L'iniziativa sociale

Xplora sostiene Net Zero: i “passi” dei bambini aiutano a costruire impianti a energia solare

Gli smartwatch X5 Play, XGO2 sono protagonisti di una campagna di sostenibilità che, complice la fine dell’anno scolastico, punta a stimolare i più piccoli a fare movimento. L’iniziativa mira ad aiutare migliaia di persone in Libano ad accedere ad una fonte di energia pulita e sostenibile

09 Giu 2022

Stare all’aria aperta e fare attività fisica quest’estate sarà per una nobile causa: Xplora, azienda norvegese leader nella produzione di smartwatch per la fascia di età 5 – 12 anni, con i suoi modelli X5 Play e XGO2 ha deciso di supportare la campagna di sostenibilità Net Zero che, stimolando i bambini a fare più movimento, ha l’obiettivo di costruire un impianto di energia solare, contribuire a fermare il riscaldamento globale e aiutare il popolo libanese in grave crisi energetica attraverso una donazione di…passi!

Un aiuto concreto a un Paese in difficoltà

Iscrivendosi, gli utenti potranno donare i passi che hanno fatto tenendo al polso lo smartwatch Xplora, per costruire un impianto di energia solare, contribuire a fermare il riscaldamento globale e aiutare il popolo libanese che, attanagliato dalla crisi politica, economica e sanitaria soffre di una gravissima mancanza di energia. In un Paese dove l’80% della popolazione vive sotto la soglia di povertà un piccolo gesto può davvero fare la differenza. I passi fisici donati con questa campagna saranno convertiti in fondi reali investiti in nuovi parchi solari. Sarà anche possibile avvicinare il mondo al raggiungimento dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite con 10.000 città che diventeranno “Net Zero”.

WHITEPAPER
Come costruire l'ufficio tecnologico del futuro senza investimento iniziale
CIO
Cloud

Ad oggi sono stati donati 957.933.967 passi pari al 63% dei 1.500.000.000 passi necessari per raggiungere l’obiettivo di aiutare migliaia di persone in Libano ad accedere ad una fonte di energia pulita e sostenibile.

L’anno scorso il progetto Unicef

Non è il primo progetto di sostenibilità abbracciato da Xplora: l’anno scorso l’azienda con i suoi smartwatch ha sostenuto il progetto Unicef “Acqua pulita” che aveva l’obiettivo di fornire acqua potabile a 4.000 bambini per un anno. In pochissimo tempo, 100 bambini hanno raccolto 423.837 bottiglie d’acqua con i loro passi. Per ogni 1.000 passi compiuti, hanno donato l’equivalente di 2 bottiglie di acqua pulita.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5