Sustainable Master

Toyota e LUISS Business School presentano il Master in Sustainable Mobility

Dalla sinergia tra Luiss Business School e KINTO, il nuovo brand di mobilità del Gruppo TOYOTA, nasce il Major dell’Executive Master in Circular Economy Management che si propone di indagare il contesto della “new mobility”, attraverso una panoramica sulle nuove tecnologie abilitanti la mobilità, le innovative forme di elettrificazione, le applicazioni digitali ed i nuovi modelli di business, senza dimenticare di esaminare il quadro normativo, antropologico e sociale

21 Mag 2021

Partirà il prossimo 5 novembre 2021 il primo Master con specializzazione in Sustainable Mobility, parte dell’Executive Master in Circular Economy Management, interamente dedicato al concetto di “new mobility” e pensato appositamente per manager e professionisti. Un corso nato dalla sinergia tra KINTO Italia, la nuova società del Gruppo Toyota dedicata allo sviluppo di soluzioni e servizi innovativi di mobilità sul territorio, in linea con la vision corporate di sostenibilità e rispetto per l’ambiente, e una realtà di eccellenza internazionale dell’alta formazione manageriale come la Luiss Business School, recentemente entrata a far parte dell’Alleanza FOME (Future of Management Education), la più importante rete globale di Business School.

L’obiettivo è supportare la transizione verso la mobilità sostenibile del nostro Paese attraverso un piano di formazione di alto livello orientato a fornire ai partecipanti le conoscenze e gli strumenti operativi per ricoprire le professioni emergenti e le nuove carriere nell’ambito della progettazione e della gestione della mobilità, nonché per il ruolo specifico di Mobility Manager, contribuendo così in modo concreto a rivoluzionare l’attuale paradigma di mobilità in chiave sostenibile. I partecipanti avranno accesso a competenze professionali a 360 gradi in linea con le nuove esigenze del mercato e della società, grazie anche alla creazione di un punto d’incontro tra domanda e offerta di lavoro.

KINTO accompagna l’evoluzione della mobilità verso un modello sostenibile, inclusivo e condiviso

La mobilità sostenibile e condivisa richiede professionalità nuove e specializzate ed è sempre più al centro delle politiche sovranazionali, nazionali e locali. Ne sono testimonianza i 41 miliardi di euro allocati per gli interventi sulla mobilità e sulla logistica sostenibili del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza o PNRR. Investimenti basati su un nuovo modo di concepire i sistemi di mobilità che privilegia il benessere delle persone, la competitività delle imprese e il rispetto dell’ambiente.

NEWSLETTER
Auto elettrica, car sharing, self driving car e non solo. Non perdere le news di Automotive Up!
Automotive
Smart Mobility

“Consapevoli della profonda e rapida trasformazione che il settore della mobilità sta affrontando e dell’apporto di conoscenza che possiamo dare, vogliamo accompagnare l’evoluzione delle nuove professionalità e la transizione verso un futuro che privilegi soluzioni di mobilità innovative, inclusive e rispettose dell’ambiente, con l’obiettivo di contribuire concretamente al benessere della società, portando un valore che duri nel tempo” dichiara Mauro Caruccio, Chairman e CEO KINTO Italia e CEO Toyota Financial Services Italia che prosegue il suo percorso verso una Mobility Company globale costruita e pensata intorno ai bisogni di mobilità di ogni singolo individuo.

Un percorso virtuoso che coinvolge imprese e università per il futuro della mobilità sostenibile

Il Master in Sustainable Mobility è strutturato per offrire una didattica avanzata e dinamica attraverso docenze e testimonianze aziendali, non solo specifiche del settore automotive, ma anche di molti altri settori industriali che oggi partecipano allo sviluppo di una mobilità sostenibile ed innovativa. L’esperienza di apprendimento è costruita intorno alla persona e ad ogni percorso sono associati attività e progetti, che si svolgeranno durante e dopo la fase di aula, e che traggono linfa dal consolidato network di Luiss Business School e KINTO e che culminerà nel placement finale.

“La grande responsabilità che ci siamo assunti nel nostro ruolo di generatori di conoscenza – commenta il Direttore di Luiss Business School, Paolo Boccardelli – è quella di contribuire alla costruzione di una classe dirigente consapevole e responsabile. L’attenzione allo sviluppo sostenibile non è più una opzione da molto tempo: è una urgenza pressante e trasversale, che richiede una forte e costante sinergia fra il mondo universitario e l’impresa. La trasformazione digitale, lo sviluppo di nuovi modelli di business e l’acquisizione di skill e saperi sono elementi cardine di una visione strategica di ampio respiro. La partnership con Kinto, basata sulla condivisione di valori e di expertise di altissimo livello, disegna un percorso virtuoso per il futuro della mobilità sostenibile”.

Il Master è rivolto a manager e professionisti ed è organizzato secondo la formula part-time (week-end) ed ha una durata complessiva di 12 mesi durante i quali si alterneranno incontri, seminari, laboratori ed attività didattiche innovative. Al termine del percorso formativo è prevista la realizzazione di un project work con KINTO Italia e il rilascio di un diploma di Master di II° livello riconosciuto dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR). È prevista inoltre l’erogazione di 10 borse di studio aperte agli studenti meritevoli con copertura al 75%.

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5