Accordi

Cisco con l’Agenzia per la Cybersicurezza per un futuro più sicuro, sostenibile e inclusivo

Cisco si impegna a condividere le proprie competenze e risorse per collaborare ad azioni comuni tese a prevenire attacchi informatici, a supporto della resilienza cibernetica e della sicurezza digitale del Paese

Pubblicato il 23 Gen 2023

Un Protocollo di intesa per prevenire attacchi informatici e migliorare la sicurezza digitale italiana: lo hanno firmato l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale (ACN) e Cisco, che si impegnano a intraprendere iniziative su temi come la formazione, la condivisione di best practice tecnologiche, la ricerca e la cooperazione e lo scambio di informazioni e metodologie di analisi in materia cyber threat intelligence.

Inoltre, il protocollo di intesa con ACN si inserisce perfettamente nel percorso che vede Cisco al fianco delle istituzioni, delle aziende e dei cittadini del nostro Paese per realizzare un futuro più sicuro, sostenibile e inclusivo, sfruttando pienamente le opportunità della trasformazione digitale.

Il documento è stato firmato dall’amministratore delegato di Cisco Italia Gianmatteo Manghi e dal Direttore di ACN Roberto Baldoni, in occasione di un incontro che si è svolto questa mattina presso la sede del centro di ricerca Cisco Cybersecurity & Privacy Co-Innovation Center a Milano.

Protocollo di intesa tra Cisco e l’Agenzia per la Cybersicurezza

Gli ambiti di collaborazione tra l’Agenzia per la Cybersicurezza e Cisco prevedono tre direttrici principali:

  • Formazione: Cisco ha una piattaforma di percorsi specialistici e di certificazione frequentati da 3,2 milioni di persone in tutto il mondo, nell’ultimo anno. Su questa base, l’azienda mette a disposizione le proprie competenze per iniziative di formazione in tema di sicurezza informatica.
  • Condivisione di best practice: l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale avrà a disposizione l’esperienza dell’azienda americana nella sicurezza di rete, nella threat intelligence e nell’analisi delle minacce. Ma anche protezione dai rischi informatici, mitigazione e recupero, protezione delle infrastrutture digitali critiche, dati e applicazioni.
  • Attività di ricerca: si collaborerà anche sulle nuove tecnologie per la sicurezza informatica “nel quadro di una visione olistica della cybersecurity, che necessariamente si basa su un approccio di filiera total value chain”, si legge nella nota di Cisco.

“Questa collaborazione è parte integrante del nostro programma Digitaliani, – il piano di investimenti per accelerare la digitalizzazione dell’Italia lanciato da Cisco nel 2016 – dove la cybersicurezza è uno degli elementi fondanti e più urgenti, in quanto nel processo di digitalizzazione e innovazione delle infrastrutture strategiche e critiche del nostro Paese è fondamentale che tutto sia protetto fin da subito da attacchi malevoli e costantemente monitorato”, ha dichiarato su LinkedIn l’AD di Cisco Itaila Gianmatteo Manghi.

WEBINAR
15 Febbraio 2023 - 12:00
B2B nel 2023: tutto sull'integrazione dei processi Sales, Marketing e Service!
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5