reporting

Circolarità e sicurezza al centro del report di sostenibilità 2023 RDM Group



Indirizzo copiato

Tra i risultati chiave del gigante europeo del cartoncino riciclato spiccano la riduzione dell’intensità di scarico delle acque e l’aumento dei rifiuti solidi avviati al recupero

Pubblicato il 24 apr 2024



Michele Bianchi, CEO di RDM Group
Michele Bianchi, CEO di RDM Group

Sostenibilità, economia circolare, salute e sicurezza, e una forte attenzione alle persone, sono i pilastri che stanno alla base del Report di Sostenibilità 2023 pubblicato da RDM Group, il principale produttore nel settore del cartoncino riciclato e il più grande in Italia, Francia, Paesi Bassi, Scandinavia e nella penisola iberica, che fa luce sui significativi passi avanti nel raggiungimento dei traguardi stabiliti nel Piano di Sostenibilità 2020-2030.

Particolare attenzione è rivolta ai tre KPI legati al Sustainability-Linked Bond emesso da RDM Group nel 2021. A tal proposito il Gruppo segnala: una riduzione del 15% dell’intensità di scarico delle acque di produzione rispetto al 2020 (con l’obiettivo da raggiungere entro il 2030 pari al 20%); il raggiungimento dell’83% come quota dei rifiuti solidi avviati al recupero con target prefissato pari al 90%; un aumento dell’1% a livello di carbon intensity rispetto al 2020, che ha evidentemente risentito delle oscillazioni e dei cambiamenti in atto nel mercato di riferimento e non solo.

Verso l’innovazione di processo e di prodotto

La relazione tra sostenibilità e finanza ha indubbiamente potenziato le sinergie tra i due ambiti, promuovendo al contempo una trasformazione – culturale e non solo – all’interno del Gruppo. Nel 2023, RDM Group ha espanso i suoi orizzonti, geografici e non, acquisendo lo stabilimento di Fiskeby in Svezia e diventando così il principale produttore di cartoncino riciclato in Europa. Proprio in virtù della sua posizione nel mercato, il Gruppo sta puntando con crescente determinazione sull’innovazione, sia di prodotto che di processo, lungo tutta la catena di valore.

Economia circolare: riciclate 967.000 tonnellate di carta

Il report offre una dettagliata panoramica sui traguardi raggiunti dal Gruppo che si snodano lungo quattro macro-sezioni. La prima riguarda la circolarità. Il modello di business di RDM Group si fonda sui principi dell’economia circolare, basata su risorse rinnovabili e materiali riciclabili.

Nel corso del 2023, RDM Group ha riciclato 967.000 tonnellate di carta: considerando che un cittadino europeo medio produce circa 76 kg di carta e cartone all’anno e che il tasso di riciclaggio di questo materiale è dell’82,5%, si può affermare che il Gruppo ha dato nuova vita agli scarti di carta prodotti da quasi 16 milioni di persone, una cifra superiore ai rifiuti di carta e cartone generati dai paesi Svezia e Norvegia messi insieme.

Energia ed emissioni: investimenti per efficientare stabilimenti e produzione

La seconda macro-sezione è dedicata all’ambiente, con particolare attenzione a Energia ed Emissioni. L’industria cartaria è notoriamente energivora, per cui la politica di RDM è quella di investire costantemente per migliorare l’efficienza degli stabilimenti e della produzione in generale.

All’inizio del 2023, il Gruppo ha completato la sostituzione di un impianto di cogenerazione presso lo stabilimento di Barcellona. Inoltre, gestisce due impianti di termovalorizzazione dei rifiuti (Hoogezand nei Paesi Bassi, e Fiskeby in Svezia) che utilizzano biomasse e scarti di lavorazione come combustibile.

Per quanto riguarda le emissioni, nel 2023 ha completato il primo inventario delle emissioni Scope 3 (indirette), il che consente di avere maggiore visibilità sulle emissioni di carbonio sia a monte sia a valle delle proprie attività produttive.

People: bene per salute e sicurezza, cresce il numero di donne

Relativamente alla terza macro-sezione, People, va sottolineato che il 2023 è stato un anno votato alla salute e alla sicurezza, con il minor tasso di frequenza infortuni mai registrato. Inoltre, 77 lavoratori del Gruppo RDM sono stati premiati per essere rimasti immuni da infortuni per 10 anni o più.

Anche il numero delle donne assunte in RDM Group è aumentato rispetto al 2020, registrando un +20%, rispetto a un target per il 2030 fissato a +30%. Nell’ottica dell’azienda sostenibile, RDM Group ha pubblicato per la prima volta sia la propria Diversity & Inclusion Policy, ma anche la Human Rights Policy, a dimostrazione della cura che rivolge alle persone.

Governance: creare valore per gli stakeholder

Infine, per quanto riguarda la Governance, nel 2023, RDM Group è stato premiato con la medaglia d’oro per la Responsabilità Sociale d’Impresa (CSR) da EcoVadis, uno dei più autorevoli rating ESG, dimostrando il proprio impegno verso pratiche aziendali responsabili.

“Il nostro impegno è quello di creare valore per i nostri stakeholder; siamo convinti che il modo migliore per raggiungere questo obiettivo sia un modello aziendale basato sull’economia circolare che ci permetta di aumentare l’efficienza e ridurre al tempo stesso il nostro impatto ambientale”, ha dichiarato Michele Bianchi, CEO di RDM Group.

Articoli correlati

Articolo 1 di 5