Investment Challenge

Reply Challenge 2021: 14.600 giovani hanno partecipato agli investimenti ESG

Conclusa ufficialmente la competizione online ideata da Banca Generali e Reply in collaborazione con MIP Politecnico di Milano, MainStreet Partners e CFA Society Italy con il fine di sensibilizzare gli studenti europei al tema dei portafogli sostenibili. Obiettivo centrato appieno visto il grande successo e riscontro tra i migliaia di iscritti.

28 Mag 2021

Molti gli studenti e particolarmente giovani che hanno partecipato con entusiasmo a questa sfida, dimostrando che le nuove generazioni vedono la sostenibilità come un fattore imprescindibile nella scelta degli investimenti. 14.600 iscritti da 91 paesi nel mondo per un controvalore investito di 1.965 milioni di dollari, a fronte di un volume complessivo di 76.746 operazioni di trading in aziende con il miglior rating ESG. Sono da record i numeri incassati dalla Sustainable Investment Challenge 2021, la competizione online ideata da Banca Generali e Reply in collaborazione con MIP Politecnico di Milano, MainStreet Partners e CFA Society Italy per avvicinare gli studenti al mondo della finanza sostenibile. Sul podio salgono Guido Alberto Marsico (22 anni, Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli), Vittorio Ranieri (21 anni, Università Bocconi) e Vincenzo D’Ambrosio (24 anni, Università LUISS) che si sono distinti per la capacità di lettura dei contesti di mercato nel medio/lungo termine e l’identificazione delle migliori aziende in cui investire, ma anche un’ottima capacità di sintesi e di rappresentazione delle strategie ESG ipotizzate e intraprese.

Prima di entrare nel “vivo” della competizione i partecipanti hanno potuto approfondire le proprie conoscenze in materia di rating ESG e ampliare le loro competenze di finanza generale e sugli investimenti attraverso i contenuti e-learning realizzati ad-hoc da Reply, Banca Generali, MIP Politecnico di Milano e MSP: 8 sezioni di learning dedicate, 18 video pills e contenuti social di Test&Learn condivisi durante le 5 settimane precedenti alla competizione. Al termine del round finale di oltre 2.200 operazioni, ogni partecipante ha prodotto un report a supporto e chiarimento della strategia adottata. Ciò ha permesso alla giuria della competizione – composta dal team di Replyer esperti di ESG e investimenti che hanno organizzato la challenge – di valutare le performance dei 100 finalisti in gara alla luce di precise scelte strategiche di investimento sostenibile e di definire i vincitori.

Andrea Ragaini, Vice Direttore Generale di Banca Generali, commenta “Per noi che siamo stati tra i primi a intraprendere la strada di un’offerta di soluzioni di investimento ESG per le famiglie, misurandone in concreto i risultati non solo finanziariamente ma anche per l’ambiente e i risvolti sociali, vedere la determinazione dei ragazzi nell’affrontare questa sfida a colpi di trade sostenibili è stato gratificante. La speranza è che iniziative come questa accrescano la consapevolezza che gli investimenti costruiscono le basi per un nuovo orizzonte. Da questo presupposto nasce l’impegno nell’educazione finanziaria e la responsabilità di parlare in modo diverso e con nuovi strumenti anche di investimenti ESG”.

Immagine fornita da Shutterstock

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5