Report

Bloomberg: lo scenario Net Zero aumenta le opportunità di investimento per l’Europa

La completa decarbonizzazione del sistema energetico europeo porterebbe con sé con 4,9 trilioni di euro di investimenti in nuova generazione di elettricità e nell’idrogeno verde

03 Mag 2022

L’Europa, attuando scelte coraggiose da un punto di vista energetico, ha la possibilità di tagliare drasticamente le proprie emissioni e di avviare una stagione di investimenti. Lo mette in evidenza l’European Energy Transition Outlook 2022 di BloombergNEF, secondo cui la decarbonizzazione del sistema energetico europeo porterebbe con sé con 4,9 trilioni di euro di investimenti in nuova generazione pulita di elettricità e nell’idrogeno verde.

Perché questi numeri si verifichino è però necessario il raggiungimento degli obiettivi prefissati dallo scenario Net Zero, con cui si assisterebbe a una radicale trasformazione del mix energetico europeo entro il 2050. In questo modello, la corsa dell’elettrificazione e dell’idrogeno verde eliminerebbe buona parte dei combustibili fossili e delle emissioni correlate, grazie anche alla grande avanzata di eolico e solare.

In particolare, l’Europa conoscerebbe un rapido calo del consumo di petrolio e gas in Europa già in questo decennio. La domanda europea di petrolio scenderebbe di oltre la metà, a 9,5 milioni di barili al giorno, mentre quella di gas naturale arriverebbe a 335 miliardi di metri cubi entro il 2030, grazie all’elettrificazione spinta del settore.

Uno scenario, insomma, di profonda decarbonizzazione dell’economia europea, che farebbe leva sia sull’elettrificazione che sull’adozione dell’idrogeno verde, per cui è prevista la costruzione di 1 TW di elettrolizzatori entro il 2050. In particolare, l’idrogeno verde ha le potenzialità per ridurre le emissioni nei settori cosiddetti “hard to abate”, dove cioè l’elettrificazione è difficile, come ad esempio l’industria. Ovviamente lo sviluppo di un’economia verde dell’idrogeno in Europa richiederebbe lo sviluppo di infrastrutture pronte compresi il trasporto e lo stoccaggio, e risorse per il suo utilizzo.

Se tutte queste condizioni venissero rispettate, la decarbonizzazione del sistema energetico europeo creerebbe in Europa al 2050 un’opportunità di investimento da 5,3 trilioni di dollari (4,9 trilioni di euro) nella nuova generazione di elettricità green (3,8 trilioni) e nella capacità di produzione di idrogeno verde (1,5 trilioni).

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

B
Bloomberg

Approfondimenti

D
decarbonizzazione
E
ecolico
S
solare

Articolo 1 di 5