Sustainability roadmap

Retex diventa Società Benefit e annuncia una nuova corporate identity

L’azienda ufficializza il proprio impegno per la responsabilità sociale d’impresa, rinnova la corporate identity e si presenta al mercato e agli stakeholder con un approccio al Retail sempre più esperienziale e una proposition all’insegna di Inclusione & Innovazione

Pubblicato il 12 Mag 2023

shutterstock_1957261657 (1)

Retex diventa Società Benefit. L’azienda MarTech, che promuove e accelera le connessioni tra i brand e i propri clienti, sceglie così di formalizzare anche nel proprio statuto un percorso di responsabilità sociale d’impresa e di impegno etico già parte integrante del dna e dell’agire aziendali. Contestualmente, come cifra visibile del proprio processo evolutivo, la società rinnova la propria corporate identity, che ne interpreta fedelmente purpose e brand image.

Creare valore condiviso per la comunità

Con la trasformazione in Società Benefit, Retex conferma il proprio impegno a lungo termine nel creare valore condiviso per la comunità e nel rispettare i più elevati standard di responsabilità e trasparenza, abbracciando un paradigma imprenditoriale più articolato e strutturato, in cui viene attribuita la medesima valenza agli obiettivi economico-finanziari di profitto e a quelli legati all’impatto socio-ambientale.

Il nuovo corso aziendale farà leva sulla messa a fattor comune delle diverse competenze presenti in azienda, in particolare quelle legate a marketing & comunicazione, digital & business performance, marketplace business, UX&UI design, retail operation, ecommerce & in-store innovation, rispetto ai mercati di riferimento che Retex presidia: Consumer Retail, Food Service, Fashion&Luxury, Direct-to-Consumer, Cina, Healthcare&Pharma.

Attenzione a tutti i temi ESG

“La strategia di crescita degli ultimi anni ci ha visti aggiungere nuove competenze, grazie all’integrazione dei team di 3ESSE, Atoms, Connexia, LEM ICT, Tecnologica, Venistar, Witailer, tutte realtà leader nelle proprie aree di business. – dichiara Fausto Caprini, CEO di Retex – Il processo di rebranding rappresenta per noi una nuova fase della storia di Retex, che risponde alla necessità dei brand di avere un referente unico, in grado di accompagnarli nell’evoluzione del proprio modello di business, rendendo il momento di contatto con le persone memorabile, esperienziale, innovativo, tecnologico e proficuo, sia per il business sia per il cliente. Oggi il Retail non è più un settore, ma una practice, e noi vogliamo essere gli specialisti che sanno rendere possibili le migliori strategie, sia nel mondo digitale sia in quello fisico. Lo facciamo con particolare attenzione a tutti i temi ESG che caratterizzano anche il nostro impegno come Società Benefit”. 

“L’evoluzione della corporate identity, racchiusa nel pay offRedefine the meaning of Retail”, interessa tutti gli asset di comunicazione aziendali. – commenta Stefano Ardito, Chief Marketing Officer di Retex – Il brand trova una essenza visuale più moderna e inclusiva, capace di esprimere le diverse anime e competenze interne all’azienda. Una brand identity vista come una piattaforma di comunicazione estremamente flessibile e dinamica, mai uguale a se stessa, in continua evoluzione e che comprende esperienze, skill, mondi e tecnologie.
Il racconto valoriale di Retex è stato affidato a un video-manifesto realizzato grazie all’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale, vero e proprio partner nel processo creativo. Con l’ausilio di tool come Stable Diffusion per generare immagini in movimento, renderizzare texture animate e applicare filtri, e Altered.ai, per realizzare morphing vocale generando toni e sfumature di voce differenti partendo dalla medesima, oltre a programmi di grafia e modellazione 3D, l’Intelligenza Artificiale è diventata un collaboratore istruito per generare immagini e suoni basati su prompt specifici, attraverso un continuo scambio di stimoli utili ad ampliare i confini dell’espressione creativa. Questo perché la tecnologia abilita esperienze ma, per essere efficace, deve avere una guida strategica e un fine preciso”.

Verso 100 milioni di euro di ricavi

Dopo un 2021 in cui ha registrato ricavi per 76,2 milioni di euro e 7,2 di Ebitda, Retex chiude il 2022 con un incremento a doppia cifra, raggiungendo un fatturato di 87,2 milioni di euro e 8,8 milioni di Ebitda, e affronta il 2023 con l’obiettivo dei 100 milioni di euro di ricavi.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5