Best practice ESG

Innovazione e sostenibilità: Enel le unisce nell’Innovability e fa scuola in tutto il mondo

Il case study dell’azienda, guidato dal Ceo Starace e raccontato da Insead, si è aggiudicato iL primo premio della categoria Ethics and Social responsibility nella prestigiosa competizione “The Case Centre awards and competitions 2021”. Il modello di business, insegnato nelle scuole, ispira già i manager del futuro

15 Mar 2021

Veronica Balocco

Open innovation e sostenibilità: e se fossero due facce di una stessa medaglia? Enel ci crede a tal punto da aver coniato una nuova filosofia che abbraccia entrambe le declinazioni: si chiama Innovability, e si sta già affermando come nuovo punto di riferimento per aziende e studenti.

Per dimostrare il valore di un approccio inedito e inesplorato, niente è più efficace di una case study che ne metta in luce il successo. La “prova provata”, in pratica, della sua attendibilità. E infatti, nei giorni scorsi, il professore associato di Strategia dell’Insead, Felipe Monteiro, e l’ingegnere ed ex studente del master Insead José Miguel García Benavent hanno pubblicato proprio un caso d’uso che evidenzia i risultati ottenuti da Enel, da tempo in prima fila per i suoi impegni ESG a tutto tondo, nel suo nuovo campo esplorativo. Lo studio esplora quindi gli sviluppi del Gruppo in termini di Innovability, esaminando il modo in cui questa filosofia ha spinto Enel a diventare uno dei principali operatori mondiali nell’ambito della transizione energetica.

La storia di successo ha riscosso feedback importanti. Il documento, dal titolo “Enel’s Innovability: global Open innovation and sustainability”, ha ottenuto un riconoscimento nella categoria Etica e Responsabilità Sociali ai Case Centre Awards and competitions 2021, evento che sin dal 1990 celebra l’eccellenza mondiale nella scrittura e nell’insegnamento di case study.
Per Enel si tratta di un doppio successo. Oltre all’esperienza in sé, il premio rende infatti omaggio anche al paradigma che ne scaturisce: “È un onore che la storia di successo di Enel nell’integrazione di innovazione e sostenibilità nel proprio modello di business abbia contribuito a un simile risultato per Insead in quelli che sono considerati gli Oscar del settore dei case study”, afferma Ernesto Ciorra, Head of Innovability di Enel. Ma anche per il professor Monteiro, “scrivere e ora insegnare questo caso di studio è stata un’incredibile opportunità e un privilegio”.

Stimolare innovazione sostenibile per creare valore

Ma cosa emerge, nel dettaglio, dal case study? Innanzitutto che l’obiettivo dell’Innovability di Enel è di stimolare innovazione e sostenibilità per creare valore per il Gruppo e per i suoi stakeholder. “È davvero una storia di creazione di valore condiviso che ci permette di guidare la transizione energetica. Se vogliamo rendere il settore dell’energia pienamente sostenibile, dobbiamo continuare a spingere l’innovazione nel settore”, spiega Ciorra.

WHITEPAPER
Rinnovabili in Italia (e nel mondo): come il digitale può supportare il loro utilizzo?
Utility/Energy
Energie Rinnovabili
Il Ceo di Enel Francesco Starace

Il documento di Insead esplora il periodo compreso tra la nomina di Starace a Ceo nel 2014 e la sua partecipazione al World Economic Forum nel gennaio 2019. Nei cinque anni, l’impegno di Enel per la sostenibilità e l’innovazione ha contribuito a posizionare il Gruppo come uno dei leader mondiali tra gli operatori integrati di elettricità e gas.
La linea dettata da Starace risponde a una precisa convinzione: la tecnologia e i modelli di business guidati dall’innovazione sono fondamentali per ridurre le emissioni di CO2 e creare un futuro più sostenibile. “Avremmo potuto continuare la nostra attività come una volta, e probabilmente non ci sarebbe successo niente nei prossimi cinque anni – chiarisce l’ Head of Innovability -. Ma volendo guardare oltre, meglio cambiare immediatamente. La sostenibilità è necessaria: senza di essa l’innovazione non può durare in un’azienda energetica”.

Il case study mostra come l’applicazione di questo modello, promosso dall’approccio Open innovation, dagli Innovation Hub del Gruppo, dall’utilizzo della piattaforma di crowdsourcing e dagli investimenti in digitalizzazione, abbiano spinto Enel a diventare un punto di riferimento globale per l’innovazione. “Enel è stata pioniera nell’utilizzo dell’open innovation come strumento chiave per guidare la transizione verso un settore energetico più sostenibile. Credo che tante aziende di diversi settori abbiano molto da imparare dall’approccio Innovability di Enel“, afferma Monteiro.

Un modello per gli studenti: i manager del futuro

”Ci piace insegnare questo caso in classe perché consente agli studenti di approfondire cosa occorra per applicare l’open innovation in una grande organizzazione, e che cosa implica un tale approccio”, afferma Tina Ambos, docente di International Management presso l’Université de Genève, che aggiunge: “Il caso fornisce eccellenti materiali di base per consentire ai partecipanti di discutere le proprie opinioni mettendosi nei panni dei manager”.
“Nonostante le buone intenzioni – aggiunge Ivanka Visnjic, professoressa associata presso Esade -, non ci sono molti leader aziendali e top manager che riescono a convincere i propri stakeholder, azionisti e migliaia di dipendenti a lavorare verso obiettivi di sostenibilità”. “Enel – conclude – è un’eccezione. E rappresenta un brillante esempio in questo senso”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5