Best practice

Parità di genere, inclusione sociale, 500 MLD $ per l’ambiente: gli impegni ESG di Citi

Pubblicato il report 2020 della banca globale, che conta 200 milioni di conti clienti, sulle attività sostenibili. Fra gli obiettivi futuri, zero emissioni nette di gas serra entro il 2050. Fra i successi già nel cassetto, l’emissione dell’Affordable Housing Bond da 2,5 miliardi di dollari, la più grande obbligazione sociale mai emessa da un emittente del settore privato

04 Mag 2021

Redazione ESG360

Citi ha pubblicato il suo rapporto ESG 2020, relazione annuale che evidenzia i modi in cui la banca leader mondiale, che conta circa 200 milioni di conti clienti e opera in più di 160 Paesi, sta consentendo il progresso e la crescita sostenibile nelle comunità di tutto il mondo. Il rapporto descrive nel dettaglio i progressi compiuti da Citi rispetto alle sue priorità ESG di lunga data nell’ultimo anno, ma anche i suoi sforzi per adeguare e affrontare le sfide immediate e a lungo termine poste dalla pandemia globale Covid-19.

“Gli eventi del 2020 ci ricordano che aziende come la nostra hanno un ruolo da svolgere nell’aiutare ad affrontare i problemi più difficili del mondo e questo senso di responsabilità guida la nostra agenda ESG”, ha affermato Jane Fraser, Ceo di Citi. “Non vediamo l’ESG come uno sforzo separato. Invece è incorporato nei nostri sforzi quotidiani per supportare i nostri clienti, colleghi e comunità e il nostro lavoro di banca. Siamo molto orgogliosi del nostro lavoro e siamo lieti di condividerlo con tutti i nostri stakeholder in questo rapporto”.

Impegni ESG a 360 gradi

Tra le molte aree di interesse coperte dal rapporto, i punti salienti dello scorso anno includono:

  • Soccorso e recupero per il COVID-19: Citi e la Fondazione Citi hanno impegnato oltre 100 milioni di dollari a sostegno dei soccorsi e della ripresa economica correlati al Covid-19 a livello globale. Citi è stata anche selezionata da Gavi, Global Vaccine Alliance, come unico consulente finanziario dello strumento Covax per supportare la distribuzione giusta ed equa dei vaccini.
  • Equità razziale: Citi ha lanciato Action for Racial Equity, un impegno a investire più di 1 miliardo di dollari nei prossimi tre anni per contribuire a colmare il divario di ricchezza razziale e aumentare la mobilità economica negli Stati Uniti. Questo sforzo include quattro obiettivi: fornire un maggiore accesso alle banche e al credito nelle comunità di colore, aumentare gli investimenti nelle aziende di proprietà dei neri, espandere la proprietà delle case nere e promuovere le pratiche antirazziste nel settore dei servizi finanziari. Tra i progressi compiuti in soli sette mesi dal lancio dello sforzo, Citi è a più di un terzo del suo impegno di $ 100 milioni nei confronti delle Minority Depository Institutions (MDI) che stanno espandendo le banche e l’accesso al credito nelle comunità di colore.
  • Transizione a basse emissioni di carbonio: la scorsa estate, Citi ha lanciato la sua strategia di progresso sostenibile 2025 per svolgere un ruolo di primo piano nel guidare la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio. Al centro di questa nuova strategia c’è l’impegno a finanziare e facilitare 250 miliardi di dollari in soluzioni ambientali a livello globale nei prossimi cinque anni e 500 miliardi di dollari entro il 2030, oltre a ridurre il rischio climatico e l’impatto del suo portafoglio clienti e l’impronta ambientale di le sue strutture. Basandosi su questi sforzi, all’inizio del 2021, Citi si è impegnata a raggiungere zero emissioni nette di gas serra entro il 2050, che include le emissioni associate al suo finanziamento e il raggiungimento dello zero netto per le sue operazioni entro il 2030. Lo scorso anno, Citi ha ottenuto la certificazione LEED Platinum della sua sede centrale a New York City.
  • Pay Equity Transparency: quattro anni fa, Citi è stata la prima banca a divulgare i suoi risultati salariali aggiustati e l’anno successivo è diventata una delle prime società a rivelare i suoi divari salariali non aggiustati o “grezzi” sia per le donne che per le minoranze statunitensi. Nel 2020, Citi non ha riscontrato praticamente alcun divario retributivo per le donne o le minoranze se adattato alla funzione lavorativa, al livello e all’area geografica. L’analisi del divario grezzo di quest’anno ha mostrato che la nostra retribuzione mediana per le donne a livello globale è migliore del 73% della mediana per gli uomini, rispetto al 71% dello scorso anno, e che la retribuzione mediana per le minoranze statunitensi è del 94% della mediana per le non minoranze, rispetto al 93% dello scorso anno.
  • Impact Investing: all’inizio del 2020, Citi ha lanciato il Citi Impact Fund da 150 milioni di dollari , il più grande nel suo genere lanciato da una banca che utilizza il proprio capitale, per investire in società che stanno affrontando le sfide della società. Nel settembre 2020, Citi ha stanziato altri $ 50 milioni per sostenere esclusivamente le aziende di proprietà di imprenditori neri come parte di Action for Racial Equity. Al 31 marzo Citi aveva investito in 13 società, la maggior parte delle quali sono fondate da donne o minoranze.
  • Alloggi a prezzi accessibili: Nel 2020, Citi ha fornito $ 7 miliardi di prestiti per progetti alloggi a prezzi accessibili negli Stati Uniti, diventando così il più grande sviluppo creditore alloggi a prezzi accessibili degli Stati Uniti per il 11 ° anno consecutivo. Citi ha anche emesso la sua prima Affordable Housing Bond da 2,5 miliardi di dollari , la più grande obbligazione sociale mai emessa da un emittente del settore privato.
  • Disoccupazione giovanile: Citi e la Citi Foundation hanno ampliato l’iniziativa globale Pathways to Progress per lo sviluppo di competenze lavorative, guidata da un investimento triennale di 100 milioni di dollari dalla Citi Foundation, per migliorare l’occupabilità e le opportunità economiche per i giovani delle comunità svantaggiate di tutto il mondo.

Un trilione di dollari per la finanza sostenibile entro il 2030

“Il nostro recente impegno di 1 trilione di dollari per la finanza sostenibile entro il 2030 mostra come stiamo concentrando le nostre risorse finanziarie, da quelle che supportano la finanza ambientale e alloggi a prezzi accessibili, all’equità razziale e all’inclusione economica, per contribuire a garantire un futuro più sostenibile ed equo”, afferma Ed Skyler, responsabile degli affari pubblici globali presso Citi e presidente della Fondazione Citi. “Continueremo a cercare modi per utilizzare il nostro bilancio per risolvere i problemi e dispiegare le nostre capacità per rispondere alle esigenze in evoluzione della società”.

WHITEPAPER
ESG: tutto quello che c’è da sapere
Sviluppo Sostenibile
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5