Trasporti sostenibili

La mobilità ferroviaria future-proof? E’ sempre più sostenibile, resiliente e interconnessa

Svelata a Expoferroviaria 2021 la vision di Siemens, che ha presentato le nuove soluzioni tecnologiche per la trasformazione digitale del comparto. Il Ceo De Rossi: “Proponiamo un nuovo paradigma tecnologico finalizzato al miglioramento complessivo della qualità della vita e della mobilità dei cittadini,  nel pieno rispetto dell’ambiente”

03 Ott 2021

Redazione ESG360

Sostenibile, resiliente e interconnessa. Sono queste le caratteristiche chiave della trasformazione digitale della mobilità ferroviaria nella concezione di Siemens, che a Expoferroviaria 2021 ha presentato le sue tecnologie abilitanti di un “nuovo paradigma tecnologico – ha spiegato Pierfrancesco De Rossi, Presidente e CEO ad interim di Siemens in Italiafinalizzato al miglioramento complessivo della qualità della vita e della mobilità dei cittadini,  nel pieno rispetto dell’ambiente”.

Nuove soluzioni tecnologiche

Sul fronte rolling stock, Siemens mette in mostra la locomotiva di punta Vectron MS (Multisistema) che, grazie alle omologazioni internazionali ottenute, rappresenta la soluzione ideale per sfruttare al massimo le potenzialità offerte dai corridoi europei TEN-T. Nell’ambito Mobility-as-a-Service (MaaS), il portfolio digitale Intermodal Solutions di Siemens abilita un nuovo approccio per l’integrazione agile del trasporto pubblico, a livello locale e nazionale, con i servizi di mobilità condivisa. Una soluzione innovativa orientata verso un concetto di mobilità evoluta, oggi in fase di implementazione in Olanda e Spagna.

WHITEPAPER
Rinnovabili in Italia (e nel mondo): come il digitale può supportare il loro utilizzo?
Utility/Energy
Energie Rinnovabili

Ponendo l’accento sul tema intermodalità, Siemens ha presentato in fiera una parte del proprio portfolio dedicato alla mobilità elettrica. In mostra sullo stand la colonnina Sicharge AC22 e la wallbox Versicharge, due soluzioni particolarmente adatte nei contesti ferroviari quali per esempio i parcheggi delle stazioni di medie e grandi dimensioni.

Per quanto riguarda l’elettrificazione, Siemens ha messo in vetrina i prodotti e le soluzioni all’avanguardia specifici per il settore ferroviario: dalla nuova protezione in corrente continua digitale Sitras MDC che garantisce le più elevate prestazioni nella gestione dei guasti elettrici afferenti alla linea di contatto per valori di tensione da 750 V fino a 3 kV al quadro di media tensione isolato in gas 8DJH ideale per l’impiego in ambienti gravosi (umidi, salini, corrosivi) quali sono numerosi tratti della linea ferroviaria; fino alla completa Railway Cabinet equipaggiata con il meglio del portfolio Siemens tra cui gli interruttori scatolati 3VA, i modulari Sentron e i contattori Sirius 3RT. 

In ambito antincendio, Siemens presenta i rivelatori di fumo Cerberus OOH740 dotati di tecnologia ASA che consente, attraverso una serie di algoritmi interni, di garantire un’alta affidabilità e immunità ai falsi allarmi. Valore aggiunto di questi prodotti per le applicazioni ferroviarie risiede nella semplicità e affidabilità nell’installazione anche in ambienti particolarmente gravosi. Altra soluzione proposta in fiera è la rivelazione di fumo a campionamento d’aria con centrali ad aspirazione FDA221 e FDA241. 

Ampiamente riconosciuti e apprezzati nel comparto industriale italiano e internazionale, in mostra a Expoferroviaria 2021 anche i prodotti e le soluzioni di punta Siemens – quale per esempio il PLC Simatic S71500 – per l’automazione a 360 gradi. Dotati di tutti i certificati necessari per l’implementazione a bordo dei treni e lungo le linee, i dispositivi Siemens contribuiscono alla trasformazione digitale del settore facendo leva sull’automazione e l’integrazione di tutti i processi nel mondo ferroviario.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5