Responsabilità sociale

Sostenibilità: l’Andrea Bocelli Foundation presenta il suo primo Report

L’Ente Filantropico fondato dal noto cantante ha reso noti i risultati in termini di impatto sociale dei suoi progetti

Pubblicato il 10 Ott 2023

AndreaBocelli_VeronicaBerti_Goal_4_Unesco

Evento nella Tenuta Bocelli a Lajatico per celebrare il 12esimo anniversario della Andrea Bocelli Foundation – Ente Filantropico (ABF) che in questa occasione presenta il suo primo Bilancio di Sostenibilità (SCARICA QUI IL REPORT COMPLETO).

Proprio da Lajatico, 12 anni fa, la Fondazione ha mosso i primi passi per volere di Andrea Bocelli e di sua moglie Veronica, con la mission “empowering people and communities”. In 12 anni di attività la Fondazione ha ricevuto donazioni per 54 milioni di euro, con i quali è stato possibile fornire acqua potabile e cure mediche a più di 500mila persone nelle aree più remote di Haiti e garantire accesso ad un’istruzione equa e di qualità a oltre 20mila bambini in Haiti e in Italia nelle scuole ABF e negli ospedali pediatrici italiani.

Raccolti oltre 7 milioni di euro dai donatori

Nel 2022 ABF ha raccolto quasi € 7.4 milioni grazie alla generosità dei propri donatori, e ha registrato un incremento del 43% rispetto all’anno precedente, riportando la raccolta ai trend pre-pandemici e riuscendo ad avviare e a portare avanti oltre 20 progetti in Italia e nel mondo, tra cui 4 di ricostruzione e riqualificazione. Nel corso della presentazione del Bilancio di Sostenibilità 2022, i vertici della Fondazione hanno condiviso con i propri stakeholders approccio, visione e risultati finora raggiunti in termini di misurazione di impatto.

Adeguamento allo standard GRI

Nel corso della presentazione sono stati illustrati i metodi utilizzati per valutare azioni e progetti tramite i quali la Fondazione lavora ogni giorno: facendo ciò l’obiettivo è poter crescere monitorando e direzionando gli intenti affinché l’impatto generato possa costruire un percorso di valore per persone e comunità. Per questo ABF, con totale spirito volontario, ha scelto, a fianco del bilancio sociale a cui è dovuta ex lege, di intraprendere per l’esercizio 2022 il percorso di adeguamento a standard di rendicontazione di sostenibilità, quali quelli proposti dalla Global Reporting Initiative (GRI), cercando di realizzare proprio con il presente bilancio, un primo avvicinamento ai principi della sostenibilità internazionalmente riconosciuti. È stato avviato un percorso di analisi e mappatura delle attività della Fondazione, al fine di redigere un documento unico ed integrato che possa da un lato aderire ai principi degli enti del Terzo Settore in materia di Bilancio Sociale, dall’altro dare rappresentazione di un percorso sulla sostenibilità in linea con i principi e la filosofia ESG.

Focus sull’Empowerment

“Il 2022 non segna una “svolta” della Fondazione: si svolta quando si lascia la via percorsa per un’altra, quando si sterza seguendo una traiettoria nuova e diversa – chiarisce Andrea Bocelli, fondatore ABF -. L’anno trascorso amplia, piuttosto, una via solidamente tracciata, allarga e moltiplica le proprie corsie. Saldamente conservando la vision e la mission che sono l’humus germinativo, che sono il codice genetico che ha dato vita ad ABF (senza quindi sottrarre forze alla ricerca, alla lotta alla povertà ed all’emarginazione sociale), abbiamo dato un peso specifico maggiore alla parola “empowerment”, considerando fondamentale, per ciascuno, la conquista della consapevolezza di sé e del controllo sulle proprie scelte, decisioni ed azioni. Abbiamo quindi puntato con ancora più forza sull’educazione: un concetto più ampio e ambizioso della mera istruzione, poiché quest’ultima impartisce e addestra, mentre i progetti ABF puntano a offrire gli strumenti per estrarre (come l’etimologia stessa di “educazione” suggerisce) le potenzialità delle nuove generazioni, formando alla comprensione e all’ascolto.”

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5