Innovazione

Aziende Net Zero: obiettivo più vicino grazie a Johnson Controls e British Telecom

Al via la partnership: la tecnologia degli smart building, combinata a una connettività sicura, consentirà alle organizzazioni di digitalizzare, analizzare e ottimizzare l’utilizzo dell’energia all’interno degli edifici

Pubblicato il 05 Ott 2023

Eco-friendly building in the modern city. Sustainable glass office building with tree for reducing heat and carbon dioxide. Office building with green environment. Corporate building reduce CO2.

Johnson Controls, leader globale nella realizzazione di edifici intelligenti e sostenibili, e BT – British Telecom annunciano una nuova collaborazione per aiutare i clienti a beneficiare della tecnologia smart building per monitorare, analizzare e ottimizzare digitalmente l’utilizzo dell’energia nei luoghi di lavoro. Tutti gli edifici, comprese le fabbriche, possono trarre vantaggio da questa collaborazione, in quanto la finalità dell’accordo è quella di garantire ai propri clienti il raggiungimento del Net Zero il più rapidamente possibile e la riduzione dei costi operativi.

Le due aziende si avvarranno della loro esperienza nella gestione sostenibile di edifici e nel proprio network a livello globale per aiutare i clienti a ridurre le emissioni dei propri building in tutto il mondo.

“La nostra cooperazione con Johnson Controls aiuterà BT a mantenere l’impegno verso i clienti ed evitare di produrre 60 milioni di tonnellate di CO2 entro la fine di marzo 2030. Essi beneficeranno di una migliore visibilità e gestione dei dati energetici degli edifici connessi al fine di ridurre le emissioni Scope 1 e Scope 2 e raggiungere più rapidamente il Net Zero”, dichiara Sarwar Khan, global head of digital sustainability, Business, BT.

Il peso degli edifici sull’impronta carbonica globale

Secondo il World Green Building Council, gli edifici sono responsabili di quasi il 40% delle emissioni di gas serra e l’AIE (Agenzia internazionale dell’energia) ritiene che essi consumino almeno il 30% dell’energia a livello globale. Gli edifici smart e sostenibili sono in aumento poiché rappresentano un’opportunità fondamentale per contribuire al raggiungimento degli obiettivi climatici. Allo stesso tempo, il numero di sottosistemi, dispositivi IoT e dati sta aumentando in modo esponenziale, favorendo la richiesta di connettività cloud sicura e affidabile.

Le due aziende offrono soluzioni che sfruttano la tecnologia degli smart building e la piattaforma digitale OpenBlue di Johnson Controls, in combinazione con reti sicure e resilienti per migliorare l’acquisizione dei dati e fornire un’efficiente gestione degli edifici connessi su scala.

“Siamo di fronte a una grande opportunità per promuovere la nostra leadership e azione in materia di sostenibilità, grazie alla presenza di una potente combinazione di tecnologia e partnership, unita agli incentivi governativi. La collaborazione tra Johnson Controls e BT aprirà ai clienti un nuovo potenziale per ridurre ulteriormente le emissioni, tagliare i costi e stimolare i dipendenti a portare a termine le missioni di sostenibilità”, conclude Katie McGinty, vice president, chief sustainability ed external relations officer di Johnson Controls.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5