IT Sostenibile

MMN misura la tua carbon footprint e azzera l’impatto di Mac, iPad e iPhone

L’Apple Authorised Enterprise Reseller nazionale porta in Italia il calendario di incontri one to one “Mac is the Future” e lancia l’iniziativa “Progetti IT carbon neutral”, con cui le imprese possono certificare la neutralità carbonica delle proprie scelte tecnologiche, compensando all’origine l’impronta carbonica dei dispositivi professionali, per l’intero ciclo di vita, con effetti positivi per tutti gli stakeholder coinvolti

20 Lug 2022

Transizione digitale e transizione ecologica sono le due grandi sfide che le imprese devono vincere. La risposta di MMN, insieme a partnership distintive (vedi Apple, Jamf e Xerox), è il consolidamento di un piano di crescita industriale (la cui più recente operazione ha visto l’emissione di un Minibond garantito dal Fondo Europeo per gli Investimenti) che le consente di far fronte in modo strutturato alla domanda di un mercato sempre più orientato all’adozione di modelli di economia circolare e percorsi di trasformazione digitale.

Qui trova spazio Mac is the future, iniziativa pensata per tutte quelle figure che portano innovazione in azienda e che vogliono vincere le sfide legate ai grandi cambiamenti. Si tratta di un calendario di incontri one to one dedicato a tutte le figure decisionali coinvolte nelle scelte di progetti tecnologici delle proprie aziende. I Mac evangelist MMN, Apple Authorised Enterprise Reseller, dedicheranno loro un momento di confronto per raccontare “come il Mac possa essere un fattore abilitante e fondamentale nello sviluppo delle competenze digitali delle persone e nell’espressione del proprio potenziale, nonché  come sia un dispositivo perfetto per migliorare la produttività dell’azienda, anche grazie a un costo di possesso più basso e un elevato livello di sicurezza”.

Inoltre, se il piano di Apple è quello di azzerare l’impronta carbonica di iPhone, iPad e Mac entro il 2030, MMN ha anticipato a oggi questa opportunità. Scegliendo di aderire alla proposizione Progetti IT Carbon Neutral, le aziende possono infatti chiedere a MMN di misurare la Carbon Footprint e certificare la neutralità carbonica delle proprie scelte tecnologiche, compensando all’origine l’impronta carbonica dei dispositivi professionali, per l’intero ciclo di vita, con effetti positivi per tutti gli stakeholder coinvolti.

Apple verso la leadership degli endpoint aziendali

Come sottolinea il CIO di Jamf, best of breed tra le soluzioni di gestione dei parchi Apple che nel 2021 è stata scelta per la gestione di più di sei milioni di device, l’IT dovrà essere preparato a gestire un nuovo scenario che già oggi sottolinea la crescita della domanda e delle aspettative delle nuove generazioni con uno sviluppo della piattaforma Apple proiettate, secondo alcune analisi, alla conquista del 10,7% del mercato pc nel 2026. Scenario che trova conferma negli ambienti Enterprise dove i programmi Employee Choice e le ormai consolidate forme di lavoro ibrido stanno accelerando l’adozione di Mac in azienda.

WHITEPAPER
Benefici concreti e sfide della trasformazione digitale: guida pratica e analisi di un caso concreto

“Apprezzato dalle persone, Mac cresce anche nell’ambito Business, grazie a un incremento della produttività, a minor costo di possesso, alla facilità di gestione per il reparto IT e alla sicurezza” sottolinea Antonio Poloni, Executive Vice President MMN.

MMN: persone, aziende ma anche ambiente

“Da sempre, riteniamo che la migliore tecnologia sia quella pensata per migliorare la vita delle persone. Da qui, l’intuizione di fare qualcosa che andasse oltre, rispondendo ad una sfida ancora più collettiva”, sostiene PierDamiano Airoldi, CEO MMN. “L’introduzione nel proprio ambiente di lavoro di tecnologia Apple porta benefici evidenti a persone e aziende, ma è sempre più necessario portare lo sguardo oltre gli ambienti di lavoro e prender coscienza del fatto che siamo tutti parte di uno stesso ecosistema al quale siamo profondamente connessi. Per questo il nostro sguardo si è concentrato anche sulla sostenibilità e sull’ambiente“.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5