Open innovation

Deloitte premia le tre startup vincitrici del GreenHydrogenTech Accelerator

Green Independece, Ways 2h e Hyet E –Trol sono le startup vincitrici della prima edizione del programma di Open Innovation promosso da Deloitte Officine Innovazione e dedicato a individuare le soluzioni più innovative nel campo dell’idrogeno verde per favorire la transizione energetica

19 Lug 2022

Si chiamano Green Independence, Ways 2h e Hyet E –Trol e sono le startup vincitrici della prima edizione del GreenHydrogenTech Acceleratorprogramma di Open Innovation coordinato da Officine Innovazione, la società Deloitte specializzata in innovation management e open innovation, che ha individuato le soluzioni più innovative lungo l’intera value chain dell’idrogeno verde. Il Programma ha visto la partecipazione del Gruppo Acea come Main Partner, l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) come Scientific Partner e l’Ecosystem Partner SMAU.

“Con questa iniziativa – osserva Francesco Iervolino, Partner di Deloitte Officine Innovazione – abbiamo voluto avviare un percorso per facilitare il trasferimento tecnologico tra realtà innovative e player industriali, in risposta a una tra le sfide oggi più critiche: la transizione energetica. Ed è proprio coniugando innovazione e sostenibilità, in questo caso in riferimento alle tecnologie basate sull’idrogeno prodotto da fonti rinnovabili, che possiamo costruire l’Italia di domani, in piena sinergia con gli obiettivi del PNRR.”

Il ruolo delle Startup nella transizione energetica

Più di 260 realtà provenienti da 38 paesi si sono candidate e dopo un percorso strutturato di valutazione che ha coinvolto il Gruppo Acea, sono state selezionate le realtà ritenute più adatte per una fase di pilot design. Inoltre, vantano un concept fortemente innovativo in grado di creare sinergie con le aree di business del Main Partner.

WHITEPAPER
Startup: quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
Open Innovation
Startup

Le Startup vincitrici sono:

  • Green Independence: Startup italiana nata nel 2020 che sta sviluppando una nuova tipologia di pannelli solari che, integrando una cella elettrochimica e un sistema di purificazione dell’acqua, è in grado di produrre idrogeno verde.
  • Ways 2h: Startup americana nata nel 2019 che sta sviluppando un impianto in grado di produrre idrogeno da svariate tipologie di rifiuti.
  • Hyet E –Trol: Startup olandese nata nel 2021 che sta progettando un elettrolizzatore efficiente in grado di produrre idrogeno già ad alta pressione riducendo la necessità di uno step aggiuntivo di compressione.

“L’iniziativa GreenHydrogenTech Accelerator rientra nel percorso di innovazione pragmatica di Acea – dichiara Silvia Celani, Head of Innovation del Gruppo – Il successo della open call è dato dalla numerosa partecipazione di startup provenienti da tutto il mondo che hanno contribuito alla sfida della energy transition, centrale per il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5