Welfare

Esprinet intensifica il Welfare a sostegno di genitorialità, disabilità e smart working

Una scelta che riflette la convinzione del distributore IT dell’importanza della cura dei dipendenti e collaboratori per la politica societaria sempre più orientata all’ESG. “Le nostre persone e le loro preziose competenze sono il futuro dell’azienda e il motore per raggiungere nuovi e sempre più importanti traguardi” commenta Ettore Sorace, HR Director del Gruppo Esprinet

03 Dic 2021

Nell’ambito della responsabilità di impresa di cui Esprinet si fa da sempre interprete, rafforzata ulteriormente nella strategia del piano industriale 2022 –2024 orientata a sviluppare un modello di vendita green, come quello del renting, il benessere dei dipendenti e collaboratori rappresenta un pilastro fondamentale nella politica societaria sempre più orientata alle tematiche ESG.

In questo contesto, il management del distributore sudeuropeo di IT, Consumer Electronics e Advanced Solutions, ha rinnovato il pacchetto Welfare a favore dei dipendenti per il 2022 includendo: alcune giornate di smart working extra per tutti, da usufruire nell’arco dell’anno, oltre alle 2 settimanali già previste; la possibilità di usufruire di 10 giorni lavorativi di congedo paternità in Italia in aggiunta ai 10 previsti oggi per legge, mentre nella Penisola Iberica 80 ore di permesso aggiuntive per il primo anno di vita del bambino.

Per le dipendenti italiane è prevista la copertura al 100% dei primi 2 mesi di maternità facoltativa con integrazione del 70% da parte dell’azienda, mentre per le mamme in Spagna e Portogallo previste 80 ore di permesso aggiuntive per il primo anno di vita del bambino. E poi, ulteriori iniziative a sostegno della disabilità, genitorialità ed inclusion, oltre all’assegnazione per tutti i dipendenti del Gruppo di un importo Welfare liberale.

“L’attenzione al benessere psicofisico e al miglioramento della qualità della vita di colleghi e familiari sono fattori determinanti per una crescita sana dell’azienda, in quanto consentono di sostenere la motivazione, la produttività, la qualità delle relazioni e del clima interno all’ambiente di lavoro, in coerenza con gli obiettivi e le dinamiche di business – spiega Ettore Sorace, HR Director del Gruppo EsprinetLe nostre persone e le loro preziose competenze sono il futuro dell’azienda e il motore per raggiungere nuovi e sempre più importanti traguardi”.

Non a caso, le società del Gruppo in Italia, Spagna e Portogallo hanno recentemente ricevuto la certificazione Great Place to Work® Certified Company, assegnata dal Great Place to Work Institute, società internazionale di ricerca, consulenza e formazione che premia le migliori aziende in cui lavorare in Italia e nel mondo, in particolare per l’ottimo clima aziendale, per la cultura organizzativa basata su valori condivisi e per le iniziative di welfare per favorire l’equilibrio tra vita lavorativa e personale.

Immagine fornita da Shutterstock

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5