Intelligenza artificiale

Cisco Webex potenzia la collaboration con l’AI, bilanciando innovazione e responsabilità

Cisco dà priorità all’innovazione digitale mantenendo un forte impegno verso la responsabilità, per garantire che l’uso dell’intelligenza artificiale migliori la comunicazione e la collaborazione in Webex

Pubblicato il 02 Nov 2023

Se è vero che l’Intelligenza Artificiale offre un’ampia gamma di opportunità come acceleratore per il raggiungimento di obiettivi di sostenibilità, come strumento per facilitare e velocizzare le procedure di rendicontazione ESG e come soluzione per gestire e ridurre i rischi di impresa, di investimento, operativi (di cui abbiamo parlato diffusamente in questo articolo), è altrettanto importante gestire i rischi associati a questa tecnologia in modo appropriato per massimizzarne i benefici. Da anni Cisco utilizza l’intelligenza artificiale con il linguaggio naturale, l’intelligenza audio, l’intelligenza video e l’analitica, prestando attenzione alla sicurezza, alla privacy e ai diritti umani. Il conseguimento delle importanti promesse dell’AI nel rispetto degli standard di trasparenza, equità, responsabilità, privacy, sicurezza e affidabilità è la promessa del Responsible AI Framework definito dall’azienda, che si applica anche alla nuova strategia AI da applicare a Webex, la soluzione per videoconferenze, riunioni online, condivisione dello schermo e webinar, per migliorare le esperienze di comunicazione e collaboration.

L’AI per potenziare comunicazione e collaborazione

Presentata nel corso di WebexOne – l’evento che Cisco organizza ogni anno per aggiornare i propri clienti e partner sulle ultime novità – l’intelligenza artificiale applicata a Webex utilizzerà le comunicazioni audio e video in tempo reale per garantire chiamate e riunioni cristalline anche in presenza di una scarsa larghezza di banda grazie al nuovo Webex AI Codec.

WHITEPAPER
Tutti gli strumenti per digitalizzare i processi documentali nel workspace ibrido
Cloud storage
SaaS

Un’altra novità riguarda l’arrivo del Webex AI Assistant, che aumenterà la produttività dei clienti e che verrà implementata nell’intero portfolio: la suite Webex, i dispositivi Cisco Collaboration, Webex Contact Center, Webex Connect e Webex Control Hub. Al momento clienti come McLaren Racing e Team DSM stanno sperimentando queste nuove funzionalità di intelligenza artificiale.

“Stiamo vivendo il passaggio a una nuova era del lavoro ibrido e l’intelligenza artificiale è la chiave che ci permetterà di colmare il divario e di lavorare e comunicare al massimo delle nostre potenzialità”, ha dichiarato Jeetu Patel, Executive Vice President e General Manager, Cisco Security and Collaboration. “Da tempo, la nostra piattaforma Webex è alla base del nostro rapido percorso di innovazione. Da oggi, i nostri clienti potranno beneficiare dei vantaggi offerti dalla nostra strategia per l’IA, che sfrutterà l’intelligenza del linguaggio, dell’audio e del video per potenziare le comunicazioni e fornire informazioni utili a generare valore per l’azienda”.

Un nuovo livello di qualità audio e video con i modelli RMM e Webex AI Codec

A migliorare la qualità audio e video ci pensano prima di tutto i nuovi modelli RMM (Real-Time Media Models) di Cisco integrati in Webex che sono in grado di ricevere più flussi multimediali e di produrre diversi output, come il riconoscimento di persone e oggetti così come l’analisi delle azioni, come i movimenti e i gesti.

Gli RMM in Webex permettono inoltre di utilizzare i canali audio e video come segnali di contesto nelle funzionalità tradizionali basate sul testo, come i report e i punti salienti delle riunioni. Grazie a un’intelligenza artificiale che combina testo, audio e video, gli utenti Webex hanno a disposizione un’ampia serie di informazioni in tempo reale. In futuro Webex sarà in grado di riconoscere, ad esempio, se un partecipante si è allontanato da una riunione e di acquisire le note della riunione per aggiornarlo al suo ritorno.

Il nuovo AI Codec integrato in Webex è una nuova soluzione di intelligenza artificiale generativa che ridefinisce la comunicazione in tempo reale e risolve le problematiche legate alla qualità dell’audio o del video, quando messa a repentaglio da problemi di rete che possono avere un impatto diretto sulle chiamate e sulle riunioni.

Il codec fornisce un audio cristallino indipendentemente dalle condizioni di rete, anche in aree con connessioni discontinue. Inoltre, garantisce un’elevata ridondanza di trasmissione per il recupero di eventuali perdite di pacchetti di rete. AI Codec dispone anche di funzioni integrate che migliorano il parlato, come l’eliminazione del rumore e del reverbero, così come un ampliamento della larghezza di banda, per offrire nitidezza audio.

Inoltre, Webex applicherà tecniche di apprendimento automatico per migliorare la qualità video grazie alla Super Resolution che garantisce alta definizione delle riunioni, indipendentemente dalle condizioni della larghezza di banda.

Webex AI Assistant a supporto di hybrid work e contact center

Il nuovo Webex AI Assistant introduce una serie di funzionalità che migliorano la produttività delle persone e permettono all’IT di ridurre i costi operativi, contribuendo a generare valore per l’azienda. Webex AI Assistant farà ad esempio delle domande all’utente come “chiedimi della riunione” e alle quali sarà possibile rispondere digitando frasi come “aggiornami sui 15 minuti che ho perso nella riunione” o “aggiornami su tutte le riunioni che ho perso venerdì mentre ero in pausa” per generare risposte in tempo reale.

Già integrato in modo nativo nei dispositivi Cisco Collaboration, Webex AI Assistant sarà esteso a tutto il portafoglio Webex. Tra le nuove funzionalità che verranno rilasciate in diverse fasi a partire dalla fine del 2023, c’è quella che suggerisce modifiche al tono, al formato e alla formulazione dei messaggi in Webex Messaging e Slido e quella che supporta gli agenti del contact center che rispondono ai clienti sui canali digitali in base alla cronologia del contesto e alle informazioni disponibili.

Oppure quella che permette di recuperare in tempo reale parti o intere riunioni perse, con resoconti organizzati in capitoli e punti salienti. Grazie ai capitoli, è possibile passare da un argomento all’altro, ad esempio da una parte scritta della discussione a un breve video che riassume il contenuto di una riunione. Un’altra funzionalità in tema è quella che riassume i messaggi non letti o il contenuto degli spazi di lavoro. I riepiloghi sono personalizzabili, per cui un utente può chiedere all’assistente AI di Webex di riassumere i messaggi del proprio capo in uno spazio che contiene messaggi di più persone, ad esempio. Un’altra genera argomenti comuni condivisi nelle domande e risposte interattive e nei sondaggi durante gli eventi virtuali e ibridi, in modo che i partecipanti possano navigare facilmente tra i trend del momento.

Consapevole che alcuni LLM (Large Language Models) saranno più adatti di altri in base al caso d’uso e alla formazione, Webex utilizzerà una combinazione di modelli best-of-breed. L’approccio Webex combina modelli commerciali, open source, proprietari Cisco e di clienti selezionati per offrire la migliore esperienza possibile,

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5