Competizione

Schneider premia l’innovazione sostenibile: il team italiano AIDROPONIC alle finali mondiali

E’ dal 2011 che Schneider Go Green premia le idee più innovative per la sostenibilità coinvolgendo migliaia di atenei. Chiara Canciani e Carlo Cortellini del Politecnico di Milano e Francesco Peracchia dell’Università La Sapienza di Roma hanno messo a punto una soluzione rivolta al mondo agrifood

17 Mag 2022

Dal 2011 Schneider Go Green, la competizione internazionale promossa da Schneider Electric, specialista nella gestione dell’energia e automazione, in collaborazione con AVEVA, azienda specializzata nel software industriale che guida la trasformazione digitale e la sostenibilità, premia le idee più innovative per la sostenibilità coinvolgendo migliaia di atenei. 

Quest’anno il team di universitari italiani AIDROPONIC – composto da Chiara Canciani e Carlo Cortellini, provenienti dal Politecnico di Milano, e Francesco Peracchia, dell’Università La Sapienza di Roma – ha vinto in Europa la competizione internazionale e ora è pronta a partecipare alle finali mondiali, che si terranno a giugno. 

Sono solo otto i finalisti che avranno la possibilità di presentare il loro progetto a una giuria composta da membri del top management di Schneider Electric, giocandosi il tutto per tutto. Al team vincitore della finale andrà un premio da 10.000 euro, e la possibilità di ottenere opportunità per il proprio futuro professionale presso Schneider o AVEVA. 

Nel frattempo, in quanto vincitori per la regione Europa, stanno ricevendo mentorship da esperti AVEVA e Schneider Electric per affinare la loro proposta ed hanno accesso a risorse di formazione online per prepararsi al meglio. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5