Impegni

Siemens accelera sulla sostenibilità e inaugura il programma Degree (Decarbonization, Ethics, Governance, Resource efficiency, Equity and Employability)  

Nell’ambito del Capital Market Day, dal titolo “Accelerare la crescita ad alto valore”, l’azienda presenta la sua nuova strategia di crescita. Digitalizzazione, automazione e sostenibilità i capisaldi del futuro, anche grazie a un nuovo programma di azioni di tutela ambientale e responsabilità sociale

Pubblicato il 30 Giu 2021

shutterstock_1092687398

Digitalizzazione, automazione e sostenibilità. Nell’ambito del Capital Market Day, dal titolo “Accelerare la crescita ad alto valore”, Siemens AG presenta la sua nuova strategia di crescita. E svela i tre capisaldi del suo futuro, svelando nuovi ambiziosi obiettivi finanziari e un nuovo programma di sostenibilità a livello globale.

“I nostri clienti beneficiano della nostra capacità di combinare il mondo reale e quello digitale. Questa capacità unica consente a Siemens di supportare i propri clienti in un modo che nessun’altra azienda può”, afferma Roland Busch, Presidente e Ceo di Siemens, che aggiunge: “Siamo un’azienda tecnologica focalizzata, vogliamo rafforzare la nostra posizione in tutti i nostri mercati ed entrare in mercati redditizi adiacenti. E ora stiamo rendendo il nostro impegno per la sostenibilità più chiaro che mai. Pertanto, in tempi di grandi sfide globali, stiamo creando un chiaro valore aggiunto per i nostri clienti, i nostri stakeholder e la società”.

“La sostenibilità è nel nostro stesso Dna. Non è un’opzione. È un imperativo aziendale”, spiega Judith Wiese, Chief Human Resources Officer, Chief Sustainability Officer e membro del consiglio di amministrazione di Siemens. “Sulla base del nostro track record di successo, ora ci stiamo ponendo obiettivi ancora più ambiziosi. Accelereremo i nostri sforzi e alzeremo l’asticella per creare molto più valore per tutti i nostri stakeholder. La crescita sostenibile del business va di pari passo con il valore che creiamo per le persone e per il nostro pianeta”.

Sostenibilità come imperativo strategico

Siemens è in una posizione unica per aiutare i propri clienti a raggiungere i propri obiettivi di sostenibilità, con un’offerta eccezionale per l’efficienza delle risorse e la decarbonizzazione.
Ma è Siemens stessa a mettersi in gioco per prima su questi temi: l’azienda inaugura infatti il nuovo framework chiamato Degree (decarbonization, ethics, governance, resource efficiency, equity and employability) ossia decarbonizzazione, etica, governance, efficienza delle risorse, equità e occupabilità. Questo nuovo quadro si applicherà a tutte le attività dell’azienda in tutto il mondo.

Siemens sostiene le sue ambizioni in materia di sostenibilità con obiettivi a lungo termine misurabili e specifici per le dimensioni ambientale, sociale e di governance (ESG). Inoltre, l’azienda sta adottando ufficialmente il tema della sostenibilità come ulteriore imperativo strategico per le proprie decisioni di investimento.
Sfruttando il proprio portafoglio tecnologico, Siemens può supportare i settori pubblico e privato nella trasformazione digitale delle operazioni industriali, dell’edilizia e delle infrastrutture di rete, dei trasporti e dell’assistenza sanitaria, offrendo soluzioni innovative con un business case convincente per guidare la transizione verso un’economia a emissioni zero. Queste tecnologie aiutano i clienti a raggiungere i propri obiettivi utilizzando meno risorse.

Impegno concreto a tutela del pianeta

Nel 2015, Siemens è diventata una delle prime aziende industriali al mondo a impegnarsi a raggiungere la neutralità carbonica nelle proprie attività commerciali entro il 2030. Da allora l’azienda ha ridotto di oltre la metà le proprie emissioni di CO2. Nel frattempo, Siemens ha intensificato le sue attività esistenti per la decarbonizzazione fisica lungo l’intera catena del valore e sta perseguendo il percorso di riduzione basato sui dati che l’iniziativa Science-Based Targets sostiene. Questo approccio garantisce che gli sforzi dell’azienda per la protezione del clima siano in armonia con i più alti livelli di aspirazione dell’Accordo di Parigi.

Nella sua catena di approvvigionamento, Siemens si impegna a ridurre le emissioni del 20% entro il 2030, mirando a raggiungere una catena di approvvigionamento a emissioni zero entro il 2050. Entro la fine di questo decennio, Siemens intende anche compiere progressi ancora maggiori per raggiungere circolarità e, ad esempio, aumentare nettamente l’acquisto di materiali secondari per metalli e resine.

Obiettivi anche in termini di responsabilità sociale

Degree comprende numerosi altri obiettivi – ad esempio, per salvaguardare l’occupabilità a lungo termine delle persone che lavorano per l’azienda e per favorire l’inclusione, il rispetto e la parità di trattamento. L’azienda sta perseguendo il suo obiettivo dichiarato di garantire che le donne rappresentino il 30 percento delle persone a livello dirigenziale entro il 2025. Allo stesso tempo, Siemens continuerà a investire nella formazione di tutti i suoi dipendenti. L’azienda spende circa 250 milioni di euro all’anno (esclusa Siemens Healthineers AG) per tali misure in tutto il mondo.

Al lavoro per una maggiore sostenibile globale

Dopo lo spin-off di Siemens Energy (2020), l’odierna Siemens è un’azienda tecnologica focalizzata che si rivolge a industria, infrastrutture, trasporti e sanità. Di conseguenza, Siemens è attiva in settori che costituiscono la spina dorsale dell’economia globale e offrono un grande potenziale per la trasformazione digitale e una maggiore sostenibilità, le principali sfide del nostro tempo. Siemens dispone delle tecnologie necessarie per consentire alle aziende e alle economie di aumentare la loro produttività, efficienza, flessibilità e sostenibilità.

I mercati di Digital Industries, Smart Infrastructure, Mobility e Siemens Healthineers ammontano da soli a un volume di 440 miliardi di euro (con il 2020 come anno di riferimento). Questi mercati sono destinati a crescere dal 4% al 5% all’anno fino al 2025. Grazie alla stretta interazione tra il profondo know-how e le capacità digitali, Siemens ha i prerequisiti ideali per espandere ulteriormente la propria posizione in questi mercati e per continuare a crescere in modo redditizio.

Allo stesso tempo, Siemens intende entrare in mercati adiacenti altamente attraenti con un volume aggiuntivo di 120 miliardi di euro. Per sfruttare questi mercati, l’azienda si sta concentrando su una combinazione di crescita organica e inorganica. L’acquisizione di Supplyframe – un mercato globale leader per i componenti elettronici – e l’acquisizione trasformativa di Varian ne sono esempi significativi.

Immagine fornita da Shutterstock

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5