Fusioni

NextUp incorpora Sweet Lilium: un nuovo modello per i clubdeal



Indirizzo copiato

L’operazione di M&A che ha visto protagoniste le due societàd’investimento rappresenta un possibile modello evolutivo per i clubdeal locali e arricchisce il portfolio della società reggiana con sei nuove startup ad alto potenziale

Pubblicato il 8 mag 2024



Alessandro Annovi, Presidente di NextUp
Alessandro Annovi, Presidente di NextUp

Stipulato l’atto di fusione per incorporazione di Sweet Lilium S.r.l., veicolo di investimento lanciato a Milano nel 2017, in NextUp S.r.l., società di partecipazione non finanziaria con sede a Reggio Emilia che è nata come incubatore e si è trasformata in special purpose vehicle nel 2020, grazie all’impegno di un team manageriale composto da professionisti ed esperti dell’innovazione e del mondo delle startup.

L’importante operazione di M&A, per cui la valutazione di compliance ESG sta diventando sempre più cruciale (come abbiamo evidenziato in questo articolo ESG e M&A: quale impatto ndr.), rappresenta un modello di governance innovativo nel panorama dei veicoli di investimento in startup e potrebbe rappresentare un potenziale modello evolutivo per i clubdeal locali promuovendo un approccio più integrato e cooperativo all’investimento in startup.

Inoltre, per effetto della fusione, la società reggiana subentrerà in tutte le sei partecipazioni in società presenti nel patrimonio del veicolo milanese tra cui Renoon, un software per la gestione della trasparenza end-to-end per l’industria della moda e del retail che offre una serie di strumenti per mappare le catene di approvvigionamento, gestire, interpretare e rendicontare sul proprio livello di sostenibilità in conformità con i requisiti legislativi (come il Digital Product Passport o la Green Claims EU Directive).

Il portfolio di NextUp si amplia con sei nuove startup

Il portfolio di NextUp si arricchisce indirettamente con l’aggiunta di sei nuove entità che vanno ad aggiungersi alle undici già presenti. Si tratta di: FrescoFrigo – Frigorifero intelligente dotato di tecnologia RFID; Gamindo – Startup specializzata nello sviluppo di videogiochi personalizzati per le aziende; Mirta – Marketplace all’ingrosso che sostiene il lavoro degli artigiani italiani; Renoon – Soluzione per la gestione della trasparenza e la compliance della sostenibilità; Screevo – Assistente vocale per l’industria 4.0; This Unique – Assorbenti in cotone con modello in abbonamento.

NetxUp consolida il posizionamento negli investimenti early stage

Siamo orgogliosi di questa operazione – dichiara Alessandro Annovi, Presidente di
NextUp
e dell’ingresso dei nuovi soci da Sweet Lilium, che accresceranno il prestigio di NextUp e il suo posizionamento come uno degli operatori di riferimento nel campo degli investimenti early stage. Il contestuale aumento di capitale deliberato da NextUp ci permetterà inoltre di continuare ad investire in realtà ad alto potenziale, come lo sono le undici startup già in portafoglio e le sei che ci prepariamo ad accogliere, le quali hanno già dimostrato di potersi imporre come leader nei propri settori di riferimento“.

Secondo Monica Granieri, amministratrice unica di Sweet Lilium, “L’operazione
rappresenta una mossa intelligente nello scacchiere italiano dei clubdeal. Attraverso le masse critiche, si razionalizza la gestione, aumentano le potenzialità di ritorno e migliora l’attrattività per nuovi investitori. NextUp, potenziata dalle partecipazioni di Sweet Lilium, aumenta in visibilità e si pone come un operatore estremamente qualificato in un’area critica del Paese. Siamo convinti di aver fatto la cosa giusta
.”

Articoli correlati

Articolo 1 di 5