Welfare

iGuzzini Illuminazione premia i dipendenti con 1.200 euro in welfare

A seguito degli ottimi e, mai eguagliati prima, risultati del 2022, iGuzzini ha deciso di distribuire una liberalità equivalente a 1.200 euro in welfare

Pubblicato il 22 Dic 2022

Cristiano Venturini, CEO iGuzzini

In virtù delle performance economiche dell’azienda e considerata la complessità del momento storico, dovuta anche a inflazione e caro bollette, iGuzzini ha sottoscritto insieme alle OO.SS. e alle RSU un accordo per il 2022 che prevede l’erogazione di una liberalità per un importo netto di 1200 euro in welfare, a favore indistintamente di tutti i dipendenti Italia con CCNL gomma plastica, in forza sia al 1 Gennaio 2022 che al momento dell’erogazione.

Il CEO Cristiano Venturini: “La scelta deriva dalla convinzione che l’incredibile traguardo raggiunto, in tempi tutt’altro che semplici, sia stato possibile attraverso il lavoro di tutti e che quindi sia giusto ed etico condividere fattivamente con tutti i dipendenti questo risultato, conseguenza di competenza, dedizione, passione, cuore e testa di ciascun individuo del team iGuzzini”.

iGuzzini eroga un welfare per gli ottimi risultati raggiunti

Fondata nel 1959 a Recanati (MC) e dal 2019 parte del Gruppo Fagerhult, iGuzzini illuminazione è un gruppo internazionale nel settore dell’illuminazione architetturale, che si dedica allo studio, al design e alla produzione di sistemi di illuminazione intelligenti per interni ed esterni, in collaborazione con i migliori architetti, lighting designer, progettisti e centri di ricerca in tutto il mondo. La sua mission è migliorare, con la luce, il rapporto tra l’uomo e l’ambiente attraverso la ricerca, l’industria, la tecnologia e la conoscenza, nei luoghi della cultura, del lavoro, del retail, delle città, delle infrastrutture e dell’hospitality & living. Con risultati mai raggiunti in 63 anni di attività, prevede una chiusura d’anno da record, confermando i dati positivi del primo semestre.

WHITEPAPER
Una guida per acquisire nuovi clienti con il digital onboarding

Capitale umano come leva per gli obiettivi strategici dell’azienda

L’importo, graduato in base all’orario di lavoro di ciascun dipendente, è destinato all’utilizzo di beni e servizi messi a disposizione tramite la piattaforma Welfare dell’azienda per istruzione/asili, baby sitting, assistenza famigliari, previdenza integrativa, assistenza sanitaria, benessere e intrattenimento, buoni carburante e spesa, e verrà erogato con la retribuzione di Marzo 2023.

Oltre ai dipendenti, i beneficiari possono essere i coniugi, i partner conviventi e i figli, così come i genitori, oltre a fratelli e sorelle, se conviventi. Il capitale umano resta infatti un valore centrale per iGuzzini: una leva determinante per il raggiungimento degli obiettivi strategici dell’azienda che si definiscono attraverso i driver di sostenibilità, design, cultura della luce e connettività.

Per iGuzzini la luce permette di creare luoghi più sicuri, aggreganti, confortevoli, e determina l’umore delle persone, i colori e le forme della natura e delle opere d’arte. Per questo la sua vision è esemplificata dal concetto Social Innovation Through Lighting sviluppata attraverso quattro linee guida: cultura della luce, design, connettività, sostenibilità.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Personaggi

C
Cristiano Venturini

Aziende

I
iGuzzini

Approfondimenti

C
Corporate Social Responsibility

Articolo 1 di 5