Agrifood

Corteva Agriscience fissa nuovi obiettivi di sostenibilità per il 2030 

Un’ampia gamma di iniziative per gli agricoltori, la terra, le comunità in cui i dipendenti ed i clienti vivono e lavorano, e per le sue stesse attività 

21 Gen 2021

Claudia Costa

Miglioramenti a livello di salute dei suoli e produttività agricola, azioni a favore del clima, gestione delle risorse idriche, biodiversità, trasparenza nella filiera e sicurezza dei lavoratori, sono solo alcuni degli obiettivi del rinnovato impegno decennale di Corteva Agriscience per promuovere la sostenibilità in tutto il sistema alimentare globale.  

Gli obiettivi di sostenibilità per i prossimi dieci anni offriranno gli strumenti ed il training per contribuire ad incrementare la stabilità delle rese, ottimizzare gli input, migliorare la resilienza climatica, la salute dei suoli, la gestione delle risorse idriche e la biodiversità. Oltre a ciò, supporteranno e proteggeranno dipendenti e persone in tutto il sistema alimentare e nella più ampia comunità agricola. Corteva comunicherà i progressi registrati per ciascuno di questi obiettivi attraverso un report annuale dal 2021. 

“La sostenibilità non è un concetto nuovo per Corteva. Il nostro annuncio di oggi è la dimostrazione dell’impegno pubblico a perseguire 14 obiettivi specifici e misurabili che promuoveranno la sostenibilità per gli agricoltori, proteggeranno la terra e le risorse naturali, miglioreranno le comunità, a vantaggio anche delle nostre attività” aggiunge Anne Alonzo, Corteva Agriscience SVP External Affairs e Chief Sustainability Officer. 

Sostenibilità: l’impegno di Corteva nella produzione 

Già attualmente, Corteva Agriscience si sta impegnando a innovare in modo sostenibile, a stabilire una strategia climatica, usare un packaging sostenibile e incrementare la sostenibilità all’interno delle proprie sedi e stabilimenti. 

WHITEPAPER
Energy e Blockchain: quali opportunità?
Blockchain
Sviluppo Sostenibile

Primo Bragalanti, Country Manager Corteva Italia, racconta “In Italia abbiamo già iniziato a lavorare a questi obiettivi, riducendo del 60% l’uso di plastica negli imballaggi di semi grazie a una soluzione adottata nello stabilimento di Sissa e aprendo una nuova sezione del gasdotto nell’impianto di Mozzanica per ridurre drasticamente l’inquinamento. Abbiamo sviluppato progetti dedicati alle energie rinnovabili, come il biogas o il biodiesel. Inoltre, con il Servizio di Monitoraggio della fertilità dei suoli, supportiamo i coltivatori nel raggiungere rese elevate grazie ad un uso più razionale e mirato dei fertilizzanti, privilegiando quelli di origine organica rispetto a quelli di sintesi”.

Formare 25 milioni di produttori sulla salute dei suoli

Corteva intende innanzitutto formare 25 milioni di produttori sulla salute dei suoli, sulla gestione delle risorse idriche e delle sostanze nutritive, e sulle best practices a sostegno della produttività, i redditi e le pratiche agricole sostenibili di 500 milioni di piccoli agricoltori complessivamente entro il 2030. Ma anche progettare, validare e dimensionare i sistemi di gestione che permetteranno agli agricoltori di incrementare in modo sostenibile le rese delle colture del 20%, riducendo al contempo le emissioni di gas serra del 20% all’interno dei sistemi di coltivazione. 

Tra le altre priorità: migliorare la salute del suolo su 30 milioni di ettari di terreni agricoli in tutto il mondosupportare i progressi nella gestione delle risorse idriche per la produzione agricola globalepotenziare l’uso dell’azoto nelle superfici agricole, ridurre il consumo di acqua, contribuendo ad aumentare le rese della produzione di sementi e di terreni agricoli stressati dalla siccità, su 2,5 milioni di ettari; migliorare la biodiversità su oltre 10 milioni di ettari di pascoli ed ecosistemi naturali globali attraverso pratiche di gestione sostenibili e conservazione dell’habitat. 

Corteva si impegna anche nei confronti della comunità proponendosi di proteggere la salute delle persone che lavorano in Corteva e in agricoltura; dare maggiore potere alle donne, abilitare i giovani e coinvolgere le comunità globali in cui i dipendenti ed i clienti di Corteva Agriscience vivono e lavorano. Per questo, i dipendenti Corteva offriranno volontariamente 1 milione di ore supportando tutte le persone e le comunità nel mondo. Si tratta poi di aumentare la trasparenza della filiera, dagli agricoltori ai consumatori, sfruttando gli strumenti digitali che permetteranno di creare maggiore valore nei mercati agricoli, nei sistemi alimentari e nelle comunità. 

Per le attività della società, Corteva si impegna a garantire che ogni nuovo prodotto rispetti i criteri di sostenibilità; stabilire una strategia climatica per le emissioni relativamente ai punti 1, 2 e 3, inclusi adeguati obiettivi di riduzione; usare solamente packaging riciclato o riciclabile entro il 2030; gestire ogni sito aziendale in modo più sostenibile attraverso la riduzione degli sprechi, la conservazione dell’acqua e l’incremento della biodiversità.

Immagine fornita da Shutterstock.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5