Together for tomorrow, la sostenibilità secondo Samsung

Nella strategia volta a contribuire alla conservazione dell’ambiente, la società coreana ha deciso di mettere la sostenibilità al centro di tutto ciò che fa. Ma “Together for tomorrow” significa anche rendere più responsabile il cliente

10 Gen 2022

Un futuro sempre più all’insegna della sostenibilità nei piani di Samsung. Lo conferma la strategia “Together for tomorrow” che l’azienda ha condiviso e in cui sono elencate tutte le iniziative, attuali e future, che il colosso coreano intende attuare per contribuire alla conservazione dell’ambiente e alla sostenibilità dell’ecosistema.

La sostenibilità quotidiana

La visione a lungo termine “Together for tomorrow” si basa su ciò che Samsung chiama “Everyday sustainability”, concetto che ispira la società a mettere la sostenibilità al centro di tutto ciò che fa.

WHITEPAPER
IT e HSE: costruire una strategia di gestione, monitoraggio e controllo predittivo. Come?
Big Data
Software

L’azienda è rimasta fedele a tale concetto adottando nuove pratiche di produzione a basso impatto, imballaggi che riducono l’ingombro e facendo vivere al cliente un’esperienza più sostenibile in quanto diventa più responsabile nello smaltimento dei prodotti alla fine del loro ciclo di vita.

“Si tratta di vivere in equilibrio con l’ecosistema”, ha affermato Jong-Hee Han, Vice Chairman, CEO e Head of Device eXperience Division di Samsung. Jong-Hee Han ha sottolineato che l’azienda concretizzerà questa idea attraverso una serie di iniziative nel campo della sostenibilità, partnership significative e tecnologie personalizzabili e connesse. Inoltre, si avvarrà di un nuovo paradigma di “vicinanza”, grazie a esperienze personalizzabili che riflettano le esigenze in evoluzione dei consumatori e innovazioni che facciano la differenza nella società e per il pianeta. “La sostenibilità diventerà sempre più parte dell’esperienza d’uso dei nostri prodotti, rendendo accessibile a tutti uno stile di vita più sostenibile”, ha precisato Jong-Hee Han.

Samsung JH-Han-Everyday sustainability
Jong-Hee Han, Vice Chairman, CEO e Head of Device eXperience Division di Samsung

Un nuovo ciclo di vita per i prodotti

Samsung vende oltre 500 milioni di dispositivi ogni anno e molti oggi sono alimentati con un chipset creato dalla stessa Samsung. Comprendendo la necessità di essere più sostenibili dal punto di vista ambientale, l’azienda ha perciò ripensato al ciclo di vita del suo prodotto e si è mossa per aggiungere sostenibilità nella produzione e nel packaging. “Entro il 2025, in tutti i dispositivi mobili ed elettronici Samsung verranno utilizzati materiali riciclati”, ha aggiunto Jong-Hee Han.

Alcuni dei nuovi concept e dispositivi che Samsung ha mostrato al recente CES 2022 riflettevano questa posizione sostenibile in linea con la visione “Together for tomorrow”. Tra questi c’è, per esempio, il telecomando SolarCell che viene fornito con tutti i televisori Samsung di nuova generazione. “Pianifichiamo di includerlo in un numero sempre maggiore di prodotti Samsung – ha affermato Jong-Hee Han – dalla nuova line up TV agli elettrodomestici, con l’obiettivo di eliminare fino a 200 milioni di batterie che oggi finiscono nelle discariche.”

A ciò si aggiunge una nuovissima modalità di alimentazione in standby quasi zero per pannelli di visualizzazione e caricabatterie per dispositivi intelligenti.

Aumenterà di 30 volte l’uso di plastica riciclata

Lo scorso anno, i prodotti della divisione Semiconduttori certificati Carbon Trust hanno contribuito a ridurre le emissioni di CO2 di 700.000 tonnellate. Tuttavia, l’impegno dell’azienda va oltre i semiconduttori: per estendere il concetto di “Everyday sustainability” a sempre più prodotti, Samsung Visual Display userà 30 volte più plastica riciclata rispetto al 2021. L’azienda ha inoltre rivelato che nei prossimi tre anni incrementerà l’uso di materiali riciclati anche sui prodotti mobile e sugli elettrodomestici.

Nel 2021, gli chassis dei TV Samsung sono stati realizzati con materiali riciclati e da quest’anno verranno utilizzati materiali di recupero anche per produrre gli elementi interni dell’imballo, come supporti, buste di plastica e polistirolo. L’azienda ha annunciato anche l’espansione globale del suo Eco-Packaging program, che permette di trasformare gli chassis dei TV in piccoli mobili o oggetti di arredo e che sarà ampliato alla gamma degli elettrodomestici come scope elettriche, microonde, purificatori d’aria e tanto altro.

La sfida dello smaltimento dei rifiuti

Lo smaltimento dei prodotti alla fine del ciclo di vita è un’altra grande sfida per il mondo dell’elettronica di consumo che è parte della visione “Together for tomorrow”: Samsung ha raccolto più di 5 milioni di tonnellate di E-waste dal 2009. In campo mobile, ha lanciato Galaxy for the Planet, una piattaforma per minimizzare l’impronta di carbonio dei device durante il loro ciclo di vita.

La decisione di Samsung di rendere liberamente utilizzabili queste tecnologie riflette l’impegno dell’azienda nel campo dell’innovazione e della sostenibilità, che trascende le dinamiche dell’industria. L’intenzione di Samsung di offrire il proprio contributo nell’invertire il cambiamento climatico si evidenzia anche nella collaborazione con Patagonia. Le due aziende daranno vita a una soluzione innovativa che aiuterà a ridurre la dispersione di microplastiche nell’acqua a seguito dei cicli di lavaggio delle lavatrici.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5