SMART ENERGY

CleanTech e AI per la transizione energetica dell’industria: più di 1mln per la startup J4ENERGY



Indirizzo copiato

J4ENERGY è una Digital Energy Platform di nuova generazione che supporta i decision-maker industriali nei processi di decarbonizzazione grazie allo strumento di intelligenza artificiale “Energy Co-Pilot”

Pubblicato il 8 mag 2024



J4Energy_Team_da sinistra_ Elia Turatti, co-founder & CCO – Filippo Lazzarin, co-founder & CEO – Stefano Moret, co-founder – Stefano Grazian, Energy Analyst – Marco Agostiti, Energy Modeler
Il team J4EnergyTeam: da sinistra: Elia Turatti, co-founder CCO, Filippo-Lazzarin, co-founder CEO, Stefano Moret co-founder, Stefano Grazian Energy Analyst, Marco Agostiti, Energy Modeler scaled

Completato il suo primo aumento di capitale J4ENERGY, Climate Tech nel settore energetico lanciata ufficialmente nel 2023, ha raccolto oltre 1 milione di euro. J4ENERGY è una Digital Energy Platform di nuova generazione che supporta i decision-maker industriali nei processi di decarbonizzazione grazie alla tecnologia “Energy Co-Pilot”: soluzione in grado di abbattere costi ed emissioni, come già dimostrato presso diversi impianti industriali, con una riduzione media di oltre il 50%.

Il round è stato guidato da RoboIT, il Polo Nazionale di Trasferimento Tecnologico per la Robotica e l’Automazione Industriale, nato da un’iniziativa di CDP Venture Capital SGR in collaborazione con Pariter Partners, attore italiano impegnato negli investimenti di tech-transfer nel campo deep-tech. Hanno partecipato all’operazione anche Tech4Planet, il Polo Nazionale di Trasferimento Tecnologico per la Sostenibilità Ambientale e Pariter Robotics, veicolo d’investimento specializzato nella robotica.

Industria e decarbonizzazione: il ruolo di CleanTech e AI

L’Energy Co-Pilot è uno strumento di intelligenza artificiale certificato dalla Fondazione Solar Impulse che permette di creare un modello digitale (Digital Twin) del sistema energetico e di valutare in modo più semplice e veloce tutte le possibili azioni sia dal punto di vista degli investimenti tecnologici sia della gestione quotidiana dell’energia in azienda.

In altre parole, la piattaforma genera il miglior mix di tecnologie energetiche “hardware” su misura per ogni impianto industriale, potenziandone le prestazioni con modelli proprietari di AI e Physics-Based Optimization che forniscono risposte data-driven e un approccio ottimizzato per la riduzione dei rischi (a tal proposito suggeriamo la lettura di Data Driven energy: dall’efficienza alla decarbonizzazione ndr.).

L’Energy Co-Pilot è stato progettato per superare le barriere informative e finanziarie (come la scarsa qualità dei dati a disposizione, scarsità di risorse dedicate e limitata visibilità di tutte le soluzioni tecnologiche offerte dai mercati globali) che sono la causa principale dell’Energy Efficiency Gap, un paradosso che ostacola la transizione energetica e l’adozione di tecnologie “market-ready” nonostante risultino economicamente vantaggiose.

Dall’Energy Co.Pilot alla Decarbonization as-a-Service, il modello J4ENERGY

Nello specifico, tecnologia Energy Co-Pilot combina una libreria dinamica di migliaia di tecnologie con modelli proprietari di Intelligenza Artificiale e Physics-Based Optimization. Come un «medico digitale» dell’energia, l’Energy Co-Pilot testa migliaia di combinazioni diverse di trattamenti (tecnologie energetiche) su un «paziente digitale» (il sistema energetico aziendale), affinando quotidianamente le dosi per ottenere i migliori risultati possibili.

Questa formula, certificata dalla Fondazione Solar Impulse, rappresenta l’essenza dell’approccio innovativo di J4ENERGY che ha già guadagnato la fiducia di clienti di spicco in settori diversificati, tra cui Aerospace, Home Appliances, Food & Beverage, e Fashion & Luxury.

Ma oltre alla tecnologia, nel momento in cui le aziende sono chiamate a concretizzare i propri impegni di decarbonizzazione, il metodo J4ENERGY permette un’accelerazione drastica dei processi decisionali attraverso un servizio Full-DEaaS (Decarbonization as a Service), superando le barriere finanziarie poste dagli investimenti e ottenendo risparmi dal primo giorno.

Obiettivo: spingere sulla transizione energetica industriale

J4ENERGY è guidata da Filippo Lazzarin, Co-founder & CEO con un’esperienza decennale in PwC, Stefano Moret, Co-Founder e Principal Investigator presso l’ETH di Zurigo ed Elia Turatti, Co-Founder e CCO con un background in una scaleup internazionale ed ex Head of Sales di una Startup partecipata dal Gruppo Zucchetti.

I fondi raccolti saranno utilizzati per lo sviluppo ulteriore della tecnologia AI dell’Energy Co-Pilot e per accelerare la crescita anche attraverso l’espansione del team. Questo permetterà a un numero sempre maggiore di aziende di realizzare la transizione energetica in tempi rapidi.

Un focus particolare dello sviluppo e della ricerca della startup riguarda le applicazioni per emissioni difficili da ridurre (“hard-to-abate”), come il calore industriale ad alta temperatura, includendo pompe di calore fino a 200°C, storage termici, syngas e tecnologie del freddo.

“Desideriamo esprimere la nostra gratitudine, a nome dell’intero team di J4ENERGY, nei confronti degli investitori che hanno creduto nel nostro progetto. L’esperienza e il contributo di CDP Venture Capital e Pariter Partners saranno fondamentali per raggiungere il nostro obiettivo di accelerare la transizione energetica del settore industriale” dichiara Filippo Lazzarin, Co-founder e CEO di J4ENERGY.

L’approccio innovativo J4ENERGY per promuovere la sostenibilità energetica

“J4ENERGY è una startup che, combinando ricerca d’eccellenza ed esperienza industriale, ha avuto l’intuizione di offrire alle aziende una piattaforma automatizzata per l’ottimizzazione dei consumi energetici – afferma Claudia Pingue, Senior Partner e Responsabile fondo Technology Transfer di CDP Venture Capital – E’ una necessità cui spesso le imprese non riescono a rispondere direttamente e la soluzione di J4ENERGY, che unisce AI e un set di migliaia di tecnologie energetiche alternative, riesce a contribuire a ridurre le emissioni legate all’utilizzo di fonti fossili con la sostenibilità economica”.

“Evolvere le tecnologie energetiche e ridurre i rischi legati alle fonti fossili sono diventati elementi cruciali per coniugare tutela dell’ambiente e sostenibilità economico-finanziaria delle imprese – commenta Valentina Franchini, Managing Director di Pariter Partners – La soluzione tecnologica offerta da J4ENERGY ha il potenziale per rispondere a questa esigenza”.

Articoli correlati

Articolo 1 di 5