Sostenibilità

Impatto di sostenibilità 2023: Schneider Electric supera le aspettative

Schneider Electric presenta i risultati del Sustainability Impact per il 2023. I progressi comprendono la riduzione delle emissioni di CO2 lato clienti e fornitori, un impegno responsabile verso le risorse e l’accesso all’energia per milioni di persone in tutto il mondo

Pubblicato il 23 Feb 2024

SSI 2023 Results.JPG

Nel contesto della presentazione dei suoi risultati finanziari annuali, Schneider Electric, azienda di riferimento nella digitalizzazione della gestione energetica e dell’automazione, ha rivelato i progressi compiuti nel 2023 mantenendo fede all’impegno per la sostenibilità. Le performance registrate dal Schneider Sustainability Impact del 2023 hanno superato le previsioni, raggiungendo un punteggio di 6,13 su 10. L’azienda ha inoltre ottenuto posizioni di rilievo in vari rating indipendenti riguardanti le performance ambientali, sociali e di governance (ESG).

I risultati positivi ottenuti da Schneider Electric nell’anno più caldo mai registrato evidenziano l’urgenza di un intervento collettivo per decarbonizzare le attività aziendali e le catene del valore. Solo così è possibile mitigare gli effetti più gravi del riscaldamento globale e favorire la transizione verso un mondo più pulito ed equo.

Ridotte le emissioni di clienti e fornitori

Nel corso del 2023 – terzo anno del programma Schneider Sustainability Impact (SSI) che si estende dal 2021 al 2025 – le soluzioni proposte da Schneider Electric in termini di elettrificazione, digitalizzazione e automazione hanno supportato i clienti riuscendo ad evitare e risparmiare ben 112 milioni di tonnellate di CO2.

Significativi progressi sono stati fatti anche nella trasformazione della supply chain di Schneider Electric, in linea con lo Scope 3. Grazie ad un programma dedicato, le emissioni prodotte dai 1.000 fornitori più importanti del gruppo sono diminuite del 27%, un incremento notevole rispetto al 10% raggiunto nel 2022. Inoltre, il 21% dei partner più strategici della catena di fornitura ha raggiunto gli standard di Schneider Electric relativi alle condizioni lavorative.

Sì al green packaging e bene sui rating ESG

L’impegno responsabile verso le risorse ha portato al 63% del packaging dei prodotti Schneider Electric realizzato senza l’uso di plastiche monouso e con cartone riciclato. Sono stati fatti progressi significativi anche nelle iniziative volte a colmare il divario nell’accesso all’energia, che hanno permesso a oltre 46 milioni e mezzo di persone in tutto il mondo di avere accesso a energia elettrica pulita e affidabile. Inoltre, più di 578.000 persone sono state coinvolte in percorsi formativi per rispondere alle future esigenze energetiche delle loro comunità.

Per quanto riguarda i rating ESG esterni, Schneider ha mantenuto per il tredicesimo anno consecutivo la sua posizione tra i leader della sostenibilità nel Dow Jones Sustainability Index (DJSI) e nella lista Corporate Knights Global 100 Most Sustainable Corporations in the World; ha ottenuto punteggi elevati da Moody’s Analytics, CDP ed EcoVadis con una medaglia di Platino.

A sottolineare l’impegno di Schneider Electric per unire performance e sostenibilità, tutti questi risultati e riconoscimenti sono presi in considerazione nel piano di incentivi economici di breve e lungo periodo rivolti al personale.

Tutti i dettagli sui risultati del programma SSI Per il 2023 sono disponibili nel Sustainability Impact Report Full-Year.

In Italia avanti tutta sul volontariato per ambiente, società e formazione

Nel programma Schneider Sustainability Impact 2021-2025 è stata introdotta per la prima volta la richiesta che tutti i paesi in cui Schneider Electric opera stabiliscano anche degli obiettivi di sostenibilità locale. In Italia, Schneider Electric si è impegnata su tre assi del volontariato aziendale: ambientale, sociale e formativo.

L’attività di volontariato aziendale, supportata da Schneider anche attraverso l’opportunità di dedicare otto ore retribuite a questo scopo, ha coinvolto nei tre anni 2021-2023 ben 2.187 dipendenti in 72 diversi eventi organizzati dalle varie sedi di Schneider sul territorio, a favore di 17 diverse onlus.

La formazione delle nuove generazioni (esigenza sentita anche in termini di Green Skills) è perseguita attraverso attività di collaborazione con le scuole superiori ad indirizzo tecnico (PCTO, tirocini formativi) e i centri di formazione professionale. Ed è frutto di un percorso più che ventennale, oltre che di partnership e progetti con il mondo universitario e con gli ITS (Istituti Tecnici Superiori). Nel periodo 2021 – 2023 sono stati coinvolti oltre 5.200 giovani – superando l’obiettivo che ci si era dati, fissato ad almeno 4.000 – provenienti da 80 diversi istituti tra scuole superiori, atenei e ITS.

L’approccio di Schneider alla sostenibilità è olistico

 Il nostro approccio olistico alla sostenibilità assicura che tutti gli aspetti ESG siano parte integrante di strategie e operatività. Siamo particolarmente attenti all’impatto che abbiamo su tutto il nostro ecosistema e a ciò che lasceremo: per questo siamo determinati ad accelerare il nostro programma di sostenibilità in questo suo penultimo anno, coinvolgendo tutti per avere un effetto positivo che sia duraturo” ha commentato Agustin Lopez Diaz, Chief Sustainability and Customer Satisfaction & Quality Officer di Schneider Electric.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5