Food sustainability

Rovagnati investe in sostenibilità con un nuovo sistema di tracciabilità dei prodotti

“Distinguersi sul mercato per questo approccio sostenibile è una strategia vincente, non solo perché eticamente giusta, ma anche perché in grado di valorizzare ulteriormente il Made in Italy nel mondo” commenta Gabriele Rusconi, Managing Director e Board Member di Rovagnati

18 Nov 2022
Gabriele Rusconi, Managing Director e Board Member di Rovagnati 

Rovagnati continua a investire in sostenibilità attraverso azioni sinergiche che hanno un impatto anche sul business. La novità è l’implementazione di un nuovo sistema di tracciabilità che, attraverso un QR Code sulle confezioni delle due linee di Affettati Borgo Rovagnati e Naturals, renderà disponibili ai consumatori tutte le informazioni relative al prodotto: l’allevamento degli animali, la provenienza e il trattamento delle materie prime, la produzione e la lavorazione del prodotto finale, fino ai suggerimenti per il consumo in casa.

Tracciare la supply chain per tutelare il consumatore

Il nuovo sistema di tracciabilità, studiato per garantire trasparenza ai consumatori e dare evidenza delle politiche di Animal Welfare e alle pratiche di allevamento adottate da Rovagnati, permetterà a chiunque di visionare attraverso il proprio smartphone la supply chain che caratterizza i prodotti:

WHITEPAPER
Food&Beverage: come cambierà il paradigma del data management?
Retail
Smart agrifood
  • Materie prime: origine e razza dell’animale, luogo dell’allevamento, peso e data di selezione, dieta seguita dall’animale, approccio farmacologico e pratiche di allevamento rispettate.
  • Processo produttivo: luogo, data e durata di stagionatura, lavorazione, affettamento e confezionamento, nome dell’operatore che ha effettuato i controlli della vaschetta, temperatura della cella di stoccaggio, politiche di salubrità e controllo condizioni ambientali nelle camere di lavorazione.
  • Controlli qualità: atmosfera della vaschetta, tenuta del packaging, metal detector, software utilizzati nel monitoraggio delle condizioni ambientali, analisi mirate per escludere la presenza di microrganismi alterativi o patogeni, controllo sia sui valori nutrizionali che sull’assenza di allergeni.

Ma non solo: all’interno della carta di identità digitale sarà presente anche una sezione dedicata agli amanti della cucina dove poter trovare ricette e suggerimenti per abbinare al meglio i diversi prodotti.

Rovagnati sposa la sostenibilità perché rafforza il business

“Questo nuovo sistema di tracciabilità rappresenta un importante passo in avanti dell’azienda nel campo della sostenibilità” commenta Gabriele Rusconi, Managing Director e Board Member di Rovagnati che sottolinea che in un primo momento il sistema di tracciabilità sarà disponibile per le linee Borgo Rovagnati, la linea di eccellenza dell’azienda prodotta unicamente da carni 100% italiane e con ingredienti di eccellenza del territorio quali Semi di finocchio di Sicilia, Pistacchi di Bronte DOP e Aglio di Voghiera DOP che troviamo in alcuni prodotti della linea Borgo Gastronomia, e Naturals, linea completamente priva di conservanti, una delle eccellenze del dipartimento di Ricerca & Sviluppo di Rovagnati. Gamma di punta nei mercati internazionali, con Naturals Rovagnati è leader di mercato in Francia.

“Distinguersi sul mercato per questo approccio sostenibile è una strategia vincente, non solo perché eticamente giusta, ma anche perché in grado di valorizzare ulteriormente il Made in Italy nel mondo – continua Rusconi – È fondamentale continuare a investire in sostenibilità anche nei momenti storici complessi come quello in cui ci troviamo ora, perché questi investimenti rendono più forte il business e gli permetteranno di essere sempre più competitivo in futuro”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5