La novità

Jupiter apre il fondo Global Sustainable Equities agli investitori internazionali

La strategia mira a trovare le società globali ad alta qualità che trainano la transizione verso un mondo più sostenibile, integrando le considerazioni ESG nel processo di investimento. Previste azioni in società che gestiscono il loro business con orientamento al lungo termine

13 Set 2021

Redazione ESG360

E’ ufficialmente operativa la versione Sicav del fondo Jupiter Global Sustainable Equities, che riflette la strategia dell’omonimo fondo registrato nel Regno Unito, permettendo l’accesso all’innovativa strategia anche agli investitori internazionali.
Gestita dal team Sustainable Investing di Jupiter, guidato dall’Head of Sustainable Investing Abbie Llewellyn-Waters, la strategia mira a trovare le società globali ad alta qualità che trainano la transizione verso un mondo più sostenibile, integrando le considerazioni ESG nel processo di investimento.

Pianeta, Persone e Profitto al centro

Al centro della strategia Jupiter Global Sustainable Equities vi sono società che bilanciano costantemente i bisogni di tre soggetti chiave: il Pianeta, le Persone e il Profitto. Il fondo cerca di migliorare i rendimenti investendo in società che gestiscono il loro business con orientamento al lungo termine, ed è in linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Onu, il Patto Mondiale delle Nazioni Unite e l’obiettivo di Parigi di un’economia a emissioni zero entro il 2050.

Il fondo è a gestione attiva, altamente liquido e diversificato con un profilo di rischio/rendimento attraente. È un portafoglio concentrato ad alta convinzione, con circa 35-45 società con una bassa esposizione alle emissioni di anidride carbonica, quotate globalmente. Una Relazione d’Impatto annuale proprietaria fornisce un panorama dettagliato dell’impatto positivo ambientale e sociale ottenuto dal capitale investito dalla strategia.

Il team di gestione

Abbie Llewellyn-Waters è da tempo membro del team Sustainable Investment di Jupiter, con 15 anni di esperienza nel campo degli investimenti, investendo per più di dieci anni nelle soluzioni ambientali. Nel 2021 è stata promossa a Head of Sustainable Investing ed è alla guida di un team e di un’offerta di investimenti pluripremiati.
Per quanto riguarda la gestione del fondo, il team è composto da quattro specialisti dedicati agli investimenti sostenibili, capaci di attingere ampiamente alle risorse globali di investimento di Jupiter.

Opportunità strutturale a lungo termine

“La sostenibilità è un’opportunità strutturale a lungo termine che è salita alla ribalta prima della pandemia del Covid – commenta Abbie Llewellyn-Waters -. Per ottenere una forma più rigenerativa di capitalismo, è importante concentrarsi attentamente su tre soggetti principali: Pianeta, Persone e Profitto. Pensiamo che le società che producono risultati soddisfacenti in relazione a questi soggetti principali sono meglio posizionate per ottenere rendimenti attraenti nel lungo termine. Il passaggio verso un mondo più sostenibile è la priorità per il nostro fondo e nel quadro senza precedenti degli ultimi anni ci sentiamo incoraggiati dall’aver fornito risultati significativi per gli investitori”.

“Noi di Jupiter cerchiamo sempre di ampliare e aprire la nostra offerta di prodotti, quando possibile, per soddisfare le richieste dei clienti – aggiunge Andrea Boggio, Head of Continental Europe e Head of Italy di Jupiter –. C’è una forte richiesta di portafogli sostenibili da parte di clienti di tutti i tipi in tutte le nazioni, e siamo lieti di creare questa nuova opportunità per la nostra clientela internazionale.”

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5