Ecosostenibilità

Gestione dei boschi: nasce Oltrebosco, per la valorizzazione del patrimonio italiano

Ideato e promosso da CAI S.p.A., B.F. S.p.A., Sorgenia Biomasse s.r.l. e Federforeste, il soggetto si occuperà della manutenzione di vaste aree del patrimonio boschivo italiano e degli interventi colturali necessari per valorizzare e rinnovare le aree forestali del nostro Paese

Pubblicato il 24 Ott 2023

forest-1072828_1280

Dar vita a una nuova realtà che si occupi della gestione dei boschi in Italia con un approccio organico: con questo obiettivo nasce OltreBosco, società costituita da CAI – Consorzi Agrari d’Italia, B.F. S.p.A., Sorgenia Biomasse e Federforeste. OltreBosco si occuperà della manutenzione di vaste aree del patrimonio boschivo italiano e degli interventi colturali necessari per valorizzare e rinnovare le aree forestali del nostro Paese.

Prevenzione del rischio idrogeologico, ma non solo

Un’azione sempre più indispensabile nella prevenzione del rischio idrogeologico e degli incendi, fenomeni aggravati negli ultimi anni dagli effetti del cambiamento climatico. Nel contempo, la nuova realtà valorizzerà l’intera filiera bosco-legno, a partire dal settore dell’arredamento, che oggi importa dall’estero una percentuale consistente di legname nobile per le proprie attività, sino alla produzione di energia rinnovabile.

OltreBosco nasce dalla volontà, quindi, di valorizzare il patrimonio boschivo che, se gestito in maniera armonica, può diventare un elemento di rilancio delle aree interne e delle economie dei territori anche dal punto di vista occupazionale.

Al via con l’attività di pulizia

La prima fase del progetto OltreBosco prevede attività di pulizia da sterpaglie delle zone boschive individuate con Federforeste. Grazie alla collaborazione con le università territoriali, si selezioneranno le specie più adatte da impiantare secondo le condizioni imposte dai cambiamenti climatici. Nei primi anni di attività saranno eseguiti tagli selettivi, primi rimpianti e la ricreazione di una foresta con connotati di essenza nobile. Nell’ottica della sostenibilità ambientale e dell’adeguamento agli standard europei, i boschi saranno catalogati e certificati da enti accreditati a livello internazionale.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4