Formazione

Al via l’AVL Green Camp: ottanta studenti delle medie a lezione di ambiente e sostenibilità

Al via nel Technical Center AVL di Cavriago il ciclo di lezioni per studiare le emissioni di CO2 e costruire una colonnina di ricarica elettrica. Il progetto, promosso in collaborazione con il Comune, prevede una decina di sessioni, fra teoria e laboratori

14 Mar 2022
DCIM100MEDIADJI_0174.JPG

AVL Italia, la maggior società indipendente al mondo specializzata nello sviluppo, simulazione e testing di sistemi powertrain,  ripropone nei mesi di marzo e aprile, in collaborazione con il Comune di Cavriago (Reggio Emilia), un nuovo Camp destinato agli studenti delle scuole medie. Si tratta dell’AVL Green Camp 2022, ampio progetto di formazione e sensibilizzazione che vuole promuovere i temi della tutela ambientale e della sostenibilità e avvicinare le giovani generazioni alle discipline Steam (scienza, tecnologia, ingegneria, arte e matematica).

Lezioni teoriche e laboratori

AVL Green Camp 2022 coinvolge tutte le classi seconde della scuola secondaria di primo grado “Galileo Galilei” di Cavriago, per un totale di circa 80 ragazzi. Sarà suddiviso in due fasi: una parte prettamente teorica e una fase laboratoriale.

WHITEPAPER
Conosci già i 9 esempi concreti di mobilità sostenibile presenti nel mondo?
Automotive
Smart Mobility

La parte teorica, Green School, si compone di cinque lezioni mattutine in orario scolastico, una alla settimana dal 15 marzo 2022, della durata di due ore ciascuna. In questa fase gli studenti approcceranno i temi delle emissioni di CO2; scopriranno cos’è il lifecycle assessment di un veicolo, quanta energia è necessaria per produrre un mezzo di trasporto, quali sono i materiali necessari; conosceranno come è fatta una batteria e che cos’è la ricarica; studieranno lo smaltimento e il riciclo.

Durante la fase laboratoriale – Green Lab, quattro sessioni pomeridiane a partire dal 25 marzo – i ragazzi lavoreranno alla realizzazione di una colonnina di ricarica per un monopattino elettrico, alimentata da energia solare.

La scuola entra in azienda. E viceversa

“E’ per noi un grande piacere riproporre il Camp anche durante l’anno scolastico – dice Dino Brancale, amministratore delegato di AVL Italia e convinto sostenitore del progetto –. Se l’anno scorso abbiamo parlato dell’inquinamento atmosferico legato ai veicoli, quest’anno approfondiremo il discorso sulle emissioni di CO2, dall’estrazione delle materie prime che servono a costruire un veicolo al suo funzionamento su strada. Abbiamo preso come esempio un monopattino elettrico, di cui analizzeremo la CO2 footprint durante il lifecycle. È importante rendere i ragazzi consapevoli che le emissioni di CO2 non sono legate solo alla fase di utilizzo e funzionamento di un veicolo, ma a tutto il suo ciclo di costruzione. Riteniamo sia cruciale avvicinare i giovanissimi al mondo della tecnologia e della ricerca affinché questo possa indirizzare i loro percorsi formativi verso l’acquisizione di competenze scientifiche oltre che stimolare lo spirito di innovazione”.

“La scuola entra in azienda e l’azienda esce e va nei luoghi della conoscenza – dichiara il sindaco di Cavriago Francesca Bedogni –. Ci si torna a guardare negli occhi, la tecnologia non viene solo utilizzata per la didattica a distanza ma diventa propulsore di esperienza. Così si fa orientamento, così si cerca di rompere il tetto di cristallo che separa le nuove generazioni dal mondo del lavoro e il mondo imprenditoriale dalla scuola secondaria”.

“La sinergia con una eccellenza del territorio come il Technical Center di AVL Italia crea opportunità che possono diventare esperienze determinanti di orientamento in ambito Steam, in particolare per quanto riguarda le ragazze”, commenta l’assessore all’innovazione del Comune di Cavriago Luca Brami.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5