Impegni e risultati

ESG e innovazione: Ericsson premiata dal World economic forum per la sua Smart factory texana

L’innovativa sede 5G di Lewisville è stata riconosciuta come stabilimento all’avanguardia a livello mondiale nell’ambito della Fourth Industrial Revolution, aggiudicandosi il prestigioso riconoscimento “Global lighthouse”: il sito si avvale di sistemi ambientali integrati progettati per ridurre il consumo di energia del 24% e l’utilizzo di acqua interna del 75%, e funziona con elettricità rinnovabile al 100%

17 Mar 2021

Veronica Balocco

Ericsson Smart Factory 5G Texas

La “fabbrica intelligente 5G” di Ericsson a Lewisville, in Texas, è stata riconosciuta dal World Economic Forum come leader mondiale nella Quarta Rivoluzione industriale (4IR). Il Forum ha premiato il sito con la sua prestigiosa designazione “Global lighthouse”, in riconoscimento dell’implementazione di tecnologia di nuova generazione da parte di Ericsson nel sito e del suo conseguente impatto, compreso un impressionante miglioramento di 2,2 volte per dipendente rispetto a siti simili senza automazione e miglioramenti 4IR.

Il sito è il primo stabilimento Ericsson a ricevere questo riconoscimento dal Forum per l’adozione di tecnologie 4IR su larga scala, con vantaggi dimostrati fino ad oggi. Dall’inizio delle operazioni all’inizio del 2020 , il team 5G Smart Factory degli Stati Uniti ha sviluppato 25 diversi casi d’uso, da implementare su larga scala in meno di 12 mesi.
Rispetto a un sito simile senza la sua automazione e i miglioramenti 4IR, la fabbrica automatizzata 5G con robot collegati ha fornito una produzione migliorata del 120% per dipendente e una riduzione del 65% nella movimentazione manuale dei materiali.

Gli effetti sull’impatto ambientale

I sistemi ambientali integrati in uso nell’azienda sono stati progettati per ridurre il consumo di energia del 24%, l’utilizzo di acqua interna del 75% rispetto a un edificio simile e la fabbrica è alimentata al 100% da elettricità rinnovabile. Ericsson, particolarmente sensibile ai criteri ESG, sta inoltre perseguendo le certificazioni Leed Gold e Leed Zero Carbon per la fabbrica intelligente, che la renderanno la prima fabbrica Ericsson a livello globale a raggiungere questo riconoscimento.

Evento in presenza
SAP NOW, 20 ottobre | Sostenibilità e innovazione per un ecosistema digitale che rispetta il pianeta
Cloud
Datacenter

“Gestire stabilimenti completamente automatizzati utilizzando le ultime tecnologie fa parte della nostra strategia per una catena di fornitura globale più resiliente e sostenibile – afferma Fredrik Jejdling, Executive Vice president e Head of networks di Ericsson -. Si dimostra così il nostro impegno a continuare a lavorare a stretto contatto con i nostri clienti, consentendoci in ultima analisi di ridurre le emissioni. Questa designazione del Forum economico mondiale evidenzia l’impatto trasformativo della tecnologia 5G in generale, e sulle nostre fabbriche in particolare, a vantaggio delle imprese e della società in generale”.

Ericsson ha investito nella prossima generazione di catene di approvvigionamento per creare una supply chain connessa personalizzata, sostenibile e end-to-end in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, Ericsson ha investito più di 100 milioni di dollari nella sua prima fabbrica intelligente 5G. La fabbrica serve principalmente i clienti Ericsson 5G in Nord America.
L’azienda sta inoltre monitorando rapidamente la produzione intelligente di nuova generazione attraverso una configurazione di produzione modulare e flessibile nei suoi stabilimenti in Estonia, Cina e Brasile. Ciò garantirà una stretta collaborazione con i clienti attraverso le operazioni europee, asiatiche e americane di Ericsson.

In ambito Environment, Ericsson sostiene l’ambizione dell’1,5 ° C stabilita dall’accordo di Parigi. Per raggiungere questo obiettivo, il mondo deve dimezzare le emissioni globali entro il 2030 e raggiungere le emissioni nette zero prima del 2050. Le tecnologie digitali come il 5G e l’IoT implementate in una vasta gamma di settori, come la produzione, possono aiutare a ridurre le emissioni globali di carbonio fino a 15 per cento entro il 2030.

Momento di trasformazione senza precedenti

“Questo è un momento di trasformazione del settore senza precedenti. Il futuro appartiene a quelle aziende che desiderano abbracciare la rivoluzione e cogliere nuove opportunità – aggiunge Francisco Betti, responsabile Shaping the Advanced manufacturing and production del World Economic Forum -. Le vicissitudini del presente, nonostante le loro sfide, sono un potente invito a rivedere la crescita. I “lighthouse” stanno illuminando il futuro della produzione e del settore”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5