Cybersecurity

La Commissione chiama imprese e PA a potenziare la cybersicurezza in Europa

La Commissione europea e il Centro europeo di competenza per la cybersicurezza hanno emesso un nuovo invito per proposte da 71 milioni di euro, al fine di rafforzare la cooperazione operativa e le capacità comuni di cybersecurity in Europa

Aggiornato il 26 Mag 2023

Nell’ambito del programma di lavoro Digital Europe 2023-2024, la Commissione europea ha emesso un nuovo invito dal valore di 71 milioni di euro alle imprese, alle pubbliche amministrazioni e ad altre organizzazioni affinché presentino proposte volte a rafforzare la resilienza dell’Unione europea di fronte alle minacce informatiche.

L’obiettivo è quello di migliorare la capacità di individuare e scoraggiare gli attacchi informatici, promuovendo al contempo la cooperazione tra gli Stati membri. Aperto fino al 26 settembre 2023, si rivolge ai soggetti degli Stati membri dell’UE e dei paesi EFTA/SEE.

71 milioni di euro per potenziare la cybersicurezza in Europa

All’interno di questa cifra, 35 milioni di euro saranno destinati all’istituzione di un meccanismo di emergenza per la cybersicurezza che sosterrà le azioni di preparazione e assistenza reciproca degli Stati membri in caso di incidenti di sicurezza, come previsto dalla proposta di regolamento sulla cybersolidarietà.

WHITEPAPER
Sfide e opportunità della digitalizzazione: come si posiziona la tua azienda?
Open Innovation
Startup

Inoltre, per potenziare la cybersicurezza nell’ambito delle industrie, delle giovani start-up e delle piccole e medie imprese in tutta l’UE, verranno investiti 30 milioni di euro nell’attuazione della direttiva NIS2 e della proposta di legge sulla cyber resilienza.

Ulteriori 6 milioni di euro saranno dedicati a iniziative di coordinamento tra le dimensioni civile e di difesa della cybersicurezza, nonché alla partecipazione delle parti interessate nella definizione delle norme.

Ulteriori azioni di sostegno da 6 milioni di € favoriranno il coordinamento tra le dimensioni civile e di difesa della cibersicurezza, come anche la partecipazione delle parti interessate in ambito di normazione. L’invito, aperto fino al 26 settembre 2023, è rivolto ai soggetti degli Stati membri dell’UE e dei paesi EFTA/SEE.

Inoltre, la scadenza dell’invito precedente è stata prorogata fino al 6 luglio 2023 per offrire ulteriori opportunità di finanziamento, per un totale rimanente di 36,5 milioni di euro. Questo invito si concentra su tre obiettivi tematici: resilienza, coordinamento e poligoni virtuali (3,4 milioni di euro), rafforzamento delle capacità dei centri operativi di sicurezza (26,3 milioni di euro) e adozione di soluzioni innovative per la cybersicurezza (6,8 milioni di euro).

Articolo originariamente pubblicato il 26 Mag 2023

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5