Nuovi scenari

Machine learning in Weather and Climate: al debutto il primo Massive open online course

Ecmwf e Ifab sono i patron del Mooc, completamente gratuito, che ha già raccolto più di 4.000 iscrizioni con l’obiettivo di formare nuove professionalità in grado esplorare, analizzare ed elaborare i dati metereologici per comprendere il clima e fornire elementi decisionali a vantaggio della società

Pubblicato il 05 Dic 2022

Schermata 2022-12-05 alle 16.48.29

Massive Open Online Course on Machine Learning in Weather and Climate”. Così si chiama il Mooc lanciato da ECMWF in partnership con IFAB: un corso di formazione online, con approccio multidisciplinare, nato con l’obiettivo di formare una comunità di ricercatori e professionisti specializzata sulle opportunità che il Machine Learning offre nel campo delle previsioni del meteo e delle previsioni climatiche.

Il corso è gratuito, aperto a tutti coloro con interesse agli argomenti trattati (professionisti del mondo accademico e dei servizi operativi, politici e amministratori, pubblico generale). Per la partecipazione, infatti, è richiesto solamente un livello di conoscenza di base sui temi del clima e del meteo, delle statistiche e dell’informatica.

Il MOOC inizierà il 9 gennaio 2023 per una durata di 10 settimane con 36 ore di formazione suddivise secondo tre livelli di apprendimento con diverse attività pratiche, coding incluso.

 I segreti del ML applicato alle previsioni meteo e climatiche

Durante le lezioni i partecipanti avranno la possibilità di conoscere meglio il Machine Learning applicato nelle previsioni meteo e climatiche grazie ai contributi di esperti degli Stati membri e di chi opera in questo ambito; verranno analizzati gli aspetti economici ma soprattutto le sfide, presenti e future su un contesto così importante anche dal punto di vista delle prospettive occupazionali.

La Fondazione IFAB partecipa al MOOC attivamente fornendo contenuti di e-learning: dai video ai moduli di esercitazione, ai webinar durante i quali gli iscritti potranno interagire con massimi esperti del settore. In particolare è previsto un webinar di approfondimento dove tre soci della Fondazione (BIP, UnipolSai e CRIF) presenteranno dei casi reali: come il Machine Learning in Weather and Climate viene applicato oggi in azienda; opportunità per colmare il gap formativo con quello dell’esperienza lavorativa.

 Ideare nuove soluzioni grazie alla tecnologia

Il tempo che stiamo vivendo è fortemente influenzato dal cambiamento climatico: gli eventi meteorologici estremi sono sempre più frequenti e impattanti, su tutta la superficie terrestre. In uno scenario sempre più emergenziale, la tecnologia rappresenta lo strumento più importante per ideare soluzioni che permettano la gestione strategica di questi fenomeni: in particolare, un campo di studi in rapidissimo sviluppo è quello del Machine Learning, tema sul quale è focalizzato il corso di formazione promosso dalla partnership tra ECMWF e IFAB”, afferma Marco Becca Direttore di IFAB, International Foundation Big Data and Artificial Intelligence for Human Development, che conclude: “La mission di IFAB è promuovere lo sviluppo di tecnologie nell’ambito Big Data e Intelligenza Artificiale, di metodi scientifici innovativi da mettere al servizio di uno sviluppo umano sostenibile e il corso di Machine Learning applicato al clima va proprio in questa direzione”.

Al termine del corso, i partecipanti potranno inoltre decidere di prendere parte alla ECMWF’s Summer of Weather Code (ESoWC) con il proprio progetto di coding. Il corso inizierà il 9 gennaio 2023.

 

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5