostenibilità di Circularity aiuterà le “imprese vincenti”, selezionate per il programma di accelerazione di Intesa SanPaolo, ad accrescere la propria consapevolezza e ad avviare best practice per integrare gli SDGs nella strategia aziendale e attivare processi di economia circolare nei cicli di produzione. Le autocandidature si chiudono il 30 giugno 2022

09 Giu 2022

Anche quest’anno Circularity, startup innovativa e società benefit – prima e unica piattaforma in Italia a mettere in rete tutti gli attori del processo di produzione, trasformazione e gestione dei rifiuti, per avviare percorsi di economia circolare – è partner per la sostenibilità di “Imprese Vincenti”, il programma di valorizzazione delle PMI di Intesa Sanpaolo giunto alla quarta edizione. 

Come nell’edizione 2021, Circularity fornirà alle “imprese vincenti” che verranno selezionate un assessment di sostenibilità, punto di partenza fondamentale per integrare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGsdefiniti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite nella strategia di crescita aziendale e implementare processi di economia circolare nei cicli produttivi. 

 

L’appello alle eccellenze italiane che investono in innovazione e sostenibilità 

“Le imprese italiane sono chiamate a nuove e importanti sfide in vista della ripartenza. Intesa Sanpaolo è molto attenta alla sostenibilità e noi – precisa Camilla Colucci, co-founder e CEO di Circularity – vogliamo dare il nostro contributo per permettere alle imprese rappresentative dell’eccellenza italiana di comprendere a che punto sono e cosa possono fare per migliorare il loro impatto sociale e ambientale. Come partner per la sostenibilità di questo programma affiancheremo le imprese vincenti per individuare insieme a loro le best practice da introdurre nei loro processi produttivi, in linea con i principi dell’economia circolare”. 

WHITEPAPER
Sai come implementare una rivoluzione dell’IT?
Digital Transformation
Software
Camilla Colucci, co-founder e CEO di Circularity
Camilla Colucci, co-founder e CEO di Circularity

Le autocandidature si chiudono il 30 giugno 2022 e sono aperte a imprese clienti e non di Intesa Sanpaolo, sia pubbliche che private, a prevalente capitale italiano e non appartenenti a gruppi multinazionali, che abbiano un fatturato compreso fra 2 e 130 milioni di euro, almeno 10 dipendenti e sede legale in Italia. Tali requisiti minimi di fatturato e dipendenti sono derogati per le imprese del comparto agroalimentare e per le imprese candidate alla categoria Impact, che saranno valutate sulle iniziative per lo sviluppo locale, le collaborazioni, i progetti e il perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale o culturale. 

Le PMI potranno autocandidarsi compilando un questionario sulla propria attività direttamente QUI.

 

 

L’assessment di sostenibilità by Circularity per le “imprese vincenti” 

Nel 2021 sono state sei le aziende che hanno utilizzato la “mappatura” del proprio livello di sostenibilità ambientale e sociale fra le 30 “imprese vincenti” distintive sui temi “Filiere e Territorio” e “ESG e Sostenibilità”, selezionate per il valore espresso nella propria attività di impresa, per il loro impatto positivo sul territorio e per avere adottato azioni efficaci di sostenibilità. 

Con alcune di queste la collaborazione sta andando avanti e Circularity le sta supportando nella realizzazione di azioni operative volte ad attivare processi di economia circolare nei loro cicli di produzione. Anche nel 2022 l’assessment di sostenibilità di Circularity aiuterà le “imprese vincenti” ad accrescere la propria consapevolezza e ad avviare best practice aziendali nella sostenibilità d’impresa. 

Il primo passo per definire una strategia di sostenibilità efficace è conoscere il proprio punto di partenza. Circularity offre uno strumento di valutazione che fotografa il livello di sostenibilità dell’azienda sulla base degli SDGs delle Nazioni Unite. Si concretizza nella compilazione di un questionario di valutazione della performance aziendale rispetto a ogni Obiettivo di Sviluppo Sostenibile (SDG), guidando l’impresa nella selezione delle informazioni chiave e della documentazione richiesta. Per completare la valutazione, Circularity offre il proprio supporto anche per la necessaria raccolta documentale. 

L’output del questionario consiste in un Report sulla Performance di Sostenibilità aziendale corredato da un Piano di Miglioramento, definito su un set di obiettivi futuri e indicatori di monitoraggio. Dopo avere valutato la performance di sostenibilità dell’impresa e identificato le aree di miglioramento, Circularity offre alle imprese la propria consulenza per formulare un piano strategico di sostenibilità ed elaborare le relative azioni operative, per la transizione verso l’economia circolare. 

 

Il programma “Imprese Vincenti” di Intesa San Paolo 

“Imprese Vincenti” è il programma di Intesa Sanpaolo che ha l’obiettivo di valorizzare le piccole e medie imprese italiane. Lanciato nel 2019, finora ha accompagnato 386 aziende vincenti in percorsi di crescita e sviluppo. È aperto a tutte le PMI italiane che si riconoscano rappresentative dell’eccellenza nazionale in qualsiasi settore produttivo e che nel biennio scorso abbiano investito in innovazione o guidati da principi di sostenibilità, che attuino strategie di internazionalizzazione, che operino in rapporto al territorio anche attraverso la rete delle filiere e dei distretti, che si impegnino al rilancio, anche attraverso il ricambio generazionale o la trasformazione tecnologica.  

Le imprese selezionate saranno invitate a partecipare a uno degli eventi di presentazione del tour che partirà in autunno e avranno luogo in tutta Italia, dando visibilità e voce ai territori e alle aziende che vi operano. Verrà assegnato uno speciale riconoscimento “Imprese Vincenti” a ciascuna azienda partecipante, che verrà quindi inserita nel percorso di valorizzazione. Previsto anche un evento conclusivo di rilievo nazionale, che proporrà il confronto a più voci sui fattori di successo dell’imprenditoria italiana. 

 

Collaborazione tra parti per riutilizzare i materiali di scarto delle filiere produttive 

Circularity è una start up innovativa e società benefit a capitale 100% italiano, partecipata al 20% da Innovatec, tra le aziende leader del settore cleantech, quotata al mercato EGM di Borsa Italiana. Nata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti, aiuta le imprese ad integrare la sostenibilità nella loro strategia di crescita e ad ottimizzare il consumo di risorse attraverso un’offerta articolata di servizi di consulenza e formazione ma anche attraverso un’innovativa piattaforma tecnologica. 

Si tratta di un motore di ricerca che aiuta le imprese a scegliere i partner giusti con cui realizzare percorsi di economia circolare e che consente alle imprese di collaborare “tra pari” per utilizzare nei propri cicli di produzione i materiali di scarto delle loro rispettive filiere produttive. Lo scopo di Circularity è supportare la riduzione della produzione di scarti e aumentare la valorizzazione degli stessi in ottica di recupero azzerando la percentuale di rifiuti non recuperabili che finisce in discarica, fino all’obiettivo Zero Waste. 

Oltre alla piattaforma tecnologica, che oggi conta più di 20.000 aziende, tra produttori, impianti di riciclo, trasportatori e utilizzatori, Circularity ha strutturato un altro asset, quello della consulenza: in qualità di advisor, supporta le imprese per aiutarle a rendere più efficienti i loro processi, migliorando la sostenibilità del loro modello di business e aiutandole ad adottare attività e processi di produzione circolari.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5