Smart city

GES.A.P., Elmi e IBM insieme per modernizzare l’Aeroporto di Palermo

IBM Maximo ha rappresentato un importante strumento per la gestione e la riduzione dei costi di manutenzione degli asset e del personale dell’aeroporto, migliorando la qualità dei servizi offerti e garantendo una maggiore sicurezza nelle attività

Pubblicato il 02 Mag 2023

plane-g107b872c1_1920

Ottimizzare la gestione e il controllo degli impianti, prevenire e ridurre guasti e incidenti e disporre facilmente di dati utili e affidabili su cui poter basare le decisioni aziendali. E’ per questo che GES.A.P. ha deciso di affidarsi alla tecnologia IBM Maximo per la modernizzazione dell’Aeroporto Internazionale “Falcone Borsellino” di Palermo così da rispondere alle esigenze dei cittadini ed offrire alla città di Palermo un’infrastruttura all’avanguardia e in grado di rispondere alle esigenze di un traffico di natura internazionale.

Grazie alla soluzione avanzata di Enterprise Asset Management e alla collaborazione con Elmi, è stato possibile definire un’anagrafica degli asset ricca di informazioni dettagliate, incrementare l’affidabilità e la disponibilità degli asset censiti, gestire efficientemente la complessità degli impianti, storicizzare le informazioni sugli interventi effettuati e tracciare in tempo reale i guasti ai macchinari.

Inoltre, l’aeroporto ha esteso l’utilizzo di IBM Maximo alle aree Training, Safety e Procurement, per la gestione delle attività di formazione specialistica del personale, la governance delle procedure di sicurezza e protezione dagli eventi avversi e la gestione delle attività di approvvigionamento di beni e servizi.

Digitalizzazione e analisi dei dati: la chiave del successo nella gestione aeroportuale

Con l’approccio analitico e i dati forniti da IBM Maximo è stato possibile raggiungere visibili risultati in termini di risparmio sui costi della manutenzione degli asset fisici e del personale dell’aeroporto per gestire i guasti e prevenire i rischi legati alle attività aeroportuali. IBM Maximo ha, infatti, permesso di definire i percorsi formativi più adatti alle necessità tecniche del personale, monitorandone l’effettiva fruizione e coronare il completamento con attestazioni certificate.

La collaborazione con IBM si è rivelata utile anche nella gestione del Contact Center preposto a ricevere e smistare segnalazioni di guasti sugli asset, con un tempo medio di gestione diminuito del 19%, e nella gestione dei processi di “Safety Management System“, dove Maximo ha garantito un maggiore controllo sui processi legati alla sicurezza aeroportuale, permettendo al management di individuare le aree più critiche ed intervenire con maggior efficacia.

La digitalizzazione delle attività aeroportuali per prevenire i rischi del futuro si conferma un contributo fondamentale per l’infrastruttura aeroportuale, che può così essere mantenuta resiliente e competitiva per rispondere alle esigenze di un traffico di natura internazionale e offrire alla città di Palermo un’infrastruttura all’avanguardia.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5