Impegni ESG

Aziende a zero emissioni: Damiano aderisce a CO2alizione Italia

L’azienda siciliana leader nella produzione e lavorazione di frutta secca bio accresce il proprio impegno in favore della sostenibilità ambientale

08 Lug 2022

Damiano, leader mondiale nella produzione e trasformazione di frutta secca proveniente da agricoltura biologica con sede a Torrenova (Messina), è tra le 60 aziende con base in Italia che aderiscono a CO2alizione Italia, l’iniziativa che punta ad aumentare il livello di impegno verso la neutralità climatica attraverso l’adozione di una pratica di governance innovativa focalizzata sull’idea di un’economia a zero emissioni, in linea con gli obiettivi europei di neutralità climatica e quelli nazionali di transizione ecologica.

Damiano è stata fra le prime in Europa a certificarsi come azienda B Corp – commenta Riccardo Damiano, CEO dell’azienda – Con i nostri prodotti da agricoltura biologica siamo da sempre attenti nell’adottare le migliori pratiche per ridurre al massimo l’impatto ambientale, sia durante la coltivazione e la lavorazione del prodotto che durante il trasporto e la distribuzione. Questo ulteriore passo attesta il nostro impegno nel rispettare e avere cura del pianeta in cui viviamo”.

Rispetto del pianeta come finalità di business

Questo impegno, da parte delle aziende aderenti a CO2alizione, viene integrato all’interno dello statuto societario in modo che diventi una vera e propria finalità dell’impresa protetta nel tempo, anche in caso di aumenti di capitale e cambi di management, di passaggi generazionali o di quotazione in borsa.

WHITEPAPER
Rinnovabili in Italia (e nel mondo): come il digitale può supportare il loro utilizzo?
Utility/Energy
Energie Rinnovabili

CO2alizione Italia, cui hanno aderito, tra gli altri, Aboca, Nespresso, Danone e Illy, ha l’obiettivo di diffondere questa pratica perché venga adottata da un numero più ampio possibile di aziende. Infatti, nel proprio manifesto scrive, tra le altre cose: “Mai come oggi siamo chiamati a intraprendere cambiamenti che portino ad una evoluzione progressiva del nostro modello di business in chiave rigenerativa ed è proprio di questo modello che vogliamo essere esempio e farci promotori in Italia, in Europa e nel mondo.”

Una storia inaugurata nel 1964

Fondata nel 1964 in un territorio vocato alla produzione delle nocciole, Damiano ha introdotto nel 1976 la sua prima produzione biologica ponendosi tra i pionieri del settore e convertendosi nel 2000 interamente alla trasformazione di frutta secca proveniente da agricoltura biologica.

Dal 2016 l’azienda fa parte del ristretto numero delle B Corp italiane (B sta per Benefit), aziende che assumono spontaneamente l’obbligo di agire secondo i più alti standard di responsabilità. Lo scorso anno, per il suo impegno in termini di riduzione dell’impatto ambientale, Damiano ha ottenuto, unica azienda italiana nel comparto food, il Premio Best of the World Environment 2021, confermandosi come l’azienda del nostro Pese del settore food più impegnata sui temi della sostenibilità, dell’impatto ambientale e del rispetto della biodiversità, al sedicesimo posto nel ranking mondiale, e al primo tra le imprese italiane del settore food.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5