Challenge

Finanza sostenibile, i 16 progetti studenteschi della Kellogg-Morgan Stanley Sustainable Investing Challenge 2022 

Dal finanziamento di soluzioni sostenibili per pozzi di petrolio e gas abbandonati al potenziamento delle alghe per proteggere gli ecosistemi costieri, gli studenti universitari della Kellogg-Morgan Stanley Sustainable Investing Challenge di quest’anno hanno proposto una serie di soluzioni finanziarie creative per affrontare questioni ambientali e sociali critiche. Dopo le presentazioni ufficiali dell’8 aprile, i giudici selezioneranno i vincitori.

05 Apr 2022

Ogni anno, la Kellogg-Morgan Stanley Sustainable Investing Challenge invita team di studenti laureati provenienti da tutto il mondo a sviluppare e presentare approcci finanziari creativi per affrontare pressanti sfide sociali e ambientali. 

Giunta al suo 12° anno, la Challenge, ospitata dalla Kellogg School of Management della Northwestern University e dall’Institute for Sustainable Investing di Morgan Stanley, quest’anno ha visto 251 studenti provenienti da 35 paesi presentare proposte di progetto in 29 paesi. 

Sedici squadre stanno avanzando alla fase finale della competizione e gli studenti laureati presenteranno le loro proposte virtualmente l’8 aprile ad un gruppo di professionisti dell’investimento sostenibile. I giudici sceglieranno i vincitori con idee finanziariamente innovative che possono guidare l’impatto sulla sostenibilità su larga scala. 

 

I sedici team finalisti: la finanza come traino a cambiamenti positivi

Per finanziare in modo creativo l’acquisizione e il ripristino di terreni che circondano pozzi di petrolio e gas dismessi, il fondo GOAL – The Fletcher School of Law and Diplomacy, Tufts University – propone di sfruttare il private equity e i crediti di carbonio per bonificare queste aree. 

WHITEPAPER
Digital Supply Chain. Come contrastare l'imprevedibilità della filiera?
Amministrazione/Finanza/Controllo
Logistica/Trasporti

Il team del Green Hydrogen Fund – Kozminski University – prevede di utilizzare il private equity per contribuire ad accelerare l’esecuzione di strategie climatiche a zero emissioni nette investendo nelle tecnologie dell’idrogeno verde.

L’Indigenous Sustainability Fund – Schulich School of Business, York University – propone il concetto di fondo di credito privato incentrato sul miglioramento dell’accesso a un’energia affidabile e sostenibile per le comunità indigene. 

La visione del Series CO2 Fund – Haas School of Business, Università della California Berkeley – si basa su un approccio di capitale di rischio per fornire finanziamenti a iniziative di cattura e stoccaggio del carbonio in fase di crescita in cambio di crediti di carbonio futuri piuttosto che una quota tradizionale del capitale delle società. 

Carbo-Lease – American University in Cairo (AUC) – propone una garanzia composta da contratti di locazione per le piccole e medie imprese che sviluppano progetti e tecnologie di sequestro del carbonio. 

Il team di Crop Catalyst – Saïd Business School, Università di Oxford – presenta uno strumento azionario rimborsabile basato sulle entrate che fornirebbe finanziamenti flessibili e a lungo termine per aiutare le aziende agricole dell’Africa occidentale a far crescere il loro valore aggiunto. 

Il team Volumetric Injection Payments for Carbon Sequestration – School of Advanced and International Studies, Johns Hopkins University Booth School of Business, Università di Chicago – immagina una strategia in cui i crediti di carbonio pre-acquistati da progetti di cattura e sequestro del carbonio (CCS) non costruiti catalizzano il flusso di capitali privati e guidano lo sviluppo delle tecnologie CCS. 

Il team di Supernovae – NUS Business School, Università Nazionale di Singapore – offre un fondo di prestito privato mezzanino legato alla sostenibilità con warrant incorporati per fornire finanziamenti alle società minerarie di metalli verdi dello Zambia. 

Il fondo di venture capital multi-asset del team Methane Minus – School of International and Public Affairs, Columbia University, Yale School of the Environment, Yale University – cercherebbe di ridurre le emissioni di metano dell’allevamento di bestiame finanziando il progresso tecnologico e le operazioni agricole nella crescita di Asparagopsis Taxiformis e nella produzione di mangimi per il bestiame. 

Un fondo di prestito privato proposto dal team del Private Mortgage Fund – Haas School of Business, Università della California Berkeley – mirerebbe ad aumentare l’accesso alla proprietà della casa fornendo prestiti ipotecari in piccoli dollari che sono stati storicamente sottoutilizzati dagli istituti bancari tradizionali. 

Building Bricks Securitized-Carbon and Kiln LoanDelhi School of Economics, Università di Delhi – si basa sul concetto di un fondo di prestito cartolarizzato basato sulle emissioni con flussi di cassa diversificati che cercherebbe di ridurre l’inefficienza delle risorse e l’inquinamento causato dai forni per mattoni dell’India affrontando il deficit di finanziamento e incentivando i proprietari di forni ad adottare tecnologie più pulite. 

Coast Haven Brokerage – Judge Business School, Università di Cambridge – è un brokeraggio basato su piattaforma che collega i beneficiari degli ecosistemi di mangrovie nelle aree a rischio di tempesta con assicuratori, investitori e sviluppatori di progetti / esperti di restauro con l’obiettivo di facilitare l’implementazione di un’assicurazione parametrica per aiutare a proteggere e ripristinare le foreste di mangrovie.

SWIF – Seaweed Investment Fund – Questrom School of Business, Boston University – è un fondo di prestito privato che fornirebbe prestiti di capitale circolante ai raccoglitori di alghe per contribuire a ridurre i danni all’ambiente e all’industria del turismo causati dalle fioriture di sargasso in tutti i Caraibi. 

Il team di Cluster Cafe – Kellogg School of Management, Northwestern University – propone un fondo di debito ibrido incentrato sull’aiutare a risolvere le sfide della catena di approvvigionamento in Papua Nuova Guinea per aumentare la produzione di caffè d’eccellenza, aumentare il reddito degli agricoltori e far crescere le piccole imprese di caffè. 

Black Soldier Flies Convertible Minibonds – Università di San Gallo – propone un minibond convertibile, un veicolo finanziario incorporato in un quadro operativo progettato per aiutare a incentivare l’espansione delle mosche soldato nere agricole, stimolare l’innovazione e costruire economie di conoscenza per gettare le basi per espandere un nuovo mercato delle proteine degli insetti. 

Concentrandosi sull’opportunità di riutilizzare e riciclare le pale delle turbine eoliche, il Circular Blade Fund – The University of Edinburgh Business School – offre un approccio che prevede un leasing con leva finanziaria e un fondo di private equity che aiuterebbe a evitare che le pale delle turbine eoliche vengano sprecate e finiscano in discarica. 

Immagine fornita da Shutterstock

WHITEPAPER
Ecobonus 110% agli sgoccioli? Legge in vigore e dove viene applicato. Scopri di più!
Utility/Energy
Energie Rinnovabili
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5