Performance ESG

Sofidel confermato nella fascia Leadership dei rating “Climate Change” e “Forests” di Cdp

Il gruppo noto per il marchio Regina, tra i leader mondiali nella produzione di carta per uso igienico e domestico, vede nuovamente riconosciuto il proprio impegno nella lotta al cambiamento climatico e alla deforestazione. Il Group
Sustainability Director Balducci: “Stiamo lavorando sull’obiettivo Net Zero entro il 2050, mentre, per quanto riguarda le foreste, proseguiamo la nostra politica di approvvigionamento responsabile di cellulosa e il nostro impegno verso l’obiettivo Zero Deforestazione”

Pubblicato il 06 Feb 2024

Il rating internazionale CDP conferma l’impegno del gruppo Sofidel, noto per il marchio Regina e tra i leader mondiali nella produzione di carta per uso igienico e domestico, nella lotta al cambiamento climatico e alla deforestazione.

Il Gruppo, anche quest’anno, si è infatti posizionato nella fascia Leadership dei due rating Climate Change 2023 e Forests 2023 di CDP. Per entrambi i rating, Climate Change e Forests, Sofidel ha ottenuto il punteggio A-, posizionandosi sia sopra la media europea (B, nel caso del clima, e C per la gestione forestale) sia sopra quella di settore (B per entrambi i rating).

Prosegue la roadmap ESG del gruppo

“E’ un risultato importante per Sofidel – commenta Riccardo Balducci, Group Sustainability Director di Sofidel .-. La misurazione puntuale delle performance ambientali, effettuata da enti terzi e indipendenti come CDP, è un elemento chiave del percorso di sostenibilità del nostro Gruppo. Un cammino che stiamo affrontando con coraggio e determinazione. Per quanto riguarda il cambiamento climatico stiamo ora lavorando sull’obiettivo Net Zero entro il 2050, mentre, per quanto riguarda le foreste, proseguiamo la nostra politica di approvvigionamento responsabile di cellulosa e il nostro impegno verso l’obiettivo Zero Deforestazione”.

WHITEPAPER
Come rendere sostenibile il business: roadmap, strumenti, normativa
Environment
Corporate Social Responsability

Neutralità carbonica entro il 2050

Sofidel ha recentemente intensificato le proprie politiche di transizione ecologica, impegnandosi con Science Based Targets (SBTi) a raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050. L’obiettivo Net Zero, ossia la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e la conseguente rimozione delle emissioni residue fino al punto più vicino possibile allo zero lungo tutta la catena del valore, è al centro del Green Deal europeo e ritenuto cruciale per limitare il riscaldamento globale ben al di sotto dei 2°C secondo gli accordi di Parigi.

Sul fronte della lotta alla deforestazione, il 100% dell’approvvigionamento di materia prima di origine forestale utilizzata dal Gruppo proviene da fornitori certificati secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici garantiti da terze parti indipendenti (FSC, FSC Controlled Wood, PEFCTM).

Sofidel è inoltre tra le prime aziende ad aver preso parte all’iniziativa multi-stakeholder “Forests Forward” lanciata da WWF a livello internazionale per consolidare la politica di approvvigionamento forestale, rafforzando il programma di coinvolgimento dei fornitori per contribuire a combattere la deforestazione, conservare gli ecosistemi e tutelare i diritti delle comunità locali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5