Aziende

Prysmian, sottoscritto un Sustainability-linked term loan da 1,2 miliardi di euro

Net zero emission, gender diversity e sustainable supply chain tra i Kpi ESG. Il Cfo Facchini: “Rafforziamo la struttura finanziaria con focus sulla sostenibilità”

27 Set 2022
The new Hamburg HafenCity University

Prysmian Group, leader mondiale nel settore dei sistemi in cavo per l’energia e le telecomunicazioni, ha sottoscritto con un pool di primarie banche nazionali ed internazionali un finanziamento a medio termine Sustainability-Linked del valore di €1,2 miliardi erogato in data odierna. Il finanziamento è destinato principalmente a rifinanziare il term loan a medio termine di €1 miliardo del 2018.

Rafforzare la struttura finanziaria e l’integrazione dei fattori ESG

Con l’obiettivo di rafforzare la struttura finanziaria e l’integrazione dei fattori ESG nella strategia di gruppo, Prysmian Group ha scelto di includere importanti indicatori ambientali e sociali tra i parametri che determinano le condizioni del finanziamento. Il Sustainability-Linked Term Loan è infatti anche ancorato ai target di decarbonizzazione già definiti dal Gruppo (emissioni GHG per anno dal 2022 al 2026), al rapporto di assunzioni femminili a livello impiegatizio e dirigenziale sul totale assunzioni di Gruppo, e agli audit in materia di sostenibilità eseguiti nella supply chain.

dIGITAL TALK
Droni, AI, Machine Leraning: l'esperienza di Terna sulla transizione energetica

“Sono molto orgoglioso di questa operazione che rafforza la struttura finanziaria del Gruppo Prysmian e conferma l’impegno e il rigore verso il perseguimento di obiettivi ESG quali la riduzione delle emissioni, l’equilibrio di genere e la sostenibilità della supply chain, impegni presi attraverso la nostra Climate e Social Ambition”, dichiara il Chief Financial Officer Pier Francesco Facchini.

“E’ di grande soddisfazione che le principali banche di relazione abbiano partecipato a questo finanziamento, a conferma della fiducia del sistema creditizio nelle performance e nella capacità del Gruppo di creare valore sostenibile” ha dichiarato Giovanni Zancan, Prysmian Group Finance SVP.

Il pool di Banche che ha partecipato all’operazione include i Bookrunners Banco BPM, BNP Paribas, Crédit Agricole CIB, ING, Intesa Sanpaolo e Mediobanca. Crédit Agricole CIB è ESG Coordinator e Documentation Agent, Intesa Sanpaolo è Facility Agent.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5