Campagna

All’Ospedale Buzzi di Milano, il potere della tecnologia IBM nella cura e crescita dei piccoli pazienti

Due grandi realtà unite per il benessere dei più piccoli: IBM con Fondazione Buzzi per aiutare l’Ospedale dei bambini di Milano a diventare ancora più “grande”, attraverso un percorso che accresca le competenze dei più piccoli tramite la tecnologia prevenendo l’insorgenza di traumi psicologici dovuti alle condizioni di assoluto isolamento

11 Giu 2021

Vicina alla Fondazione Buzzi perché crede che “non ci sia crescita senza ricerca e un reale cambiamento senza collaborazione”, IBM agevola l’innovazione in campo medico-scientifico con le competenze digitali dei propri volontari. È al centro di questo percorso che prende il via la campagna «Missione: essere grandi insieme»: un percorso di educazione e intrattenimento per i 150 piccoli pazienti dell’Ospedale milanese della Fondazione e provenienti da tutta Italia, per fare in modo che raggiunga il più alto livello d’eccellenza per possibilità di cure e utilizzo di apparecchiature di ultima generazione.

I volontari IBM accompagneranno i piccoli ospiti dell’Ospedale in un viaggio unico nel suo genere, facendo leva sulla tecnologia per creare momenti di aggregazione e condivisione in un contesto altrimenti complesso e di potenziale isolamento: il percorso educativo è infatti indirizzato ai bambini dai 6 ai 13 anni coinvolti in un percorso di lungodegenza e cura altamente specialistica. Inoltre, grazie a percorsi personalizzati per fasce di età, i piccoli ospiti potranno apprendere il potere della tecnologia e sviluppare nuove conoscenze.

Il progetto è stato attivato online in ottemperanza alle disposizioni anti-Covid, ma pensato per coinvolgere attivamente i bambini in presenza nella sede della Fondazione, una volta che l’emergenza sanitaria sarà terminata. Da questo link è possibile accedere al portale della Fondazione per tutte le informazioni, i contatti e la prenotazione delle singole attività.

Vicino ai più piccoli per accelerare l’innovazione sostenibile

I più piccoli potranno imparare a smontare gli oggetti in maniera giocosa e collaborativa ai fini del riutilizzo e della riduzione degli sprechi di materiale elettronico, oppure a istruire un chatbot e creare così il loro supereroe, sperimentando come sia facile interagire con l’intelligenza artificiale. Potranno partecipare alla narrazione di favole, costruendone insieme il contenuto, o partecipare a piccoli esperimenti in diretta, oppure ancora scoprire quali piccole attenzioni quotidiane debbano essere applicate, per la propria sicurezza, quando si usano giochi con una connessione internet attiva o quando si utilizzano i social.

WHITEPAPER
Sanità: quali le applicazioni di AI in radiologia, oncologia e cardiologia?
Intelligenza Artificiale
Sanità

Per i ragazzi più grandi saranno organizzate lezioni su come si crea e gestisce un assistente virtuale, basato su Watson l’intelligenza artificiale di IBM, e come tutelare l’ambiente grazie a semplici accorgimenti. Momenti in allegria da passare insieme agli IBM Volunteers, esperti digitali e professionisti del settore tecnologico che mettono il proprio tempo, energia, passione e competenza a disposizioni di bambini speciali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

F
Fondazione Buzzi
I
IBM

Approfondimenti

D
Digital for ESG

Articolo 1 di 5