Benefit

Nespresso ottiene la certificazione B Corp, in Italia assume lo status di Società Benefit 

Il colosso mondiale del caffè aggiunge un ulteriore tassello all’impegno di lunga data per generare un impatto positivo sul territorio e sulla comunità di cui è parte.

28 Apr 2022

Guadagnata la certificazione globale B Corp, il marchio di caffè con sede in Svizzera si unisce a un movimento internazionale di 4.500 aziende, che coprono oltre 150 settori e più di 70 paesi e soddisfano gli elevati standard di sostenibilità e responsabilità sociale verificati da B Lab nelle cinque aree di governance, lavoro, comunità, ambiente e consumatori.
Su 150.000 aziende nel mondo che si sono sottoposte al B Impact Assessment, il processo di valutazione necessario per diventare B Corp, solo il 3% ha ottenuto la certificazione (I punteggi Nespresso sono pubblicati in modo trasparente su bcorporation.net e sustainability.nespresso.com/b-corp-score).

WHITEPAPER
Ripensare il performance management. Quali nuovi approcci possibili? Scopri l’app Feedback4You!
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

Un traguardo di tutto rispetto a cui si aggiunge la decisione di Nespresso in Italia di modificare lo statuto societario e acquisire la forma giuridica di Società Benefit: integrando nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sull’ambiente, il brand rafforza il proprio impegno a perseguire un modello di business sostenibile.

Entrambi gli annunci testimoniano l’impatto positivo che Nespresso ha avuto nell’industria del caffè da quando il marchio è stato fondato nel 1986. Ne sono un esempio: il suo approccio unico all’approvvigionamento del caffè – attraverso il programma di qualità™ sostenibile Nespresso AAA, progettato in collaborazione con la Rainforest Alliance – la alleanza strategica con Fairtrade e lo schema di riciclaggio globale per le capsule di alluminio. 

“La certificazione B Corp riflette un impegno Nespresso di 30 anni per la sostenibilità, la trasparenza e il business responsabile – commenta Guillaume Le Cunff, CEO di Nespresso – Oltre a portare valore aggiunto ai nostri clienti e dimostrare ai fan di Nespresso che stiamo facendo affari nel modo giusto, diventare B Corp rafforza il nostro impegno nei confronti della visione che ogni tazza di caffè Nespresso ha un impatto positivo sul mondo”.  

“Diventare Società Benefit – aggiunge Thomas Reuter, Direttore generale di Nespresso in Italia – rappresenta un passo importante, nonché una svolta concreta per consolidare il nostro lungo impegno per un modello di sviluppo sostenibile. Significa la formalizzazione dell’approccio a fare bene che ci ha sempre guidato e che ci ha spinto, negli anni, ad intraprendere in Italia azioni e progetti per ridurre il nostro impatto sull’ambiente e supportare la comunità di cui ci sentiamo parte integrante. Tra queste il programma ‘Nespresso per l’Italia’ a sostegno del patrimonio ambientale, sociale, culturale italiano”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5