Finance

Enel, via al “Sustainability-linked bond” da 750 milioni di sterline

La nuova emissione rivolta agli investitori istituzionali è legata al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità legati allo scope 1, quindi alla limitazione delle emissioni dirette di Co2. Intanto Poste italiane ottiene una linea di credito da 700 milioni dalla Bei per iniziative Esg

05 Apr 2022

Un Sustainability-Linked bond single-tranche da 750 milioni di sterline, pari a circa 900 milioni di euro, legato al raggiungimento dell’obiettivo di sostenibilità di Enel relativo alla riduzione di emissioni dirette di gas serra (Scope 1), contribuendo all’obiettivo di sviluppo sostenibile 13 (Lotta contro il cambiamento climatico) delle Nazioni Unite e in conformità con il Sustainability-Linked Financing Framework del Gruppo. A lanciare l’iniziativa è Enel Finance International (EFI), società finanziaria di diritto olandese controllata da Enel.

L’emissione, garantita da Enel, si legge su Esg Data, ha ricevuto richieste in esubero per quasi 3 volte, totalizzando ordini complessivi per un importo pari a circa 2,1 miliardi di sterline ed una partecipazione significativa di Investitori Socialmente Responsabili (SRI), consentendo al Gruppo Enel di continuare a diversificare la propria base di investitori.

“Con questo nuovo passo proseguiamo verso il raggiungimento dei nostri obiettivi di finanza sostenibile – commenta Alberto De Paoli, Cfo di Enel – In linea con la Strategia di Enel, si prevede che il conseguimento di questi obiettivi porterà a un minor costo del debito di Gruppo e al raggiungimento del target industriale Net Zero al 2040 per emissioni dirette e indirette, contribuendo anche all’indipendenza energetica dei Paesi in cui operiamo”

Poste Italiane, 700 milioni dalla Bei per iniziative Esg

Due linee di credito a medio-lungo termine per un ammontare complessivo di 700 milioni di euro, per supportare iniziative Esg previste dal piano strategico “24 Si Plus”. A ottenerle dalla Banca europea per gli investimenti è Poste Italiane. Si tratta dei primi finanziamenti Green per Poste Italiane, a tasso fisso e rimborso bullet.

WHITEPAPER
Conosci già i 9 esempi concreti di mobilità sostenibile presenti nel mondo?
Automotive
Smart Mobility

Si tratta di un massimo di 600 milioni, con scadenza massima a 5 anni, per l’acquisto da privati e imprese di crediti d’imposta derivanti da progetti di efficientamento energetico immobiliare e decarbonizzazione, e di 100 milioni, con scadenza massima a 6 anni, per il rinnovo della flotta di circa 4.150 veicoli elettrici a zero emissioni.

Commissione Ue, quattro proposte per l’economia circolare

Un pacchetto di quattro proposte per rendere sostenibili i prodotti, promuovere modelli di business circolari e responsabilizzare i consumatori per la transizione verde. Ad adottarlo è la Commissione Europea, in linea con il Green Deal europeo e il Piano d’azione per l’Economia Circolare.

Le misure prevedono una proposta di regolamento sulla progettazione ecocompatibile per i prodotti sostenibili; una proposta di revisione del regolamento sui prodotti da costruzione (Cpr); una proposta relativa a nuove norme per responsabilizzare i consumatori nella transizione verde e combattere il cosiddetto fenomeno del greenwashing; una nuova strategia dell’UE per il tessile sostenibile.

Grazie a queste nuove norme verrà dato un notevole contributo agli obiettivi ambientali e climatici dell’Unione Europea, ed in particolare al raggiungimento della neutralità climatica entro il 2050, al raddoppio del tasso di circolarità dell’uso dei materiali entro il 2030 e al raggiungimento degli obiettivi di efficienza energetica dell’Unione Europea.

Intesa Sanpaolo, via al programma “In Action ESG Climate”

Una call for ideas per contribuire alla creazione di progetti per accelerare la transizione ecologica e creare un mondo più verde e sostenibile. A lanciare l’iniziativa sono le  compagnie vita della Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo (Intesa Sanpaolo Vita, Intesa Sanpaolo Life, Fideuram Vita), in collaborazione con Intesa Sanpaolo Innovation Center.

Il programma “In Action ESG Climate”  fa parte delle iniziative della divisione Insurance di Intesa Sanpaolo per accompagnare la transizione ecologica: in quest’ottica si inserisce l’adesione  del gruppo assicurativo alla Net Zero Asset Owner e alla Net Zero Insurance Alliances.

La Divisione Insurance offrirà un contributo in denaro per un importo complessivo di 500 mila euro (1° classificato: 250 mila euro; 2° classificato: 150 mila euro; 3° classificato: 100 mila euro), ed entro settembre 2022 è previsto l’evento di chiusura del programma, dove verranno annunciate le tre imprese vincitrici e assegnati i premi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5