Sustainable Fintech

SumUp destina l’1% dei ricavi netti a favore delle cause ambientali

La fintech dei pagamenti digitali e del cashless aderisce all’alleanza 1% for the Planet che riunisce aziende e individui che desiderano proteggere il pianeta, puntando ad aumentare le donazioni intelligenti a favore di organizzazioni non profit ambientali impegnate a individuare soluzioni di impatto e a lungo termine per migliorare il mondo in cui viviamo

24 Nov 2021

Avviata nel 2002 da da Yvon Chouinard, fondatore di Patagonia, e Craig Mathews, fondatore di Blue Ribbon Flies, 1% for the Planet è un’organizzazione globale che esiste per garantire la prosperità del nostro pianeta e delle generazioni future. Lo fa ispirando aziende e individui a sostenere le organizzazioni non profit ambientali attraverso l’adesione e le azioni quotidiane e rendendo le donazioni a favore dell’ambiente facili ed efficaci attraverso la consulenza di partnership, lo storytelling e la certificazione di terze parti.

Anche SumUp, fintech nel settore dei pagamenti digitali e soluzioni cashless innovative, annuncia la sua adesione al programma 1% for the Planet e la conseguente decisione di destinare l’1% delle future entrate nette a sostegno delle cause ambientali, come la prevenzione della deforestazione, la costruzione di infrastrutture per l’energia rinnovabile, l’agricoltura organica rigenerativa, la conservazione delle acque, la creazione di materiali più sostenibili.

“È nostro dovere agire, come individui e organizzazioni, non solo per noi stessi, ma soprattutto per i giovani e le generazioni future – dichiara Marc-Alexander Christ, co-fondatore di SumUp – Riteniamo che la nostra missione di supportare i piccoli commercianti includa l’impegno a proteggere il mondo in cui vivono. Siamo orgogliosi di poter impegnare una parte dei nostri ricavi netti in favore delle organizzazioni ambientaliste e speriamo che sia solo l’inizio. Idealmente, l’impegno di SumUp potrà ispirare altre fintech ad aumentare i propri sforzi per proteggere l’ambiente che tutti condividiamo”.

Il pianeta ha bisogno di un maggiore supporto finanziario per sopravvivere

Negli ultimi dieci anni SumUp è diventata una delle principali società di servizi finanziari, costruendo una rete globale di oltre 3,5 milioni di commercianti e partner in tutta Europa e nelle Americhe. Inoltre, la società ha recentemente rafforzato i suoi piani di espansione negli Stati Uniti attraverso l’acquisizione da 317 milioni di dollari di Fivestars, il più grande network americano di commercio locale che fornisce una piattaforma di marketing, pagamenti integrati e altri servizi a migliaia di piccoli commercianti.

quiz
Automazione e Innovazione: la tua azienda ha già colto tutte queste due opportunità?
Open Innovation
Smart agrifood

Ora, l’attenzione si concentra sulla volontà di valorizzare il suo successo svolgendo un ruolo di primo piano nella protezione dell’ambiente: dedicando parte delle entrate a sostenere le cause ambientali, SumUp fornirà il supporto finanziario necessario per sviluppare soluzioni di impatto e a lungo termine per migliorare il mondo in cui viviamo.

“Attualmente, solo il 3% della filantropia totale è rivolta a questioni ambientali e solo il 5% proviene dalle imprese – spiega Kate Williams, CEO di 1% for the Planet – Il pianeta ha bisogno di un sostegno maggiore di questo e il nostro network di imprese in crescita sta facendo la sua parte per aumentare le donazioni e supportare i risultati sul campo. Siamo entusiasti di dare il benvenuto a SumUp nel nostro movimento globale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5