ESG Investing

ESG, Refinitiv: dati e knowledge al servizio degli investitori

I dati della Sustainable Finance Review del gruppo che evidenziano come nella prima metà del 2020 siano stati piazzati “Sustainable bonds” per 200 miliardi di dollari, più del doppio del totale realizzato nel periodo corrispondente del 2018. In campo una serie di indici ad hoc per aiutare gli investitori a orientarsi

20 Gen 2021

Antonello Salerno

L’ESG, acronimo per Environmental, Social and Governance sta progressivamente guadagnando terreno sul tavolo dei board aziendali, che sono sempre più attenti alle conseguenze sociali e sull’ambiente delle proprie scelte. Che si tratti di un tema di primo piano lo dimostrano una serie di circostanze, come le ripercussioni che tutto ciò che è legato alla sostenibilità inizia ad avere nel mondo della finanza, e l’attenzione con cui i dati sull’ESG vengono richiesti dagli investitori ed elaborati dagli operatori finanziari per fornire indicazioni sempre più precise ed esaustive. E’ il caso ad esempio di Refinitiv, fornitore globale di dati e infrastrutture del mercato finanziario, fondata nel 2018, partecipata per il 55% da Blackstone Group LP e per il 45% da Thomson Reuters, che proprio all’Esg sta orientando una serie di servizi destinati agli investitori.

Il punto di partenza di questa dinamica va cercato in un nuovo atteggiamento dei consumatori e degli investitori, che sono sempre più attenti ai temi dell’Esg, come dimostra una recente rilevazione di Edelman citata dall’executive director and Head of Esg di Edelman, Chuka Umunna, con un post sul blog aziendale di Refinitv. Secondo la survey citata da Umunna il 90% del campione afferma di aspettarsi che i brand proteggano i loro dipendenti e i loro fornitori, anche accettando che questo comporti un costo in termini finanziari, con sei intervistati su dieci che vorrebbero che i brand prendessero posizione, ad esempio, sui temi delle ingiustizie a sfondo razziale. Dalla ricerca, basata su un campione di 22mila intervistati in 11 Paesi, è emerso ad esempio che il 60% sarebbe disposto a boicottare un Brand a seconda delle sue posizioni sulle ingiustizie razziali. Quanto alla sostenibilità, l’attenzione dei consumatori sui temi del rispetto per l’ambiente, già in crescita negli ultimi anni, secondo i dati della Sustainable Finance Review di Refinitiv si è amplificata negli ultimi mesi con la pandemia e l’emergenza globale causata dal Covid-19.

Questa nuova sensibilità ovviamente ha iniziato a riflettersi sulle scelte delle aziende, che stanno imboccando la strada dell’Esg – quando questo non succeda spontaneamente come scelta “di responsabilità” del management – anche per farsi trovare pronte e attrezzate dalle richieste che provengono dal mercato. Per questo l’ultima edizione del sondaggio Investor Trust di Edelman, effettuato su 607 investitori istituzionali che insieme muovono più di 9 miliardi di dollari in asset, il 54% del campione ha risposto che le iniziative nel campo dell’Esg portano a un impatto positivo sulla crescita, e il 47% sì è detto convinto che questi investimenti provochino un ritorno diretto sugli investimenti.

A confermare questa tendenza ci sono anche i dati della Sustainable Finance Review di Refinitiv, che evidenziano come nella prima metà del 2020 siano stati piazzati Sustainable bonds per 200 miliardi di dollari, più del doppio del totale realizzato nel periodo corrispondente del 2018. La parte più importante di questa crescita è avvenuta nel secondo trimestre del 2020, quello caratterizzato dall’emergenza Covid-19, quando sono stati raccolti complessivamente 130 miliardi di dollari. Più che raddoppiati nel 2020 anche i “social bond” rispetto al 2019, e anche in questo caso un ruolo di primo piano è con ogni probabilità stato giocato dalle conseguenze dell’emergenza Coronavirus.

L’impegno di Refinitiv

Proprio per riconoscere all’ESG l’importanza che questi temi si stanno guadagnando anche sui mercati finanziari Refinitiv è impegnata nel fornire informazioni “trasparenti, accurate e comparabili” sull’environment, social and corporate governance a uso dell’industria finanziaria, con una copertura dell’80% della capitalizzazione del mercato globale in 76 Paesi, con l’utilizzo di 450 parametri grazie all’utilizzo di punteggi e graduatorie. Questi indici sono in grado di misurare le performance delle aziende basandosi sulle informazioni pubbliche, suddividendo il settore in tre pilllar e 10 “topic”. Le informazioni vengono analizzate da un gruppo di specialisti che le estraggono da fonti pubbliche come i siti istituzionali delle aziende, i report annuali e i documenti sulla corporate social responsability.

WHITEPAPER
IT: come ridurre i costi operativi del 24%? Una guida completa
Datacenter
Datacenter Infrastructure Management

Refinitv è così in grado di fornire informazioni su più di 9.400 aziende, suddivise in 22 indici su base regionale, con insight su oltre 1,8 milioni di manager e più di 769mila “individual fixed income securities” emesse dalle aziende, con uno “storico” di oltre 18 anni, che parte dal 2002, sia su aziende pubbliche sia private. Questo consente di identificare le realtà che meglio sono in grado di contribuire allo sviluppo sostenibile, e di evidenziare quali sono le società meno performanti nel settore, in piena trasparenza. Grazie ai dati messi a disposizione da Refinitiv è inoltre possibile misurare le performance nel settore dividendo il campo per singoli Paesi su ognuno dei criteri fissati dagli obiettivi per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

L’importanza della data platform

A rendere possibile un’analisi dettagliata sull’ESG in Refinitiv è la data platform che mette a disposizione una serie di dati di terze parti organizzati per essere fruibili con la massima semplicità attraverso una piattaforma cloud, che abilita uno sviluppo veloce di applicazioni specifiche con tutte le più avanzate funzionalità di analisi.

Grazie al datastream inoltre Refinitiv mette a disposizione degli utenti strumenti all’avanguardia per l’analisi dei dati, mentre la piattaforma “Eikon” è in grado di combinare informazioni, analytics e notizie dai mercati finanziari con un’interfaccia semplice da utilizzare sia da desktop sia da mobile. Il servizio “on demand” è un canale attraverso il quale le informazioni di Refinitiv possono essere personalizzate a uso di chi le richiede, con un approccio pensato per aiutare gli utenti a prendere volta per volta in modo informato le decisioni che si trovano ad affrontare, anche con analisi e report disponibili via e-mail. Infine tramite la piattaforma QA Direct sarà possibile gestire, mantenere e integrare le analisi quantitative e le informazioni sugli investimenti.

Gli indici Esg di Refinitiv

Si tratta di una serie di indici nati per aiutare gli investitori a mitigare e gestire il rischio che le compagnie corrono rispetto ai fattori dell’ESG, aiutando gli investitori socialmente responsabili a muoversi nel campo dei rischi legati alla Enterprise, social and corporate governance. Attraverso questo strumento gli investitori potranno equilibrare il loro portafoglio prendendo in considerazione più di 400 indicatori-chiave su performance e rating semplici da interpretare, individuando le aziende più performanti.

Gli indici nel dettaglio

Quanto agli indici principali messi a disposizione degli investitori, si parte dal “Refinitiv/S-Network ESG best practice indices”, un insieme di indicatori che aiutano a identificare le best practice nel campo dell’Esg su oltre 7mila compagnie.

Il “Thomson Reuters/Future Super Australia fossil free index”, realizzato in collaborazione con Future Super, esclude le aziende direttamente o indirettamente coinvolte nell’utilizzo di carburanti fossili, o che finanziano il settore dei carburanti fossili.

Il “Thomson Reuters IX Global ESG Equal Weighted Index & Thomson Reuters IX Global ESG High Dividend Low Volatility Equal Weighted Index” sono amministrati direttamente da Thomson Reuters, e nascono per monitorare le aziende a seconda dei settori e delle regioni in cui operano.

Il ​Thomson Reuters Global Resource Protection Select Index è invece in grado di analizzare le performance delle azioni delle aziende impegnate a ridurre l’utilizzo di materie prime, energia o acqua, e a individuare soluzioni più efficienti dal punto di vista della sostenibilità.

Infine il “Refinitiv Eurozone ESG Select Index” è in grado di monitorare le performance delle azioni delle aziende europee in alcuni Paesi selezionati tra quelle che investono attivamente nei principi e nei valori dell’ESG.

Immagine fornita da Shutterstock

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5